2004
1
Ott

Di Carne e Sangue

Commenti () - Page hits: 1350

"Anima enim omnis carnis in sanguine est".

Lev 17, 14

C'erano delle parole che crescevano e si susseguivano sul foglio rappresentando scene di dolore e tormento, e sanguinavano.

Mai visto né fatto nulla di simile prima.

Erano Storie. Magari partivano da uno spunto originale ovvero da un immagine per poi svilupparsi autonomamente. Traendo una vita propria.

Scene e azioni totalmente vive e in movimento che si mostravano, si rivelavano in tutta la loro imprevedibile realisticità, o forse realtà autonoma e parallela. Come sogni strappati alla notte più oscura, o forse come la vanità stessa delle cose e della vita.

I colori, le azioni, le forme: comparivano vivide e reali, molto più delle cose che quotidianamente scorrono su di noi senza lasciar traccia.

La Bestia, il Mostro, gli Incubi, i Vampiri, i Violentatori, i Demòni, ma soprattutto le Vittime, quasi mai i Carnefici.

E poi i Finali. Che monumentali e improvvisi si rivelano folgoranti ed epifanici, talvolta persino teofanici.

Forse è Dio a dettarli, se esiste, come per i Testamenti.

Ma ormai il sangue ha riempito la pagina ed è impossibile scrivere oltre.

Del resto recita il Levitico, XVII, 14: "L'anima di ogni carne è nel sangue". E questo foglio si è fatto carne. Prima la mia, e quindi la Vostra.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Testi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 87 millisecondi