2004
1
Ott

Do you remember?

Commenti () - Page hits: 1300

La luce eccitata appena dietro gli occhi, dentro; quasi sempre di notte. Troppo vicina per lasciarsi scrivere. Allontanarsi è la regola dura. Seguirla esercizio zen.

Difficile. La situazione è un'altra.

Domani mattina. Ancora un anno e sette mesi di precarietà, poi sicuramente l'ignoto. Stringere i denti e procedere; ignorare la scintilla. A malincuore decapitarla, sperando che qualcosa ti fermi la mano.

Isacco stramorto ormai.

Tentare e crederci.

Non potrò mai dimenticare the bus stop la mattina, freddo prima delle medie. A spinte e pugni, gli ultimi leciti, ci guadagnavamo il posto a sedere. Difenderlo a pugni e spinte.

Fatica inutile: presto si arrivava.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Testi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 58 millisecondi