2005
8
Set

Concordia Vocis

di
Commenti () - Page hits: 850
CUM - Centro Universitario Musicale
presenta
 
Concordia Vocis
XIV Festival Internazionale di Cori Polifonici
Cagliari, 8 > 24 settembre 2005
 
 
 
 
A Cagliari la quattordicesima edizione del festival Concordia Vocis.
Si comincia domani con Les Jolies.
*
Si rinnova a Cagliari l’appuntamento con Concordia Vocis: dall’8 al 24 settembre, il festival internazionale di cori polifonici organizzato dal C.U.M. (Centro Universitario Musicale) con il contributo del Comune e dell’Amministrazione Provinciale di Cagliari e dell’Assessorato al Turismo della Regione Autonoma della Sardegna, celebra la sua quattordicesima edizione. Un cartellone di sei concerti (tutti ad ingresso gratuito), ben calibrato fra prestigiose presenze internazionali e importanti espressioni del panorama corale isolano, per una rassegna volutamente non tematica: una scelta che consente a ciascuna formazione di esprimere il meglio del proprio repertorio garantendo al festival un’ampia varietà di proposte. Proposte che troveranno la giusta cornice in due tra i più importanti monumenti di Cagliari: il Santuario di Nostra Signora di Bonaria, primo esempio dell’architettura catalana nel capolugo sardo, e la Basilica di San Saturno, uno dei monumenti paleocristiani più significativi del bacino mediterraneo.
 
Si comincia domanigiovedì 8 settembre – con Les Jolies, ensemble vocale tutto al femminile in arrivo dalla Svezia e già protagonista, tre anni fa del concerto inaugurale dell’undicesima edizione di Concordia Vocis. Fondato nel 1992, il gruppo vanta un prestigioso palmarès (ha tra l’altro vinto per due volte le "Olimpiadi Corali") e spazia nel suo repertorio dal medioevo sino all’epoca contemporanea collaborando con diversi musicisti della generazione più giovane. Domani sera (ore 21,30), nel Santuario di Bonaria, i soprani Ann-Louise Börlin e Maria Gedell, il mezzosoprano Anna-Karin Gedell e i contralti Aja Ling e Inger Björkman proporranno un programma che, a parte un brano del Cinquecento ("Optimam Partem") del polacco Nkolai Zielénski, si incentra su autori del Novecento e contemporanei. In scaletta anche un pezzo ("De Profundis") del compositore svedese Mårten Jansson scritto appositamente per loro, che l’anno scorso ha fruttato al gruppo il primo premio al Concorso Corale Internazionale Svedese di Helsingborg.
 
Dalla Scandinavia de Les Jolies alla Serbia dell’Hor Kulturno Umetnickog Drutva "Svetozar Markovic", atteso a Cagliari per due concerti: lunedì 12 settembre a Bonaria, e due sere dopo – mercoledì 14 – nella Basilica di San Saturno. Diretto da Bozidar Crnjanski, il coro di Novi Sad approda nel capoluogo sardo fresco reduce dal primo premio nella categoria "polifonia" al concorso "Guido d’Arezzo" di due settimane fa, ultimo alloro nella sua ricca bacheca. L’alto livello artistico delle esecuzioni, l’ampia varietà di stili musicali e un repertorio versatile che spazia dagli autori classici agli spirituals, agli autori locali, sono le frecce nell’arco di questo complesso vocale tra i più anziani in patria per fondazione, ma molto giovane come componenti.
 
Fra i due impegni dello "Svetozar Markovic", l’appuntamento più atteso di questa edizione di Concordia Vocis: martedì 13, a San Saturno, è di scena infatti l’Hilliard Ensemble, uno dei gruppi corali da camera più apprezzati a livello mondiale. Attivo dal 1974, il quartetto vocale britannico si mette subito in luce come un grande interprete della musica medioevale e rinascimentale, ma fin dagli esordi dedica una particolare attenzione anche a quella del nostro tempo, come testimonia il successo delle collaborazioni con il compositore estone Arvo Pärt e con il sassofonista norvegese Jan Garbarek. Nel loro concerto a Cagliari, David James (controtenore), Rogers Covey-Crump (tenore), Steven Harrold (tenore) e Gordon Jones (baritono) non si sottrarranno alla regola che ha reso famoso l’Hilliard Ensemble: sotto il titolo di "Echoes" proporranno infatti un intrigante gioco di rimandi tra il medioevo di Pérotin, il rinascimento di Josquin Deprez, e la contemporaneità di compositori come Stephen Hartke e Luca Belcastro.
 
