:: Home » Eventi » 2005 » Luglio
2005
12
Lug

Chinaski edizioni presenta ''Rockiller''

di
Commenti () - Page hits: 1200

 

Se copi, ti uccido. Di Rock si può anche morire!

Chinaski edizioni presenta “Rockiller” di Giuseppe Santangelo, un noir dalla parte di Caino dominato dalla figura di un vendicatore che uccide nel nome del Rock, prendendo di mira le cover band.

Lo spirito del Rock delle origini, l’amore per la grande spinta propulsiva e l’apertura creativa di un Rock impegnato, al servizio del grande sogno della rivoluzione giovanile, aleggia in questo thriller chiedendo giustizia contro la spettacolarizzazione della musica e le logiche dell’industria discografica, l’empietà delle mode e l’avidità del consumismo. Dietro alle quinte vibra un rancore mai sopito, il dolore profondo di un delitto impunito che divide due persone diverse, eppure drammaticamente uguali.

Vittima e carnefice coincidono e si sovrappongono. A ogni essere vivente spetta di diritto almeno un predatore o comunque un feroce antagonista” – è stata la provocazione di Giuseppe Santangelo alla prima reading del libro che si è svolta nell’affollatissima sala del BIBLI, nella cornice di uno dei luoghi più stimolanti nel campo della diffusione culturale a Roma.

Il limite tra malvagità e bontà/normalità è sottile, impercettibile. I cattivi fanno ciò che i buoni pensano o immaginano, con la grande differenza che tutto ciò che accade nella vita di un uomo è l’esatta proiezione della sua volontà e del suo grado di responsabilità ” – ha concluso l’autore.

Grande entusiasmo ha suscitato la lettura di alcuni brani del libro realizzata dall’editor Marco Porsia, accompagnata dai pezzi musicali intorno ai quali ruotano le vicende fondamentali del thriller, da Are you Experienced? di Jimi Hendrix a The End dei Doors, The Cygnet Committee di David Bowie, Northern Sky di Nick Drake, Stairway to Heaven dei Led Zeppelin, The Musical Box dei Genesis, Perfect Day di Lou Reed, Wish You were here e Have a Cigar dei Pink Floyd …..e tanti altri.

Con Rockiller Giuseppe Santangelo gioca con i generi e aspira ad arricchire il noir italiano con una storia difficile da dimenticare, dove paura e desiderio dell’abisso si intrecciano in un conflitto irrisolto fino alla fine. Più di un thriller, una storia on-the-road di uomini che vivono empiamente per proteggere i loro sogni.

Un thriller d'esordio dal ritmo incalzante, dove la soluzione finale è del tutto inattesa, un colpo basso per il lettore e per la giustizia tradizionale.

"Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati."
Bertolt Brecht
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
::
È nata a Montecchio Emilia (RE) nel 1980, ma risiede da sempre in provincia di Parma. Laureata in lettere classiche presso l’Università degli Studi di Parma con una tesi in Storia del Teatro e dello Spettacolo dedicata alle riscritture del mito di Antigone, è attualmente dottoranda in discipline teatrali e cinematografiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Collabora con alcuni siti internet dedicati a letteratura e teatro, con un’agenzia letteraria e con un mensile locale. Da sempre interessata all’universo della scrittura e all’editoria, si è recentemente qualificata al primo posto nel concorso Storie a Mezzogiorno (sezione narrativa). Autrice della post-fazione al libro di Fortuna Della Porta IO CONFESSO, sta attendendo l’uscita del suo primo racconto nell’antologia dal titolo Piccole Storie, edizioni La Chiave.
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 931 millisecondi