:: Home ┬╗ Testi ┬╗ In Xanadu
2004
1
Ott

Soli

Commenti () - Page hits: 1350

            Tanto si è sempre soli.

            Lo siamo alle fermate dell'autobus alle 7.15 del mattino, come fantasmi persi nella nebbia, in una routine che ci annulla, ovvero nelle automobili in coda ai semafori.

            Lo siamo quando nasciamo. Lo siamo quando moriamo. E forse anche quando ci illudiamo di amare o quando crediamo che tutto abbia un senso.

            Ma soprattutto siamo soli in quegli attimi quotidiani e ormai inosservati di morte spirituale che ormai ci sprofondano: in attesa, in sopportazione, davanti alla TV, sterilmente intenti. Perduti e smarriti come fanciulli in un bosco.

            Da soli.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Testi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito ├Ę ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 84 millisecondi