:: Home » Eventi » 2005 » Luglio
2005
8
Lug

Iraq: università, saperi, culture

di
Commenti () - Page hits: 800

12 luglio 2005 – ore 22.30             

Roma, Università La Sapienza – piazzale Facoltà di Chimica

Nell’ambito de “La Sapienza piazza di Roma”

 

Agenzia Il Segnalibro e Ass. “Una Biblioteca per Bagdad”

 

presentano

 

Iraq: università, saperi, culture

Testimonianze, immagini, appelli e iniziative per le università, i docenti, gli studenti

 e gli operatori culturali in Iraq dopo due anni di guerra infinita

 

Individuare nuove strade per favorire quel riavvicinamento che molti intellettuali e cittadini iracheni aspettano dalla caduta di Saddam, e che l’interminabile dopoguerra rende ancora difficile. Questa la finalità della conferenza promossa all’interno della manifestazione La Sapienza piazza di Roma dall’Agenzia il Segnalibro e l’Ass. Culturale “Una Biblioteca per Bagdad”.

L’Associazione, attiva dal 2003, è nata con l’obiettivo di sollecitare la maggiore attenzione del mondo culturale italiano sulla condizione delle università, i docenti, gli studenti e gli operatori culturali in Iraq, prezioso indicatore dei reali processi civili e culturali di democratizzazione in atto.

“Una biblioteca per Bagdad” opera attraverso progetti di cooperazione in campo universitario e di aiuto per la salvaguardia e la ricostruzione del patrimonio librario delle Università e delle Biblioteche irachene, distrutto dalla furia dei saccheggi seguiti al crollo del regime baathista.

Tra i progetti: la “una biblioteca virtuale” condivisa, realizzata attraverso il web (www.unabibliotecaperbagdad.org) dedicata ai temi della pace, dell’interculturalità e della convivenza dei popoli. Una raccolta di titoli, sinossi e estratti di libri, tradotti in arabo e in inglese, che, in seguito, potranno essere donati alle “biblioteche di carta” della Bagdad Univesity e di altre istituzioni pubbliche e universitarie irachene, per favorire l’accrescimento reciproco di mondi culturali tenuti distanti da anni di guerra e embergo. 

 

Presentato per la prima volta nel corso di “Più Libri Più Liberi” – III Fiera delle piccola e media editoria di Roma (8 dicembre 2004), all’attenzione dei principali media italiani, il progetto ha raccolto nei mesi successivi importanti adesioni. La più significativa è la donazione di 3.000 volumi di letteratura italiana e romanza da parte della Biblioteca Interdipartimentale Angelo Monteverdi dell’Università La Sapienza di Roma, a favore della rinata Biblioteca Nazionale di Bagdad (iniziativa con l’Ass. “Un ponte per…”); assieme a quelle di altre istituzioni, singoli docenti, studenti, editori e cittadini. 

Queste azioni assieme alle iniziative delle ONG impegnate ancora sul campo cominciano ad assumere concretezza, ma si scontrano con le difficoltà operative connesse alla precarietà e al caos in cui versa l’intero Paese, che accomuna intellettuali e società civile, docenti universitari e giovani studenti, operatori locali e organizzazioni di cooperazione internazionale.

 

Si avverte l’urgenza di una riflessione e di risposte agli appelli di aiuto e solidarietà provenienti dalle università irachene, come quello lanciato dagli studenti democratici di Bassora. A questa esigenza vuole rispondere il programma della conferenza, che darà ampio spazio alle testimonianze, alle immagini e agli appelli provenienti dal mondo intellettuale e accademico iracheno. Il momento conclusivo verterà sulla presentazione di iniziative concrete di realtà non profit impegnate nella ricostruzione e sul dibattito sulle prospettive future del progetto “Una Biblioteca per Bagdad”, aperto ai contributi del pubblico presente.

 

 

Per ulteriori informazioni

Ass. Una Biblioteca per Bagdad, Pres. Piero Rovigatti -  cell. 349.2313987

www.unabibliotecaperbagdad.org - library.baghdad@tiscali.it

Ufficio Stampa e Comunicazione

Agenzia Il Segnalibro: Resp. Claudia Leuci  www.ilsegnalibro.itufficiostampa@ilsegnalibro.it

 

 

PROGRAMMA

 

12 luglio 2005 ore 22.30

Roma, Università La Sapienza – piazzale della Facoltà di Chimica

 

Iraq: università, saperi, culture

Testimonianze, immagini, appelli e iniziative concrete per le università, i docenti, gli studenti

 e gli operatori culturali in Iraq dopo due anni di guerra infinita

 

 

 

Testimonianze

 

  • La condizione delle università irachene - Samir Abdull Hamid, Sondos Alraui (Baghdad University)

  • La condizione delle biblioteche e del mondo editoriale iracheno (Baghdad National Library) 

 

  • La condizione del patrimonio culturale e archeologico iracheno (Tribunale Mondiale sull’Iraq)

  • La condizione degli scrittori e degli intellettuali iracheni - Isabella Camera d’Afflitto (Istituto Orientale di Napoli)

 

Modera Antonello Sacchetti, direttore editoriale de ilcassetto.it – l’informazione che rimane, rivista elettroncia quindicinale di informazione e cultura

 

 

Visioni

Proiezione di una selezione di video documentari sulla situazione dei luoghi di produzione culturale irachena

 

Appelli

Lettura di appelli provenienti da associazioni di studenti universitari iracheni e da altre associazioni della società civile irachena

 

- Appello degli studenti laici di Bassora

- Appello dell’UNESCO a favore delle università irachene

 

Iniziative concrete

 

  • Marco Capolupo (“Un ponte per…”): Il progetto per la rinascita della National Library of Baghdad;
  • Giulia Rodano, Vincenzo Vitobello: Il contributo della biblioteca Angelo Monteverdi alla ricostruzione della biblioteca della facoltà di lingue e letterature straniere della Baghdad University;
  • Piero Rovigatti, Dario Bellini: il progetto della biblioteca virtuale della convivenza.

 

 

 

 

 

Per ulteriori informazioni

Ass. Una Biblioteca per Bagdad, Pres. Piero Rovigatti -  cell. 349.2313987

www.unabibliotecaperbagdad.org - library.baghdad@tiscali.it

Ufficio Stampa e Comunicazione

Agenzia Il Segnalibro: Resp. Claudia Leuci – Addetti stampa: Luca Benedetti, Stefanie Calestini

Telefax: 0635400912 – e-mail: ufficiostampa@ilsegnalibro.it

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
::
È nata a Montecchio Emilia (RE) nel 1980, ma risiede da sempre in provincia di Parma. Laureata in lettere classiche presso l’Università degli Studi di Parma con una tesi in Storia del Teatro e dello Spettacolo dedicata alle riscritture del mito di Antigone, è attualmente dottoranda in discipline teatrali e cinematografiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Collabora con alcuni siti internet dedicati a letteratura e teatro, con un’agenzia letteraria e con un mensile locale. Da sempre interessata all’universo della scrittura e all’editoria, si è recentemente qualificata al primo posto nel concorso Storie a Mezzogiorno (sezione narrativa). Autrice della post-fazione al libro di Fortuna Della Porta IO CONFESSO, sta attendendo l’uscita del suo primo racconto nell’antologia dal titolo Piccole Storie, edizioni La Chiave.
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 47 millisecondi