:: Home » Eventi » 2006 » Febbraio
2006
9
Feb

Tre grandi anteprime a Cinemazero

di
Commenti () - Page hits: 850
Cinemazero
Aula Magna Centro Studi
Piazza Maestri del Lavoro 3
33170 Pordenone
info 0434-520527
http://www.cinemazero.org/

Film in esclusiva per Pordenone questo fine settimana
Tre grandi anteprime a Cinemazero
Dall’ultimo lavoro del grande regista inglese Ivory, al folgorante esordio alla regia di Tommy Lee Jones, passando attraverso il ritorno dell’impegnato Costa Gravas
Un week end a Cinemazero da non perdere con tre anteprime in esclusiva per Pordenone.
Si inizia in SalaGrande con un'avvincente storia d'amore nella Cina anni '30 raccontata da James Ivory in LA CONTESSA BIANCA. Un amore muto, lontano dai cliché e privo di retorica, ma vibrante e ricco di impercettibili sfumature. Le stesse che accompagnano tutto il film, nel suo raffinato tratteggio di personaggi e ambientazioni. Firma e stile sono del migliore cinema di James Ivory, qui alle prese con un cast di eccezione: da Ralph Fiennes a Natasha Richardson, a Vanessa Redgrave.
L’altra grande anteprima premiata con la Palma d'Oro per l'interpretazione maschile e la Palma d’Oro per la migliore sceneggiatura a Cannes 2005 è LE TRE SEPOLTURE - THE THREE BURIALS OF MELQUIDES ESTRADA opera prima dell'attore americano Tommy Lee Jones. Il film è un viaggio intensissimo nel cinema western, attraverso un western crepuscolare e senza eroi, un cinema immerso negli spazi aperti e selvaggi del deserto texano e messicano. Una parabola ricca di significati e dal solido linguaggio classico e raccontata con sicurezza. Grazie anche allo script millimetrico del messicano Guillermo Arriaga, un signore che non teme le storie a tinte forti avendo già scritto anche Amores Perros e 21 grammi. Lee Jones ha confezionato un film graffiante e appassionato, ricordando in alcuni casi, per la crudezza, Greed di Stroheim."
Terza anteprima esclusiva a Cinemazero per Pordenone è l’atteso film crudo, essenziale, neoralista e soprattutto attuale ed agghiacciante: CACCIATORE DI TESTE del greco/francese Costa Gavras, dove lancia un'accusa pesantissima alla società del profitto, del potere aziendale e del successo a tutti i costi. Settantadue anni portati elegantemente, Costa Gavras torna ai film di denuncia - che già gli ha fruttato tanti Oscar, da Z L’Orgia del potere (1969) a Missing (1982) - rivelando uno scontro sociale nuovo, quello tra gli impiegati e lo strapotere dell'azienda. CostaGavras, che ha lottato due anni per trovare un produttore, in questo film tocca anche la solitudine, altro tema forte, che è tra i mali di cui oggi più si soffre. “Il concetto di solidarietà è sparito. - dice Costa Gavras - E' ovvio che poi le situazioni esplodono, com'è successo nelle periferie di Parigi. Io non do messaggi, descrivo la società reale. Il messaggio va colto soggettivamente”
Da segnalare infine, da martedì 14 a giovedì 16 febbraio, la programmazione dell’ Orso d'Oro a Berlino 2005: U-CARMEN EKHAYELITSHA di Mark Dornford-May. Il film è girato in Sud Africa, cantato e recitato in lingua xhosa, ambientato una sconfinata baraccopoli e interpretato da una compagnia teatrale di Cape Town. Per Carmen non c'è libertà nell'amore né fuori di esso, poiché in entrambi i casi si soggiace al controllo sociale; per l'Africa non c'è libertà nell'apartheid né fuori da esso, poiché in entrambi i casi si soggiace al controllo sociale (lo capiscono bene i malati di Aids che scorgiamo tra il pubblico del concerto finale e che, unici, non hanno nulla da applaudire). Carmen, corpo d'Africa pugnalato fuori campo ovvero lontano dai riflettori, muore perché rifiuta di continuare a fuggire da un dualismo che non lascia scampo: amore e libertà, appunto, ma anche legge e natura, musica dei vinti e musica dei vincitori, religione dei vinti e religione dei vincitori.

Cinemazero/Ufficio Stampa
Piazza della Motta-exConvento S.Francesco
33170 Pordenone - tel. 0434.520404 fax 0434.522603
e-mail: ufficiostampa@cinemazero.it -
http://www.cinemazero.it/
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
::
È nata a Montecchio Emilia (RE) nel 1980, ma risiede da sempre in provincia di Parma. Laureata in lettere classiche presso l’Università degli Studi di Parma con una tesi in Storia del Teatro e dello Spettacolo dedicata alle riscritture del mito di Antigone, è attualmente dottoranda in discipline teatrali e cinematografiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Collabora con alcuni siti internet dedicati a letteratura e teatro, con un’agenzia letteraria e con un mensile locale. Da sempre interessata all’universo della scrittura e all’editoria, si è recentemente qualificata al primo posto nel concorso Storie a Mezzogiorno (sezione narrativa). Autrice della post-fazione al libro di Fortuna Della Porta IO CONFESSO, sta attendendo l’uscita del suo primo racconto nell’antologia dal titolo Piccole Storie, edizioni La Chiave.
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 69 millisecondi