2005
1
Ott

Dimenticando

di Shu
Commenti () - Page hits: 600

Ho dimenticato visi, colori, suoni,

ho dimenticato di ascoltare, di credere, di pensare,

ho dimenticato strade, occhi, parole.

 

Ho dimenticato l’odore del suo corpo in quella notte gelata,

ho dimenticato di chiedere scusa e di perdonare,

ho dimenticato l’urlo per il dolore di un uomo malato.

 

Ho dimenticato di ringraziare e di chiudere per sempre quella porta,

ho dimenticato i sorrisi di bambini mai nati,

ho dimenticato il viso di chi ha venduto il suo corpo,

ho dimenticato le voci e i sussurri di donne e bambini spaventati.

 

Ho dimenticato di piangere per tutto quello che non mi è accaduto,

ho dimenticato quello schiaffo dato per non dimenticare,

ho dimenticato la faccia dell’uomo che ha ammazzato.

 

Ho dimenticato perché non sono in grado di ricordare

e perché ricordare è più difficile che dimenticare.

 

Ho dimenticato perché non ho voglia di soffrire

e perché se ricordassi mi sembrerebbe di morire.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Testi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server INDICHOST

pagina generata in 518 millisecondi