Tengono banco due gruppi corali sardi, entrambi apprezzati anche fuori dai confini isolani, negli ultimi appuntamenti di Concordia Vocis 2005: il 18 settembre, riflettori puntati sulla Polifonica Santa Cecilia di Sassari (fondata nel 1945 da don Gino Porcheddu, è l’associazione corale che da più tempo svolge attività concertistica in Sardegna). Sotto la bacchetta di Gabriele Verdinelli, proporrà nel Santuario di Bonaria la "Messe solennelle de Sainte-Cécile" di Charles Gounod, la più famosa fra le opere sacre del compositore francese.
 
Sei sere dopo, sabato 24 settembre, spetterà invece al coro del Centro Universitario Musicale di Cagliari, diretto da Riccardo Leone, il compito di suggellare il suo festival con un concerto nella Basilica di San Saturno. Il programma spazia fra autori del Novecento e contemporanei, con una particolare attenzione alla Spagna. E alla Sardegna: in scaletta figurano infatti "Die segunda", del cagliaritano Marcello Pusceddu, in prima esecuzione assoluta, e "Launeddas", un brano di Luigi Rachel che non viene proposto da almeno trent’anni, e nella cui partitura l’autore chiede al coro di imitare il suono tipico dello strumento simbolo della musica tradizionale isolana. Dedicato alla memoria di Mario Dellapina, maestro di tanti direttori di coro sardi (tra cui lo stesso Riccardo Leone), il concerto vedrà la partecipazione dell’Ensemble di Percussioni e Gruppo Strumentale del Conservatorio di Musica "G. Pierluigi da Palestrina" di Cagliari, diretto da Giacomo Medas nell’esecuzione de "La mort d’un tyran" di Darius Milhaud, e dell’ensemble vocale Epigramma ’98, un gruppo di coristi interno al C.U.M. con una spiccata vocazione solistica, qui impegnato nel brano di Marcello Pusceddu.
 
* * *
Organizzazione:
CUM - Centro Universitario Musicale
via università, 55 – 09124 CAGLIARI
tel. 070 72 86 44 – fax 070 65 46 49
Web: www.concordiavocis.it
E-mail: corocum@tiscali.it
 
Ufficio stampa:
RICCARDO SGUALDINI
tel. 070 30 31 48
cell. 347 84 89 787

CUM - Centro Universitario Musicale
presenta
 
Concordia Vocis
XIV Festival Internazionale di Cori Polifonici
Cagliari, 8 > 24 settembre 2005
 
 
Giovedì, 8 settembre – Santuario di Nostra Signora di Bonaria
Ensemble Vocale Les Jolies
 
 
Lunedì, 12 settembre – Santuario di Nostra Signora di Bonaria
Hor Kulturno Umetnickog Drutva "Svetozar Markovic"
Dirige Bozidar Crnjanski
 
 
Martedì, 13 settembre – Basilica di San Saturno
The Hilliard Ensemble
 
 
Mercoledì, 14 settembre – Basilica di San Saturno
Hor Kulturno Umetnickog Drutva "Svetozar Markovic"
Dirige Bozidar Crnjanski
 
 
Domenica, 18 settembre – Santuario di Nostra Signora di Bonaria
Polifonica Santa Cecilia
Dirige Gabriele Verdinelli
 
 
Sabato, 24 settembre – Basilica di San Saturno
Coro Polifonico del C.U.M.
Ensemble Vocale "Epigramma ’98"
Dirige Riccardo Leone
Ensemble di Percussioni e Gruppo Strumentale del Conservatorio di Musica
"G. Pierluigi da Palestrina"
Dirigono Riccardo Leone e Giacomo Medas
 
 
 
Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21.30. Ingresso libero.
 

