:: Home » Eventi » 2005 » Luglio
2005
29
Lug

Festival Musica sulle Bocche

di
Commenti () - Page hits: 1200
 
Il Festival Musica sulle Bocche – Jazz ed altro sulle Bocche di Bonifacio giunge quest'anno alla sua quinta edizione.
Creato e diretto dal musicista sardo Enzo Favata, con il fondamentale sostegno del Comune di Santa Teresa Gallura, nel giro di pochi anni ha conquistato uno spazio di rilievo tra le proposte di qualità della stagione estiva in Sardegna, contribuendo ad arricchire e diversificare il panorama nazionale dei festival dedicati alla musica jazz.
 
Quello che si svolge a Santa Teresa Gallura è un festival transfrontaliero in tutti i sensi, a partire dalla sua collocazione geografica, tra i graniti scolpiti dal vento sulle Bocche di Bonifacio, di fronte alla Corsica: fin dalla sua prima edizione, il festival fa viaggiare la musica attraverso la frontiera, sulle navi che collegano le due isole.
 
Alla caratterizzazione del festival contribuisce anche la forte personalità del suo direttore artistico, musicista eclettico e originale, sempre aperto a recepire le nuove tendenze nel mondo dell’arte, non solo musicale, e molto attento alle matrici popolari della musica contemporanea, che costituiscono una vena importante della sua produzione artistica.
 
Nella composizione del programma delle diverse edizioni, è evidente la propensione a mettere in rilievo i lineamenti europei della musica di origine afroamericana, con gruppi e musicisti provenienti dai paesi del Nord o dell’est-europeo. Sempre ben rappresentato, poi, il jazz italiano, con nomi di prestigio internazionale e una consistente presenza dei musicisti sardi, cresciuti nel corso degli anni grazie anche alle opportunità offerte dalle rassegne di jazz.
 
Musica sulle Bocche ha dimostrato così di essere un originale laboratorio di idee per un progetto di cultura e spettacolo che riesce a mettere in comunicazione espressioni artistiche diverse, le peculiarità del territorio e dell’ambiente, la domanda proveniente dal pubblico.
 
Nel corso degli anni il festival ha progressivamente dilatato la sua presenza nel territorio, andando incontro agli spettatori, piuttosto che attenderli nei luoghi e negli orari solitamente dedicati allo spettacolo: i concerti itineranti nelle spiagge e nelle vie della cittadina dalla mattina alla sera, gli spettacoli all’alba sulla famosa spiaggia di Rena Bianca, gli interventi di performers ed artisti visivi si aggiungono agli appuntamenti musicali più classici e vanno a comporre un grande, ininterrotto happening che inonda di note, visioni, emozioni il pubblico del festival, ogni anno più numeroso.
 
Dal 26 al 30 agosto l'incantevole scenario di Santa Teresa Gallura sulle Bocche di Bonifacio ospiterà una rassegna ricca e variopinta, 25 concerti per una vera festa della musica che inizia con le prime luci del giorno e prosegue fino a notte fonda sulle spiagge, sui traghetti per la  Corsica, lungo le strade e nelle piazze.
 
In cartellone alcuni dei migliori interpreti del jazz europeo e artisti di fama internazionale, tra i quali spiccano i nomi di Tomasz Stanko, accompagnato dal suo nuovo quartetto, pluripremiato dalla critica internazionale, e di Michael Nyman che all'alba, sulla spiaggia di Rena Bianca, eseguirà dal vivo le musiche del film Lezioni di piano.
 
A dare rilievo internazionale alla rassegna contribuiscono: il polistrumentista tedesco Stephan Micus, Perico Sambeat, considerato il miglior sassofonista spagnolo, e la ricca e autorevole presenza degli italiani - Flavio Boltro, Rita Marcotulli, Antonio Faraò, Maurizio Giammarco, Mario Crispi - a cui si aggiungono i musicisti sardi, sempre ben rappresentati a Musica sulle Bocche.
 
