:: Home ┬╗ Eventi ┬╗ 2005 ┬╗ Ottobre
2005
10
Ott

Persone smarrite a brussels, ricerca di A.Pugliese

Commenti () - Page hits: 800

:: 131005 ore 19.00

Brussels – Casa Liguria – Rue de Luxembourg, 15

Andrea Pugliese presenta Persone smarrite

+ lettura di alcuni brani

::            Persone smarrite Andrea Pugliese Halley Editrice (Gli Invisibili)

(2005 - pp. 132 - 11 euro)

Un pesce fuor d'acqua e una pescatrice d'uomini con un amore da spegnere. A Milano. In una notte per locali in cui succede di tutto. Scoprono che da domani, per sempre... 

Persone smarrite è un rocambolesco Tutto in una notte in cui due mondi e due generazioni si confrontano petto a petto: la contea di Piccoli Frutti contro la Milano dei professionisti, le comitive invisibili dei locali più trendy della città contro l’attempata borghesia dell'interland contadino. Calembour narrativo e fiction dalla forte visualità, Persone smarrite intreccia - restando volutamente "in superficie" - due vite distanti anni luce tra loro e con un vecchio errore da farsi perdonare, che attraversano insieme una notte avventurosa e indimenticabile pronte ad esplodere da un momento all’altro.

::         Incipit

Peveragno, Piccoli frutti – Tramonto arancio

Sollevandosi a tratti, il manto dorato del campo aderiva alla collina modellandola come una pelle vellutata su fianchi eccessivamente formosi, adagiati nel riposo. Il rosso del grano dominava il panorama e il bosco chiaro dei faggi faceva da cerniera, con insolenza, alla regolarità splendente delle spighe.

La carraia tagliava le colline, attirando su di sé gli stretti camminamenti lungo i quali di sera i contadini si spostavano arrugginiti, come lui adesso, tra un campo e l’altro.

Anche il trattore di Augusto arrancava svogliato, sollevando pagliuzze e sbuffi di gasolio nella polvere alle sue spalle.

A ogni pietra il rimorchio traballava e il carico di fragole rabbrividiva rischiosamente insieme a tutto il resto. Era arrivato al punto in cui la dorsale diventava più ripida, ormai.

L’ultima salita. Solo il bosco di castagni in cima al passo gli nascondeva la vista del paese. L’ora in cui tutto somiglia al silenzio. Il motore di Augusto ruggì una volta di più la sua sfida. Avrebbe portato il suo carico fin sull’altro fianco della collina, come ogni giorno. E tenne bene, all’inizio. Con regolarità, durando lo sforzo contro il terreno, finché all’improvviso sotto il cofano rossastro echeggiarono tre o quattro colpi irregolari, nacchere e altri preoccupanti sonagli poi ancora il suono di qualcosa di… dentato che slittò più volte su qualcos’altro di liscio che in teoria avrebbe dovuto ruotare insieme a lui. E invece. ::

::         Per info e copie recensioni:

Daniela.TERRILE@cec.eu.int

Francesca Chiappa

333.2208403

Halley Editrice

via circonvallazione 131 – 62024 matelica (mc)

0737.787225 (fax 0737.787963) ::

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito ├Ę ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 272 millisecondi