2004
1
Ott

Ai tempi di Matteus

Commenti () - Page hits: 1500

I doppioni li lasciavo a Dario.
Lui aveva quello che si dice 'la stoffa'. Mica uno come me che non sapeva fare una mazza. Io le figurine le appiccicavo, Dario ci giocava.
Si vincevano dei bei mazzetti a giocar le figurine. Era l'unica maniera per intascarti Lothar Matteus e completare in questo modo la collezione, senza far arricchire di colpo il giornalaio.
Dario non chiamava la sua tecnica volgarmente trucco; anche perché a pensarci bene si trattava di una tecnica assurda, basata non su un improbabile calcolo matematico, ma su quello che bisogna avere quando si gioca a figurine: culo.
Dario però no. Dario diceva: magia. E magia era.
Senza farsi scoprire dall'avversario, perché un trucco - quantunque non avesse fondamenta matematiche - sempre trucco resta, giocava sempre l'ultima carta del mazzo, invece della prima.
Era tutto lì. Semplice. Stupido se vuoi.
Quando sembrava stesse per perdere io lo guardavo con un espressione che voleva dire: Lothar Matteus sta sempre là. Lui ricambiava con un espressione che diceva: fa tutto parte del piano.
Alla fine ci prendeva sempre.
Io non so se di magia si trattava o se era uno stupido trucco che neanche trucco era. Fatto sta che gli album li completavo ogni anno.
Ai tempi di Lothar Matteus non ci si chiedeva troppo come funzionassero certe cose. Se qualcuno ti diceva magia; era così, e basta.
Poi gli anni passano. Io e Dario abbiamo preso strade che non si ricongiungeranno.
Gli album chiusi in soffitta.
Tre doppioni di Matteus.
Voglia di chiamare le cose col nome che meritano. Il tempo scorre, e ciò che prima chiamavi magia adesso lo chiami, con disprezzo, un semplice trucco.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Testi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 55 millisecondi