Una full immersion di eventi non solo musicali, c'è spazio anche per la letteratura, l’arte visiva, il cinema documentario e in particolare, quest’anno, la fotografia, con una serie di 15 video-installazioni che ogni sera proietteranno le immagini realizzate da grandi fotografi sugli edifici del centro cittadino, ridisegnandone l'architettura.
 
* * *
 
P R O G R A M M A
 
 
venerdì
26 agosto
sabato
27 agosto
domenica
28 agosto
lunedì
29 agosto
martedì
30 agosto
 
Ore 6.00
 
Spiaggia di Rena Bianca
Stephan Micus
Spiaggia di R. Bianca
Duo Favata &
Di Bonaventura
Spiaggia di R. Bianca
Mario Crispi
Spiaggia di R. Bianc
Michael Nyman
Lezioni di piano
Ore 12.00
 
Musica da spiaggia
Titubanda
Musica da spiaggia
Titubanda
Musica da spiaggia
Titubanda
Festa finale con caffè e brioches …sulle Bocche.
Ore 16.30
 
Traghetti A/R
Guido Vercellino organetto
Traghetti A/R
Guido Vercellino organetto
Traghetti A/R
Guido Vercellino organetto
 
Ore 19.00
Inaugurazione concerto itinerante della Titubanda
Per le strade di S.T.
Titubanda
 
Per le strade di
San Pasquale e S.T.
Titubanda
Per le strade di Porto Pozzo e S.T.
Titubanda
 
 
Ore 20.00
Inaugurazione video-installazioni "Le case dei fotografi"
Vie del centro
Inizio proiezioni
"Le case dei fotografi"
 
Vie del centro
Inizio proiezioni
"Le case dei fotografi"
 
Vie del centro
Inizio proiezioni
"Le case dei fotografi"
 
Ore 20.30
Chiostro del porto
Silvia Corda Trio
Chiostro del Porto
Flavio Boltro &
Eric Legnini
 
Chiostro del Porto
Riccardo Pittau & Mauro Schiavone
 
Chiostro del Porto
Rita Marcotulli & Andy Sheppard
 
Ore 22.15
Piazza Vitt. Emanuele
Antonio Faraò Trio
 
Piazza Vitt. Emanuele
Maurizio Giammarco & Billy Sechi Project
 
Piazza Vitt. Emanuele
Tomasz Stanko Quartet
 
Piazza Vitt. Emanuele
Perico Sambeat Sexteto
 
 
00.30
 
 
Cinema documentari
Notte delle isole
Notte cinema
Lezioni di piano
 
 
 
  • Prima giornata, Venerdì 26 agosto
Ore 19.00 - Inaugurazione con concerto itinerante della Titubanda nelle vie della città.
Titubanda è un collettivo di musicisti principalmente dedito agli strumenti a fiato e percussione, formatosi il Primo Maggio del 1998 in occasione di uno spettacolo di teatro di strada. Fin da questa prima apparizione, la Titubanda si distingue per il repertorio latinoamericano. Con il passar del tempo, però, si accosta a brani musicali dell'est europeo e del repertorio jazzistico, e cresce nel numero dei componenti, fino ad arrivare agli attuali 35.
Il repertorio è ora composto da una ventina di brani, tra cui classici bandistici, come il messicano La Llorona e la balcanica Manea; trasposizioni originali come il capoverdiano Petit Pays, la cubana Chan Chan, le colombiane Moliendo Cafe' e Camisola, ed infine alcuni brani originali composti dai membri della banda romana, una delle formazioni dei gruppi di base più famose in Italia.
Tutti i giorni, a partire dal mattino fino alla sera al tramonto, nelle spiagge e per le strade di Santa Teresa, la banda animerà i luoghi del festival andando incontro alla gente.
 
