:: Home » Eventi » 2006 » Gennaio
2006
26
Gen

Le Trame di Opìfice diventa un libro

di
Commenti () - Page hits: 1150
Le Trame di Opìfice diventa un libro
 
È vero, siamo cresciuti insieme alle Trame. In questo primo anno di attività internettiana il Gruppo Opìfice è cresciuto insieme alle Trame che portano il suo nome. Desideravamo aprirci alla letteratura, conoscere il vastissimo mondo dei racconti sul web e magari alla fine riuscire anche a realizzare un volume con i migliori racconti pervenuti in redazione. È stato pensato per questi motivi ed in questo modo il concorso di racconti on-line Le Trame di Opìfice. Francamente nemmeno noi ci aspettavamo tale riscontro, sia in termini numerici (cioè di racconti pervenuti) sia in termini qualitativi. Più di 100 i racconti pervenuti in redazione e circa 30 quelli pubblicati sul web, in 13 selezioni mensili lungo tutto il 2005 (da dicembre 2004 a dicembre 2005). Ovviamente non faremo i nomi degli autori, ma fra gli scritti che hanno aderito all’iniziativa, abbiamo rinvenuto contenuti di altissimo profilo. Anche per questo motivo la rassegna ha avuto numerosissime segnalazioni on-line e su quotidiani locali.
Le Trame di Opìfice ci hanno permesso di entrare in contatto –come è ovvio- con tantissime persone e di allargare la cerchia dei collaboratori. Il Gruppo Opìfice formato da 6 persone, adesso può vantare la collaborazione di altre 10 persone sparse per tutta l’Italia.
Grazie alla fiducia della Giulio Perrone Editore (www.giulioperroneditore.it) Le Trame di Opìfice diventa un libro, anzi di più… Il volume sarà composto di 27 racconti e per ogni racconto un disegno realizzato dal nostro disegnatore. L’eterogeneità dei racconti ci ha impedito di rintracciare un filo conduttore univoco, obbligandoci a ripiegare su soluzioni alternative. I 3Momenti con i quali abbiamo suddiviso il lavoro, rimandano all’epoca che stiamo vivendo e da questa traggono ispirazione. I racconti pubblicati, sono stati suddivisi nei 3Momenti secondo logiche e parametri del Gruppo Opìfice. Sarà una sorpresa anche per gli autori…
I 3Momenti sono:
Momento1: Luoghi e ritmi della terra.
Momento2: I primi dubbi post-moderni.
Momento3: I frutti amari della velocità.
Siamo evidentemente disposti ad organizzare la presentazione del volume in ogni parte della Sardegna. A Cagliari la presentazione del volume dovrebbe seguire un’altra iniziativa oramai in fase di conclusione (Parole d’Opìfice – Frammenti Audio-Letterari in Tre Atti PostModerni).
 
Chiunque, fra i riceventi, volesse organizzare una presentazione del volume, non deve fare altro che comunicare l'intenzione all'editore o alla nostra redazione. Per quanto possibile -visto che c'è di mezzo il mare- avrete la nostra collaborazione. 
 
  
 
Di seguito i racconti suddivisi nei 3Momenti
 
Momento1: Ritmi e luoghi della terra
1) Maria Luisa Fascì. Sui gradini del tempo
2) Piero Buscemi. Umido rinfrescante 
3) Grazia Scardaci. Attorno al lume
4) Enrico Pietrangeli. Un giorno una mosca
5) Maurizio Pupi Bracali. In punta di spada
6) Giovanna Mulas. L'isola degli angeli silenti
7) Fabio Medda. Edo
8) Gennaro Livicuri. Storia di un povero matto
9) Maria Brunelli. Nebbia di ricordi
  
Momento2: Dubbi postmoderni
1) Tommaso Chimenti. Kilimangiavo
2) Mattia Piano. ESTATEnumeroquattro
3) Maria Luisa Fascì. Invano
4) Fabrizio Ulivieri. Milano - Sanremo e la gioia di vivere
5) Francesco Massinelli. Afferrato da uno spavento d'orgoglioso riserbo
6) Stefano Baccolini. Un passo verso la divinità
7) Davide Riccio. L'otturazione
8) Teresa Regna. Sul ponte
9) Flavia Piccinni. Al lavoro
  
Momento 3: Frutti amari della velocità
1) Decimo Cirenaica. Devo stare più attento
2) Fiorenza Licitra. Uomini e folle
3) Davide Riccio. Reflusso gastrico
4) Claudio Ughetto. In un minimo spazio
5) Aventino Loi. Numeromania (ossessione numerica)
6) Umberto Bertani. Mannaro (nutro il vostro odio)
7) Piero Buscemi. Dc9
8) Matteo Pazzi. Breviario del naufrago morto
9) Tommaso Chimenti. Autoring
 
 
 
 
 
Il Centro Studi Opìfice (Cagliari) nasce nel 2002 con l’obiettivo di coniugare pensiero e azione nella pratica metapolitica. L’attività dei 6 opificisti (Simone Olla, Simone Belfiori, Giovanni Correli, Albertino Cordeddu, Fabrizio Bolognesi, Carlo Corsale) attraversa la filosofia e l’arte in ogni sua forma: si passa quindi dallo studio su testi alla organizzazione di convegni, dalla produzione di scritti alla presentazione di libri, avendo uno sguardo attento nei confronti dei mezzi  di comunicazione di massa, dalla stampa alla radio, dalla musica al cinema.
I componenti del Centro Studi Opìfice hanno partecipato a vario titolo a numerose conferenze sui temi più diversi (Sessantotto, Fecondazione assistita, Diritti dell’Uomo, Indipendentismo irlandese, Decentramento, Americanismo, Destra/Sinistra).
Il sito web www.opifice.it vede la luce nel Novembre del 2004 e in un anno raggiunge quasi 40.000 contatti. Per il successo on-line dell’attività opificista, fondamentale è la collaborazione del filosofo francese Alain de Benoist, della casa editrice Arianna di Bologna e del concorso di racconti “Le Trame di Opìfice”. Durante il 2005, tantissime realtà associative e non solo, stabiliscono delle collaborazioni o dei semplici contatti con il Gruppo Opìfice. L’ultimo contatto in ordine di tempo è con Radio Alzo Zero ( www.radioalzozero.net ), che dal 2006 ospiterà uno spazio settimanale del Gruppo Opìfice dedicato all’attualità utilizzando come filtro la letteratura e la musica.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
::
È nata a Montecchio Emilia (RE) nel 1980, ma risiede da sempre in provincia di Parma. Laureata in lettere classiche presso l’Università degli Studi di Parma con una tesi in Storia del Teatro e dello Spettacolo dedicata alle riscritture del mito di Antigone, è attualmente dottoranda in discipline teatrali e cinematografiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Collabora con alcuni siti internet dedicati a letteratura e teatro, con un’agenzia letteraria e con un mensile locale. Da sempre interessata all’universo della scrittura e all’editoria, si è recentemente qualificata al primo posto nel concorso Storie a Mezzogiorno (sezione narrativa). Autrice della post-fazione al libro di Fortuna Della Porta IO CONFESSO, sta attendendo l’uscita del suo primo racconto nell’antologia dal titolo Piccole Storie, edizioni La Chiave.
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 58 millisecondi