:: Home » Eventi » 2005 » Giugno
2005
7
Giu

Seconda edizione di Cinema DiVino

di
Commenti () - Page hits: 900
Dal 13 al 20 giugno nelle cantine della Strada del Sangiovese
Parte la seconda edizione
di Cinema diVino
 
 
Sull'onda del successo e del favore di pubblico della precedente edizione, lunedi 13 giugno parte la seconda edizione di Cinema DiVino: otto serate dedicate alla proiezione di alcune pellicole cinematografiche accompagnate alla degustazione di un calice di vino attraverso le aziende vinicole dislocate nel territorio locale.Accanto alla proiezione dei film Cinema DiVino offre un'originale occasione per conoscere il territorio locale, la tradizione enologica territoriale in cui ne esce un connubio dal sapore tradizionale ma nel contempo la piacevolezza di una serata semplice e gustosa. 
Strade del Sangiovese, Pipinè e Cinemaincentro.com. organizzano dal 13 al 20 giugno Cinema diVino, settimana di cinema e degustazione di vino , in collaborazione con il Cinema Sarti e Italia e l'Osteria dell Sghisa. Le proiezioni di questa seconda fortunata edizione si svolgeranno a partire da lunedi 13 giugno nelle cantine all'aperto con inizio alle ore 21.30.
Le serate sono organizzate con il patrocinio dell'Assessorato alle Attività Economiche, l'Assessorato alla Cultura del Comune di Faenza e dell'Assessorato alla Cultura della Provincia di Ravenna e il supporto di Terre di Faenza.
Le otto serate all'insegna del cult-movie e delle specialità enologiche delle aziende che collaborano con Cinema DiVino partiranno lunedi 13 giugno con la proiezione di un documentario, Mondovino (2004) per la regia di Jonathan Nossiter, film con la regia francese, argentina e italiana, non chè statunitense. Una miscela di registi attraverso i tre continenti intrecciano le saghe familiari dei broker milionari della Napa Valley, con la rivalità di due aristocratiche dinastie fiorentine e gli sforzi di tre generazioni di una famiglia per conservare la propria tenuta di pochi ettari in Borgogna.Il clamore di questa lotta di classe, viene, però, superato dagli allegri traffici di un pirata dispettoso di Bordeaux, mentre diffonde il vangelo della modernità dall'italia, all'Argentina fino alla metropoli newyorkesi.
La proiezione del film prodotto dalla Bim, della durata di 132' sarà proiettato a Brisighella presso l'Azienda Agricola Biologica-Manetti Filippo- in via Campiume 6. Per la prenotazione dei tavoli e dei posti a sedere si può contattare il 0546-80112.
La seconda serata di martedi 14 giugno si sposta a Riolo Terme nell' Azienda Agrituristica Campolasso La Querciola, in via Campolasso 4, con la proiezione del film documentario americano SupersizeMe (USA 2004) per la regia di  Morgan Spurlock. Il film,prodotto dalla Fandango, rappresenta uno spaccato della tradizione alimentare americana all'insegna delle cattive abitudini e della riflessione agli stili moderni di vivere la salute degli americani oggi.  L'odore nauseabondo difficilmente confonde, eppure tutti, o quasi, almeno una volta nella vita abbiamo varcato la soglia di un fast-food, molto probabilmente un Mc Donald. L'ambiente è accogliente, luminoso e colorato. La scelta è limitata ma, con pochi cent in più, è possibile avere il menu MAXI: hamburger triplo, coca grande e patatine giganti. Dopo aver ritirato il vassoio alla cassa si può prendere posto su una delle tante scomodissime e colorate sedie: appositamente scomode, non riesci a star seduto per più di 15 o 20 minuti. Occorrre consumare fast e lasciare libero il posto per altri avventori;l'hanno studiata bene.Per informazioni si può telefonare al0546-74077
Cinema DiVino prosegue mecoledi 15 giugno con Ricette d'Amore (2001 Austria/Germania/Italia/Svizzera), una commedia romantica per 105 minuti  con la regia di Sandra Nettelbeck e  Sergio Castellitto nel cast. La trama del film riguarda la vita di Marta, una chef di successo impegnata e sola viene sconvolta quando deve prendersi cura all'improvviso della nipotina Lina. La ricerca dell'ignaro padre e il conflitto con Mario, uno chef chiamato ad aiutarla, completeranno felicemente l'opera finale. La proiezione del film, alle 21.30 e la degustazione dei vini si potranno assaporare e godere a Faenza presso la  Torre di Oriolo ad oriolo dei fichi .Per la prenotazione si può contattare l'azienda al numero:0546-642162.
Giovedi 16 giugno presso Il Palazzo , Azienda Agrituristica di via Baccagnano 11 a Brisighella(Tel 0546-80338) seguirà il film Un Tocco di Zenzero (Grecia/Turchia 2003), commedia di 108' di Tassos Boulmetis, della LadyFilm.  Un film poetico e delicato, uno di quei film che raccontano gli stati d’animo e i sentimenti, dove l’ ”azione” è quella di un ragazzino che tenta di fuggire per tornare nella città dalla quale è stato deportato insieme ai genitori. In quella magica città, Costantinopoli, ha lasciato il suo primo amore, il suo amato nonno nel suo negozio di spezie, dove insieme agli odori ha appreso l’amore per le scienze e per l’astronomia:Una regia sottile e analitica in cui il medio -oriente ci racconta la storia del giovane Fanis, che dopo i primi anni di vita trascorsi ad Istanbul, è costretto a trasferirsi ad Atene a causa delle tensioni politiche tra Grecia e Turchia. La sua famiglia è di origine greca, il nonno Vassilis, cui il ragazzo è particolarmente legato decide di rimanere nella capitale turca perché proprietario di una piccola bottega per le spezie.  