Ore 20.00 - Piazza Vittorio Emanuele e vie del centro
Inaugurazione del percorso dedicato alle "case dei fotografi":
video-installazioni con la proiezione di immagini di:
Pablo Volta, San Sperate / Ziga Koritnik, Slovenia / Gertruda Konchanska, Polonia / Paolo Bianchi, Nuoro / Nicola Belillo, Cagliari / Luca Tronci, Cagliari / Donato Tore, Nuoro / Mario Dondero, Terni / Elena Cornalis  Max Solinas, Cagliari / Rosi Giua, Cagliari / Anna Marceddu, Cagliari / Giovanni Angeli, Palau
e i fotografi dell'agenzia Phocus : Pietro Bandini / Stefano Bazza / Roberto Cifarelli / Luca D'Agostino
Nicola Dell'Olio / Agnese Piantoni / Luciano Rossetti / Carlo Verri /Giordano Minora
 
Ore 20.30 - Chiostro del porto
Silvia Corda Trio
Il lavoro di questa formazione, attiva dal 2000, è incentrato su alcuni autori del repertorio jazzistico (Mingus, B.Evans, Shorter e altri), ma soprattutto sulle composizioni originali. Per i musicisti del Silvia Corda Trio, il Jazz non è inteso come un particolare stile o un dato repertorio, ma come un modo di fare musica improvvisando. In questo senso trovano spazio temi di provenienza colta, brani di sapore etnico, momenti legati al free o all'improvvisazione radicale, pezzi di carattere più popolare e situazioni minimaliste. Nel 2001 il trio ha inciso il suo primo CD, dal titolo "Impronte".
Silvia Corda – piano / Adriano Orrù – bass / Alessandro Garau – drums
 
Ore 22.15 - Piazza Vittorio Emanuele
Alberto Capitta
Racconti d’autore
Tutti i giorni prima del concerto serale in Piazza Vittorio Emanuele lo scrittore legge racconti inediti composti in occasione del festival
Alberto Capitta è nato a Sassari dove da sempre vive e lavora, pur con qualche licenza concessa ai viaggi che lo hanno portato a trascorrere lunghi periodi lontano da casa. Tra i fondatori di Ariele Laboratorio ne è direttore artistico, regista, attore. E' autore di vari testi teatrali e dei romanzi "Il cielo nevica" (Guaraldi, 1999) e "Creaturine" (Il Maestrale, 2004 - Frassinelli/Il Maestrale, 2005).
 
Antonio Faraò Trio
Ancore
Musica sulle Bocche continua il suo viaggio intorno al trio jazz classico: pianoforte-contrabbasso-batteria. Questa formazione, resa celebre dai più grandi musicisti nella storia del jazz, non finisce mai di stupire e ogni anno il festival propone lo stato dell’arte del trio.
Per questa edizione la rassegna ospita uno dei più interessanti musicisti dell’ultima generazione del jazz mondiale: Antonio Faraò, pianista che accomuna le differenti influenze del pianismo contemporaneo con un gusto ed una maestria tecnica che lo ha portato a suonare in tutto il mondo ed ad essere annoverato nella ristretta élite del pianismo jazz contemporaneo.
Faraò propone una musica densa di letteratura jazzistica, mai scontata e sempre personalissima. Nelle sue ultime produzioni si evidenzia anche una vicinanza alla tradizione del pianismo europeo, una musica con un dinamismo eccezionale dovuto anche all’affiatamento con due grandi del jazz est-europeo.
Antonio Faraò - piano / Martin Gjakonovsky - acoustic bass / Dejan Terzic – drums
 
 
  • Seconda giornata Sabato 27 agosto
Ore 6.00 - Concerto all’alba - Spiaggia di Rena Bianca
Stephan Micus
Il polistrumentista tedesco appartenente alla scuderia dell’etichetta tedesca ECM, è noto in tutto il mondo per la sua ricerca sugli strumenti dei quattro continenti. Una musica che incanta per la sua minimale bellezza e la magia dei suoni. Micus terrà un concerto mistico all’alba sulla spiaggia di Santa Teresa, un’atmosfera incantata in completa armonia con la natura delle Bocche di Bonifacio.
Stephan Micus - strumenti etnici
 
Ore 12.00 – Musica da spiaggia
Titubanda
 
 
Ore 16.30, Traghetti da e per la Corsica
Guido Vercellino – organetto
Balla il sardo
Figlio d’arte ed anche lui maestro dell’organetto sardo, durante il festival animerà l’attraversamento delle Bocche di Bonifacio, coinvolgendo il pubblico e facendo conoscere le danze della Sardegna.
 
