:: Home » Eventi » 2005 » Novembre
2005
14
Nov

NeXT – Iterazione 02

di
Commenti () - Page hits: 750

NeXT – Iterazione 02

Il senso della lotta

 

È uscito il secondo numero di NeXT, la rivista di cultura connettivista fondata e diretta da Zoon, Pykmil e X. 76 pagine di narrativa, poesia, riflessioni e… futuro. Questa è l’iterazione autunnale di NeXT, che prelude all’anniversario della nascita del Movimento che sarà celebrato con il terzo numero, in uscita per Natale.

 

Nell’elegante veste grafica come al solito curata da Giorgio Messina, corredato dalle illustrazioni di Francesco D’Isa, NeXT ha il piacere di offrirvi la consueta messe di racconti e servizi, nel segno di un personaggio che con le sue opere e la sua vita è stato sempre in prima linea nella lotta all’oppressione: parliamo di William S. Burroughs, l’autore del leggendario Pasto nudo, oracolo dei beatnik e nume tutelare dei cyberpunk. A noi, invece, ha insegnato il senso della lotta. La sua influenza sul connettivismo è forte e imprescindibile, come dimostrano i cupi racconti di Darren Frei, Quazimodo e Sphinx, tre reclute di recente affiliazione ma dalla lunga esperienza, artefici di racconti tormentati, visionari e paranoici, opere d’impatto provocatorie e controcorrente. Un esplicito omaggio a Burroughs è il racconto di X, in cui la ricerca della fonte dell’eterna giovinezza porta allo yage, la mitica droga telepatica inseguita dallo scrittore beat per tutta la vita. L’ossessione del controllo domina anche i brani di Pykmil e di Ubi, ormai vecchie conoscenze dei nostri lettori, e non ne sono immuni nemmeno Zoon e Lukha Kremo Baroncinij (altra preziosa acquisizione del clan, al quale apporta la pregevole esperienza di Avatar, verso cui siamo debitori) che non si fermano alla denuncia, ma propongono di sfruttare le falle del sistema per corromperne il meccanismo. Una soluzione troppo spesso ignorata, per pigrizia o per comodità. Ma le portate non si esauriscono certo a questo. Nella galleria poetica, come sempre fornita di proposte di Zoon, Pykmil e X, fa il suo esordio l’Abate degli stolti, con un piccolo ciclo di haiku da brivido.

 

Per quanto riguarda gli approfondimenti, è il caso di segnalare la nascita di una nuova rubrica dal sapore marcatamente ideologico: in Un altro orizzonte, infatti, X si propone di tracciare di volta in volta le coordinate del connettivismo. In questo numero, prende in esame la sua intrinseca vocazione al cambiamento. Logica conseguenza di questa predisposizione è la sua tendenza al superamento e alla trascendenza. Non importa quali siano i limiti, che possono essere di natura prettamente letteraria, o politica, o addirittura ontologica. Come giustamente sottolinea Zoon nel suo articolo sul postumanismo, inteso ovviamente non nell’accezione superomistica di certa spudorata agiografia destroide, ma nel suo senso più profondo e sincero: una dimensione – anarchica – in cui lo stato di superiorità sia condiviso e comune a tutti, dove tutti possano esprimere liberamente la propria individualità. Chi lo sa, dopotutto, cosa ci porteranno i Tempi Moderni di X? Il teletrasporto potrebbe essere una delle possibili conquiste, perché il futuro è inimmaginabile. Allora, come propone Zoon nel suo imperdibile Focus, perché arrendersi?

 

L’iterazione 02 di NeXT segna inoltre il consolidamento del già forte legame con altre realtà storiche del panorama fantascientifico italiano. Oltre alla già citata Avatar, che si è rinnovata nel progetto della KAOS-SF, la nascita di una nazione oscura come atto di pura follia artistica, non vanno dimenticate nemmeno Othersider, sito web di qualità tra i cui fondatori e curatori figurano Quazimodo e Good, e Continuum, pregevole webzine di ρ, altri preziosi sostenitori del connettivismo che presto esordiranno sulle nostre pagine. È il caso di segnalare anche l’uscita della seconda raccolta di racconti di Marco Milani: dopo Sognando e Dintorni, il nostro Pykmil torna con HSF, 13 racconti horror e fantahorror, per Prospettiva Editrice.

 

Noi del direttorio desideriamo ringraziare tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione di questo numero, gli autori, gli illustratori e tutti gli altri collaboratori. Grazie a loro, il Movimento si ampia e si rinnova, evolvendo verso il futuro.

 

NeXT – Iterazione 02: 76 pagine di futuro, impreziosite dalle raffinate illustrazioni di Francesco D’Isa, che raccoglie il testimone di Daniele Cascone e dà voce, nelle sue opere fantastiche e immaginifiche, alla sensibilità del connettivismo.

 

Cosa aspettate, allora? L’iterazione 02 di NeXT può essere ordinata all’indirizzo e-mail next@domist.net, al prezzo di 3 euro di copertina più le spese di spedizione. E non dimenticate il nostro sito internet: www.domist.net/next. Non distraetevi: la lotta è già in atto.

 

Pykmil

X

Zoon

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
::
È nata a Montecchio Emilia (RE) nel 1980, ma risiede da sempre in provincia di Parma. Laureata in lettere classiche presso l’Università degli Studi di Parma con una tesi in Storia del Teatro e dello Spettacolo dedicata alle riscritture del mito di Antigone, è attualmente dottoranda in discipline teatrali e cinematografiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Collabora con alcuni siti internet dedicati a letteratura e teatro, con un’agenzia letteraria e con un mensile locale. Da sempre interessata all’universo della scrittura e all’editoria, si è recentemente qualificata al primo posto nel concorso Storie a Mezzogiorno (sezione narrativa). Autrice della post-fazione al libro di Fortuna Della Porta IO CONFESSO, sta attendendo l’uscita del suo primo racconto nell’antologia dal titolo Piccole Storie, edizioni La Chiave.
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 50 millisecondi