:: Home » Eventi » 2005 » Novembre
2005
20
Nov

Sguardo dei Maestri VIII edizione ''Orson Welles''

di
Commenti () - Page hits: 1050

Il Centro Espressioni Cinematografiche di Udine, Cinemazero di Pordenone e La Cineteca del Friuli di Gemona

presentano

Lo Sguardo dei Maestri VIII edizione: “Orson Welles”

CONVEGNO INTERNAZIONALE DI STUDI

“MY NAME IS ORSON WELLES – MEDIA, FORME, LINGUAGGI”

ospite speciale Oja Kodar

Udine 2, 3 e 4 febbraio 2006

in collaborazione con Università degli Studi di Udine

e Consorzio Universitario di Pordenone

a concludere la grande retrospettiva “Citizen Welles” dedicata al genio

dal 26 ottobre 2005 al 27 gennaio 2006

a Udine e Pordenone

Dopo aver presentato l’opera completa di Bresson, Buñuel, Tati, Ophüls, Dreyer, Fellini e Bergman, Lo Sguardo dei Maestri, giunto alla sua ottava edizione, sta ripercorrendo in queste settimane la carriera di un altro grande cineasta: Orson Welles.

Come fossero le tappe biologiche della vita di un uomo, a Udine e Pordenone si indagano le diverse fasi della sua lunga ed eclettica carriera: dagli esordi fino alla maturità, attraversando i momenti di massima affermazione e successo. Inaugurata il 26 ottobre, la rassegna retrospettiva, ospitata nelle due città friulane, fornisce una visione complessiva della sua figura di autore e attore.

Accanto alla retrospettiva dei film, in corso al Cinema Visionario (Udine) e a Cinemazero (Pordenone), l’ottava edizione de Lo Sguardo dei Maestri sarà arricchita anche dal consueto appuntamento convegnistico che si svolgerà, a fine rassegna, nella città di Udine il 2, 3 e 4 febbraio 2006.

Il convegno – che ogni anno produce un libro con la raccolta degli atti edito da Il Castoro - si concentrerà sul complesso e ricchissimo rapporto di Orson Welles con i vari strumenti mediatici sperimentati nella sua carriera, che diventano l’elemento fondamentale della sua ispirazione. Da qui il titolo “My name is Orson Welles – MEDIA, FORME, LINGUAGGI” che intende indagare su questo rapporto dov’è coinvolta tutta la sua vita, artistica e non, giocata sul concetto di verità e finzione, di inganno contrapposto al reale. E di questo indissolubile binomio, solenne intuizione artistica, proprio la sua compagna Oja Kodar, artista vissuta al fianco di Welles durante gli ultimi vent’anni della sua carriera, ci riporterà la sua esperienza personale a Udine durante i tre giorni del Convegno.

Proporsi come una tappa di approfondimento non accademica, ma aperta all’incontro tra le diverse discipline, è l’obiettivo di questo annuale simposio che si avvale, a tal fine, del fondamentale apporto dei testimoni che hanno collaborato direttamente, in questo caso, col genio americano. Le testimonianze saranno accompagnate dall’analisi di alcuni dei maggiori esperti e critici dell’opera wellesiana, come Jonathan Rosenbaum ( uno dei massimi studiosi di Welles, ha curato l’edizione della maxi intervista di Orson Welles a Peter Bogdanovich, ”Io, Orson Welles”) e Peter Conrad ( autore di un’importantissima monografia “Orson Welles: The Stories of His Life”) , studiosi illustri in tutto il mondo.

Insieme agli approfondimenti e alle testimonianze verranno presentati durante il convegno alcuni film a sorpresa, materiali inediti o/e di recentissima realizzazione.

Accompagna la manifestazione la pubblicazione di un libro tascabile a cura di Giorgio Placereani con le schede di tutti i film e un ricco apparato critico correlato ad esse. Il libricino (245 pagg) è edito da Centro Espressioni Cinematografiche, Cinemazero e Cineteca del Friuli.

Immagini in alta risoluzione sono a disposizione previa richiesta.

Segnaliamo qui di seguito gli ospiti che interverranno al panel e tra le parentesi un accenno al tema della relazione proposta:

Angel Quintana (falso/viaggio)

Stefan Drössler (sul suo restauro di Mr Arkadin) FILMMUSEUM DI MONACO

Carlos Aguilar (W. e l’influsso sul cinema di serie b europeo)

Esteve Riambau (W. Don Chisciotte)

Santos Zunzunegui (incompiutezza/unfinished)

Jonathan Rosenbaum (intro)

Adone Brandalise (rapporto usa-europa)

Paolo Spaziani

Roberto Pugliese (musica)

Jean-loup Bourget (cinema americano di genere)

Giorgio Cremonini (parodia)

Maria Rita Fedrizzi (comunicazione sulla radio)

Elena Dagrada (da Heart of Darkness a F for Fake, dal punto di vista intermediale)

Alberto Anile (W. in italia)

Paolo Mereghetti (W. sceneggiatore)

Jean-pierre Berthomé (W. e rapporti con tecnici del nuovo cinema europeo)

Gianfranco Giagni (la parola nei film di W.)

François Thomas (voice over)

Peter von Bagh (televisione di W.)

Giorgio Placereani (Dracula alla radio)

Peter Conrad

Roberto Perpignani (testimonianza)

Carlo Montanaro (testimonianza)

Ciro Giorgini (testimonianza)

Antonio D’Olivo (testimonianza)

Oja Kodar (testimonianza)

Convegno internazionale di studi, Udine 2, 3, 4 febbraio 2006

“MY NAME IS ORSON WELLES” – MEDIA, FORME, LINGUAGGI

con proiezione di materiali inediti

Università degli Studi di Udine

Consorzio Universitario di Pordenone


con il supporto di

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Direzione Generale Cinema

Regione Friuli Venezia Giulia

Provincia di Udine

Provincia di Pordenone

Comune di Udine

Comune di Pordenone

Fondazione Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone

UICC

Unione Italiana Circoli del Cinema, Roma

organizzazione a cura di

Centro Espressioni Cinematografiche di Udine

Cinemazero di Pordenone

e La Cineteca del Friuli di Gemona


Ufficio stampa CEC/Centro Espressioni Cinematografiche

Sabrina Baracetti e Ippolita Nigris Cosattini

Via Villalta 24 – 33100 Udine – tel. 0432/299545 fax 0432/229815

cec@cecudine.org - www.cecudine.org

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
::
È nata a Montecchio Emilia (RE) nel 1980, ma risiede da sempre in provincia di Parma. Laureata in lettere classiche presso l’Università degli Studi di Parma con una tesi in Storia del Teatro e dello Spettacolo dedicata alle riscritture del mito di Antigone, è attualmente dottoranda in discipline teatrali e cinematografiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Collabora con alcuni siti internet dedicati a letteratura e teatro, con un’agenzia letteraria e con un mensile locale. Da sempre interessata all’universo della scrittura e all’editoria, si è recentemente qualificata al primo posto nel concorso Storie a Mezzogiorno (sezione narrativa). Autrice della post-fazione al libro di Fortuna Della Porta IO CONFESSO, sta attendendo l’uscita del suo primo racconto nell’antologia dal titolo Piccole Storie, edizioni La Chiave.
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 86 millisecondi