Ore 19.30 – Per le strade di Santa Teresa
Titubanda
 
Ore 20.00 - Inizio proiezioni "Le case dei fotografi"
 
Ore 20.30 - Chiostro del Porto
Flavio Boltro & Eric Legnini
Flavio Boltro ed Eric Legnini danno vita ad una nuova avventura. Un progetto in duo pensato, voluto, atteso, che qui trova l'occasione propizia per uscire allo scoperto. Il repertorio è composto da brani originali, firmati da Flavio Boltro, Eric Legnini, Michel Petrucciani e da standards tratti dalla tradizione americana. Flavio Boltro, trombettista di fama internazionale, è fantasioso ed energico, grazie alla grande padronanza dell'armonia e alla sua tecnica eccezionale. Il suo è il jazz moderno, godibile e nostalgico di un'epoca che fa faville. Eric Legnini è un pianista straordinario, che con il trombettista italiano ha stretto da molti anni un sodalizio umano e artistico per una musica di grande effetto.
Flavio Boltro tromba e flicorno / Eric Legnini pianoforte
 
Ore 22.15 – Piazza Vittorio Emanuele
Maurizio Giammarco & Billy Sechi Project
Uno dei migliori sassofonisti italiani, tra più richiesti del panorama europeo, presenterà un suo nuovo progetto con il batterista Billy Sechi, veterano del jazz sardo. Un mix di jazz contemporaneo e solidi ritmi afroamericani in una produzione originale del Festival.
Maurizio Giammarco sassofoni tenore e soprano /Phil Markowitz pianoforte
Billy Sechi batteria / Marco Loddo contrabbasso
 
 
  • Terza giornata Domenica 28 agosto
Ore 6.00 – Concerto all’alba - Spiaggia di Rena Bianca
Enzo Favata / Daniele Di Bonaventura duo
Inner Roads
Enzo Favata e Daniele di Bonaventura suonano insieme dal 1997 nel Quintetto Atlantico. Raffinati esecutori ed intelligenti improvvisatori, hanno di recente ideato un progetto in duo, un percorso che attraversa i luoghi intimi della memoria, passaggi obbligati nella dimensione sonora dei due musicisti, che coniugano la tradizione musicale moderna, come il jazz, insieme agli umori e le radici del sud, del mediterraneo e del latinoamerica, disegnando un paesaggio sonoro nel quale acustico ed elettrico si coniugano in maniera molto equilibrata. Nelle complesse strutture dei corali, delle ballads, delle danze mediterranee e sarde, delle milonghe e del tango si scoprono le influenze derivanti da collaborazioni di prestigio, ma anche una maturità musicale e una cifra stilistica molto personale che ha già collocato il duo in una dimensione internazionale.
Enzo Favata sax soprano e tenore , clarinetto basso, duduk armeno, nohozeno flute, benas, trunfa, live electronics
Daniele di Bonaventura bandoneon, pianoforte, live electronics
 
Ore 12.00 - Musica da spiaggia
Titubanda
 
Ore 16.30 - Traghetti da e per la Corsica
Guido Vercellino – organetto
Balla il sardo
 
Ore 19.30 – Per le strade di San Pasquale e Santa Teresa
Titubanda
 
Ore 20.00 - Inizio proiezioni "Le case dei fotografi"
 