La rassegna prosegue Venerdi 17 giugno con  Last Food (Italia 2004) sempre alle 21.30 all'Azienda Trerè di Faenza.Durante la serata interverranno eccezionalmente il regista Daniele Cini e il segretario UICC Daniele Clementi. Last Food, commedia italiana di D.Cini , prodotto dal Gruppo Pasquino, racconta la storia avvicente in cui un aereo precipita in Tibet e alla sciagura sopravvivono soltanto due passeggeri: Grumand, un italo-francese, titolare di una ditta di catering e Takano, un cuoco giapponese. Abbandonati in una terra sconosciuta e desolata, in attesa dei soccorsi, sono obbligati a convivere e a confrontarsi, ma soprattutto a lottare con la fame che li porterà a situazioni estreme. Appuntamento quindi imperdibile, presso l'Azienda Agrituristica Trerè di Faenza a cui è possibile telefonare ,al numero 0546-47034, per la prenotazione del posto a sedere.
Weekend con cinema DiVino prosegue Sabato 18 giugno , sempre alle 21.30 con Sideways : in viaggio con Jack (USA /Ungheria 2004) a Modigliana, presso la Cantina Intesa, via P.le Faentina, 46. La pellicola di 123' per la regia di  Alexander Payne e la produzione della 20th Century Fox, Sideways , candidato a cinque Oscar in categorie importanti,è una tragicommedia che a partire dalla metafora del vino, Miles, manipolatore di parole, comunica agli altri uno stato di malessere che si vergognerebbe di esprimere in forma più diretta. Miles Faymond, infatti, insegnante di inglese divorziato e scrittore fallito con una fissazione per il vino, parte per una vacanza in compagnia del suo amico Jack, attore televisivo in procinto di sposarsi. La destinazione è la California e le sue vigne. Durante il viaggio, le differenze tra i due amici si manifestano immediatamente: l'esuberanza di Jack si contrappone all'eccessiva prudenza di Miles, il primo si accontenta di un vino a basso costo mentre l'altro va alla ricerca di un sofisticato Pinot. Jack vuole godersi i suoi ultimi giorni da scapolo, mentre Miles cerca solo un modo per distrarsi dalla sua depressione. Grazie al buon vino e a due belle donne, la loro vacanza diventerà indimenticabile a patto che trovino il modo per tornare a Los Angeles sani e salvi.La serata sarà ammaliata in un'atmosfera tipica del territorio modiglianese accanto ad un calice di vino .Per informazioni è possibile telefonare al 0546-941195.
Penultima serata all'insegna del gustoso connubio film e vini romagnoli  è fissata per Domenica 19 giugno con la proiezione di Kitchen Story (Norvegia/Svezia 2003) nel caratteristico centro storico di Brisighella. Commedia per la regia di Bent Hamer, della durata di 95'e prodotto dalla Lady Film.
Per finire Cinema DiVino si concluderà presso la Fattoria Zerbino ,lunedi 20 giugno con Tampopo (Commedia,Giappone 1986). Un film originale ed insolito, per la regia di Juzo Itami: il nesso tra cibo e vitalità è ripetuto ossessivamente; tutto è presentato con garbo e con alcune sottigliezze psicologiche tipiche del clima orientale. Sono messi in evidenza diversi aspetti positivi: la solidarietà che trova tempo tra persone dapprima nemiche e poi unite fra loro più che mai; c'è poi da rilevare uno splendido accompagnamento musicale che sottolinea in modo molto bello ambienti e atmosfere. Nella trama, due camionisti, Goro e il giovane aiutante, affamati si fermano in un piccolo locale dove la proprietaria-cuoca, Tampopo, si affanna per tirare avanti con i pochi clienti. Lei, vedova con un figlio che non riesce a trovare amici, non è aiutata da nessuno: anzi un suo spasimante, Pisken, le crea pure dei problemi. Goro decide di darle una mano a migliorare la situazione: le insegna come cucinare una succulenta zuppa di spaghetti, a presentarsi in modo più accattivante al pubblico, a rimodernare il locale. In quest'ultima impresa chiede ed ottiene l'aiuto di Pisken, di un autista-cuoco di un riccone, di un maestro della cucina e di altre persone, poichè il cibo è una componente importante della vita; saperlo preparare ed assaporare con le dovute maniere è una cosa di cui non si può fare a meno. 
La proiezione del film che avverrà presso La Fattoria Zerbina in via Vicchio Marzeno, è possibile contattarla per informazioni al numero: 0546-40022
 
Gli spettacoli saranno presentati in forma di pacchetto al prezzo speciale di 7 Euro a serata che includerà: Proiezione Calice di Vino in degustazione.
Per altre informazioni:
Strada del Sangiovese 0546.74660
Ufficio Attività di Promozione Turistica
Comune di Faenza 0546-691298
Redazione Pipinè 054624647
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
::
È nata a Montecchio Emilia (RE) nel 1980, ma risiede da sempre in provincia di Parma. Laureata in lettere classiche presso l’Università degli Studi di Parma con una tesi in Storia del Teatro e dello Spettacolo dedicata alle riscritture del mito di Antigone, è attualmente dottoranda in discipline teatrali e cinematografiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Collabora con alcuni siti internet dedicati a letteratura e teatro, con un’agenzia letteraria e con un mensile locale. Da sempre interessata all’universo della scrittura e all’editoria, si è recentemente qualificata al primo posto nel concorso Storie a Mezzogiorno (sezione narrativa). Autrice della post-fazione al libro di Fortuna Della Porta IO CONFESSO, sta attendendo l’uscita del suo primo racconto nell’antologia dal titolo Piccole Storie, edizioni La Chiave.
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 42 millisecondi