 
Giovedì, 8 settembre – Santuario di Nostra Signora di Bonaria
Ensemble Vocale Les Jolies
Ann-Louise Börlin, soprano
Maria Gedell, soprano
Anna-Karin Gedell, mezzosoprano
Aja Ling, contralto
Inger Björkman, contralto
 
 
 
Programma del concerto:
 
PRIMA PARTE
Ave Maria, D. Stella (1934)
Take, o take those lips away, B. Lewis (1958)
De Profundis, M. Jansson (1965)
Högt ovan himmelens stjärnor, S. E. Johansson (1919-1995)
Canticum ad Virginem Mariam, F. Sixten (1962)
Troget och milt, I. Lidholm (1921)
Shall I compare Thee, N. Lindberg (1933)
 
SECONDA PARTE
Optiman partem, M. Zieleński (c. 1550-1615)
Skärgårdssvit, H. Mossberg (1971)
Stilla skuggor, F. Sixten (1962)
Silver key, A. Nordheim (1931)
Tantum ergo, J. M. Sjöberg (1953)
 

ENSEMBLE VOCALE LES JOLIES
Il gruppo vocale, fondato nel 1992, è composto da cinque membri: Ann-Louise Börlin, soprano; Maria Gedell, soprano; Anna-Karin Gedell, mezzosoprano; Aja Ling, contralto; Inger Björkman, contralto.
 
Fin dall’inizio della loro attività Les Jolies prendono parte a numerosi festival e concorsi nazionali e internazionali quali, per esempio, The Nordic-Baltic Festival in Svezia, nel 1997, Tamper Ensemble Competition in Finlandia, nel 1998, La Fabbrica del Canto a Legnano, Italia, nel 2001. L’ensemble partecipa inoltre a diversi programmi della televisione e della radio svedesi.
 
Per due volte risultano vincitrici delle Olimpiadi Corali: sia nella prima edizione assoluta tenutasi nel 2000 a Linz, in Austria, che nella seconda nel 2002 a Busan, in Corea del Sud, Les Jolies guadagnano infatti la medaglia d’oro e vengono insignite del prestigioso titolo di Campioni Olimpici.
 
Nel luglio del 2003 eseguono il grande concerto finale al Festival della Cultura Svedese, e nel 2004 consolidano il loro successo vincendo il primo premio al Concorso Corale Internazionale Svedese di Helsingborg, in occasione del quale eseguono in prima assoluta il pezzo De Profundis, composto per loro da Mårten Jansson.
 
Il loro repertorio consiste principalmente nella musica classica dal medioevo sino all’epoca contemporanea, includendo opere sia sacre che profane. L’ensemble dedica molto tempo ed attenzione all’elaborazione di testi di musica contemporanea e collabora attualmente con alcuni musicisti della generazione più giovane, sia svedesi che stranieri.
 
Oltre al già citato De Profundis di Mårten Jansson, altri compositori hanno scritto brani appositamente per Les Jolies, come A Mass For Mankind e Maria music di Fredrik Sixten e Quid est Veritas di Sergey Pleshak. Inoltre, il pianista e organista Henrik Mossberg ha dedicato loro una suite basata sui testi di Ebba Lindkvist.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
::
È nata a Montecchio Emilia (RE) nel 1980, ma risiede da sempre in provincia di Parma. Laureata in lettere classiche presso l’Università degli Studi di Parma con una tesi in Storia del Teatro e dello Spettacolo dedicata alle riscritture del mito di Antigone, è attualmente dottoranda in discipline teatrali e cinematografiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Collabora con alcuni siti internet dedicati a letteratura e teatro, con un’agenzia letteraria e con un mensile locale. Da sempre interessata all’universo della scrittura e all’editoria, si è recentemente qualificata al primo posto nel concorso Storie a Mezzogiorno (sezione narrativa). Autrice della post-fazione al libro di Fortuna Della Porta IO CONFESSO, sta attendendo l’uscita del suo primo racconto nell’antologia dal titolo Piccole Storie, edizioni La Chiave.
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 45 millisecondi