Ore 20.30 – Chiostro del Porto
Riccardo Pittau e Mauro Schiavone Duo Stereoscopico
Tromba e pianoforte o pianoforte e tromba? Brani strutturati o improvvisati...? O "semplicemente" strutture improvvisate (o improvvisazioni strutturate)? Musica classica o leggera? Jazz o non jazz? E se jazz, jazz caldo o jazz freddo? E se entrambi, chi sarà mai tra i due a spuntarla? La soluzione a fine concerto. Pittau, trombettista dell’area sperimentale, è un'altra delle belle realtà dell’attuale scena musicale isolana, libero improvvisatore si presenta con un programma, in duo con Schiamone, che attraverserà diversi stili musicali.
Riccardo Pittau tromba / Mauro Schiavone pianoforte
 
Ore 22.15 - Piazza Vittorio Emanuele
Tomasz Stanko Quartet
E’ stato definito l’Ornette Coleman bianco, la voce della sua tromba racconta delle nebbie e delle terre dell’Europa orientale, profuma di colonne sonore di film in bianco e nero, urla la poesia di un musicista unico al mondo, dallo stile denso, lirico e raffinato, e un fraseggio in cui si affiancano libertà e rigore ritmico. Il trombettista da anni pubblica con l’etichetta tedesca ECM e in questa occasione presenta il suo ultimo disco con un gruppo di giovani leoni del jazz dell’est europeo
Tomasz Stanko – trumpet / Marcin Wasilewski – piano / Slawomir Kurkiewicz – bass / Michal Miskiewicz - drums
 
Ore 24.00 - Cinema documentari Notte delle isole
Documentari musicali sulla Sardegna e la Corsica
a cura di Ignazio Macchiarella e Antioco Floris
 
  • Quarta giornata Lunedì 29 agosto
Ore 6.00 - Spiaggia di Rena Bianca
Mario Crispi
Soffi
"Soffi" é un attraversamento di mondi indefiniti tramite strumenti a fiato arcaici e arnesi che trasformano aria, vento e respiro in molteplici sonorità e timbriche. Partendo da ciò, la ricerca si espande nel senso espressivo che queste sonorità suggeriscono, cercando di descrivere territori sconosciuti ma ugualmente possibili, dando uguale importanza a computers e flauti ancestrali, e mantenendo quel ruolo dello "strumento" subordinato alla creatività ed al simbolismo senza voler perseguire alcuna esaltazione fine a sé stessa della tecnologia. L’idea di una performance in chiave di "one man band" nasce quindi dall’esigenza di portare per mano l’ascoltatore in questa dimensione solitaria dell’esploratore, che contiene fascino ed insidie contemporaneamente, verso un "divenire continuo" di orizzonti e confini incessantemente attraversati come condizione emulativa di venti che soffiano in tutte le direzioni.
Mario Crispi – flauti, fiati etnici, live electronics
 
 
Ore 16.30 – Traghetti da e per la Corsica
Guido Vercellino – organetto
Balla il sardo
 
Ore 19.30 – Per le strade di Porto Pozzo e Santa Teresa
Titubanda
 
Ore 20.00 - izio proiezioni "Le case dei fotografi"
 
Ore 20.30 – Chiostro del Porto
Rita Marcotulli / Andy Sheppard duo
In Italia Sheppard è da tempo di casa e ha trovato proprio in Rita Marcotulli un partner artistico particolarmente congeniale: entrambi prediligono una musica dai limpidi tratti melodici, grazie a quella naturale cantabilità che li contraddistingue. Sheppard è diventato così una delle colonne di Koiné, il fortunato progetto della pianista italiana che prende il titolo dal disco omonimo e che trae la propria linfa vitale dall’incontro fra musicisti di diverse aree geografiche e culturali.
Questo concerto in duo per piano e sassofoni si preannuncia un piatto pieno di sapori e spezie, preparato da due grandi della musica europea.
Rita Marcotulli pianoforte / Andy Sheppard sax tenore e soprano
 
Ore 22.15 – Piazza Vittorio Emanuele
Perico Sambeat Sexteto
Si tratta del gruppo più recente del più famoso alto sassofonista spagnolo, Perico Sambeat, che, nella sua molteplice attività internazionale, ha al suo attivo incisioni con Brad Mehldau e Jorge Rossi. In questo progetto Sambeat trova il gusto delle contaminazioni, con una band che riunisce i migliori musicisti della attuale scena spagnola.
Temi originali scritti dall’altista, un sound libero da vincoli stilistici e carico di energia, pieno di influenze della musica contemporanea, di quella africana, del flamenco, il Sambeat Sexteto sa creare un jazz che si muove su territori espressivi molto moderni e dinamici.
Perico presenterà a Musica sulle Bocche, in anteprima nazionale e pochi giorni dopo averlo presentato in Spagna, il suo disco Ziribuye, che include la musica di questa folgorante y focosa band spagnola.
Perico Sambeat saxo /Raynald Colom tromba / Toni Belenguer trombone /
José Reinoso piano / Paco Charlín contrabbasso / Marc Ayza battería
 
Ore 24.00 - Notte cinema: Lezioni di piano di Jane Campion, colonna sonora di Michael Nyman
 
 
 
  • Martedì 30 agosto
Spettacolo di chiusura del Festival
Ore 6.00 - Concerto all’alba – Spiaggia di Rena Bianca
Michael Nyman
Lezioni di Piano
La quinta edizione di Musica sulle Bocche saluta il suo pubblico con un’autentica chicca: uno dei guru della musica contemporanea, il compositore e performer inglese Michael Nyman, universalmente famoso per le sue collaborazioni musicali con il regista Peter Greenaway ("The Draughtsman's Contract", "The Cook, the Thief, His Wife and Her Lover", "Drowning by Numbers") e con svariati altri cineasti tra cui la Jane Campion di Lezioni di Piano.
Musica sulle Bocche gli ha dedicato uno degli scenari più suggestivi del festival, un concerto all’alba sulla spiaggia che si apre sul braccio di mare che guarda la Corsica, oltre la frontiera. Il compositore inglese, intrigato dalla straordinaria location, raccoglie l’omaggio con un programma per piano solo dedicato ad una delle sue colonne sonore più conosciute, chi non ricorda quei primi fotogrammi con le immagini di un pianoforte che arriva su una spiaggia all’alba.
Da non perdere.
Michael Nyman - pianoforte
 
Al termine del concerto
Festa finale con caffè e brioches …sulle Bocche.
 
 
 
Altre attività collaterali
Chiostro del Porto (dalle 19.30)
Mostra  del pittore Mariano Chelo
Antologia musicomorfica ovvero ritratti instabili di musici
 
Vie del centro cittadino
Karalis animazione
Spettacolo di giocoleria con Andrea e Riccardo
 
* * *
 
STAFF E CONTATTI
Direzione artistica: Enzo Favata
 
Segreteria organizzativa:
Comune di Santa Teresa Gallura
Giancarla Occhioni, Adriana Riva, Tomasina Sardo
tel. 0789 755425 / infogiosteresa@tiscali.it
 
Jana Project
Luisa Chessa
tel. 079 952118 / janaproject@tiscali.it 
 
Ufficio stampapress@musicasullebocche.net
Enedina Sanna
cell. 333 37 57 230
 
Riccardo Sgualdini
tel. 070 30 31 48 - fax 070 34 38 98
cell. 347 84 89 787
 
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
::
È nata a Montecchio Emilia (RE) nel 1980, ma risiede da sempre in provincia di Parma. Laureata in lettere classiche presso l’Università degli Studi di Parma con una tesi in Storia del Teatro e dello Spettacolo dedicata alle riscritture del mito di Antigone, è attualmente dottoranda in discipline teatrali e cinematografiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Collabora con alcuni siti internet dedicati a letteratura e teatro, con un’agenzia letteraria e con un mensile locale. Da sempre interessata all’universo della scrittura e all’editoria, si è recentemente qualificata al primo posto nel concorso Storie a Mezzogiorno (sezione narrativa). Autrice della post-fazione al libro di Fortuna Della Porta IO CONFESSO, sta attendendo l’uscita del suo primo racconto nell’antologia dal titolo Piccole Storie, edizioni La Chiave.
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 60 millisecondi