:: Home » Eventi » 2014 » Febbraio
2014
9
Feb

40a edizione per VINTAGE WORKSHOP

media 5 dopo 6 voti
Commenti () - Page hits: 1450
40a edizione per VINTAGE WORKSHOP, a Milano 9 all’11 febbraio e finalmente con la domenica dedicata al pubblico privato con un’istallazione dell’artista visuale Nativo Americano DarkAngel0ne, in prima assoluta per l’Italia.
 
Torna a Milano Vintage Workshop® Anticipazioni Tendenze, evento espositivo unico nel suo
genere che differisce da mercati, fiere o negozi privilegiando la selezione mirata di accessori, scarpe, borse, cinture ed anche costumi, cappelli e abbigliamento quali utili strumenti ispirativi per addetti ai lavori della moda ma anche studenti e amanti delle belle cose d’epoca.
L’obiettivo dei ricercatori moda d’epoca è sempre quello di stupirsi per primi riuscendo a trovare esemplari rari, unici, realizzati con manifatture e materiali di pregio ormai impensabili ai nostri giorni se non nel settore della moda di lusso. E da questa scoperta, continuare il viaggio
condividendone il significato ma anche la portata estetica perché un accessorio, prima ancora di essere indossato, va guardato, apprezzato e ammirato.
Il lusso che viene dal passato ha sempre un buon sapore e un odore particolarissimi permettendo
al pubblico di poter fare i dovuti paragoni con i manufatti odierni, restituendo atmosfere gloriose di un passato talvolta splendente, talvolta oscuro e autarchico ma sempre con stile.
Oltre all’alto contenuto stilistico e ispirativo degli accessori che verranno esposti, l’associazione culturale organizzatrice tiene particolarmente alla promozione e diffusione di una cultura e tradizione Vintage che non possono essere eternate se non parlandone e illustrandone il manifesto partendo da vari singoli esempi che lo possano argomentare ed estrinsecare nella maniera più appropriata . Cosa ci può essere di meglio fra appassionati vintagisti se non la possibilità di condividere la stessa passione su piattaforme sempre più ampie?  Anche la location sarà di aiuto, il Palazzo delle Stelline, con i suoi silenziosi chiostri, colonnati e giardini interni che isolano lo spettatore dalla vita fibrillante e caotica della metropoli restituendo una dimensione più intima e rilassante, che ben dispone alla recettività di nuovi stimoli, idee ed ispirazioni per la propria stessa espressività e immaginazione. L’incantevole scenario del palazzo ed il grande Salone Solari offriranno un’indimenticabile 3 giorni non solo di ritorno al passato ma anche di immersione nella creatività più primitiva e perciò più pura e, in qualche modo, avanguardistica. Tanti saranno i moods presentati che, declinati in varie selezioni di scarpe, borse e abiti Vintage di ricerca provenienti da tutto il mondo e di tante epoche, offriranno uno spaccato imperdibile e adrenalinico sul mondo della pura ricerca, di un’estetica ritrovata e capace di infondere nuova linfa creativa a tutti coloro che vorranno percepirla. La scoperta o la consapevolezza dell’alto valore evocativo del Vintage non potranno che arricchire ulteriormente l’esperienza, basti pensare ad esempio a come toccare il manico di una borsa appartenuta alla nonna, ci possa rimandare indietro di cent’anni invocandone o restituendocene il ricordo che si riaccende come per incanto.
L’ingresso è libero, come sempre per il Vintage Workshop milanese, l’intenzione è quella ancora una volta di sorprendere anche i palati più sopraffini che ritengono di aver già visto tutto ma anche tanti curiosi e profani alle prime esperienze che desiderano un approccio al Vintage accompagnato da spiegazioni e appassionati racconti del gruppo di collezionisti e ricercatori di moda d’epoca più esuberante, irriducibile e disponibile a rispondere ai quesiti  e richieste di approfondimento da parte dei visitatori.
Infine, ma non da ultimo, va segnalato il fil rouge che guiderà l’intera esposizione con vendita: l’associazione organizzatrice (Ricercatori moda d’epoca) lo chiama “Sharing concept” e sostiene che le cose migliori nella vita si possono ottenere imparando a condividere esperienze e passioni.
 
Un focus questo, di indubbio slancio e lungimiranza che ha portato Angela Eupani, fondatrice del progetto Vintage Workshop® a scrivere una sceneggiatura sul tema “Illuminati sopravvissuti del Terzo Millennio” osando proporla al più grande e originale artista visuale “digital” al mondo, il Nativo Americano DarkAngel0ne, al secolo RedHawk, già glorioso e arci-noto nell’ambiente musicale d’avanguardia per aver realizzato video per musicisti del calibro di Bruce Ruffin, Gary Numan e Muse ma anche per artisti, fotografi e direttori creativi internazionali.
La tecnica da lui ideata, e implementata da continue sperimentazioni, parte da immagini e fotografie statiche per renderle completamente in movimento e in continua mutazione mediante tecniche pittoriche e digitali in grado di rimettere in discussione il concetto del tempo che una foto riesce a fermare e congelare, dando invece un senso di continua trasformazione e inarrestabilità della storia che non si ripete mai uguale a se stessa. L’applicazione di questa speciale tecnica pittorica digitale e di morphing, che tiene occupato DarkAngel0ne per ore e a volte per giorni su una stessa fotografia,  ottiene risultati così sorprendenti, da trasformare la bi-dimensione in una tridimensionalità visionaria e sognante in continua metamorfosi.
Anche la colonna sonora inedita merita un riconoscimento particolare perché, sempre secondo il criterio del “free sharing” ha fatto idealmente incontrare una decina di musicisti di vario genere, dal marziale hardcore e industrial, al progressive e psychedelic Rock fino all’atmospheric Folk per le sequenze conclusive, facendo incontrare mondi musicali e provenienze diverse: Federazione Russa, Olanda, Gran Bretagna, Italia, Stati Uniti, accomunati dalla magia ispirativa che solo grandi persone e grandi maestri quali DarkAngel0ne accettano di condividere in un’operazione completamente
no-profit.
Da questa collaborazione è nata una produzione cinematografica internazionale, un video racconto musicale che racchiude alcuni moods che Vintage Workshop® intende suggerire per la moda del futuro: l’Industrial, il martial Post-punk, lo Steam Punk, un nuovo Urban Cyber.
Il primo episodio di quello che promette diventare in una seconda fase di lavorazione un epic visionary movie, sarà così presentato al palazzo delle Stelline con il titolo “CYS, cyber citizens in the world through my eyes”,  in vernissage domenica 9 febbraio alle ore 18 e in finissage martedì 11, anche per stilisti, designers e creatori per la concomitanza con il giorno di apertura di MilanoUnica, dalle ore 17.30 fino alle 20. L’ingresso è libero con breve registrazione in loco.
 
 
 
Vintage Workshop® -Anticipazioni Trends moda P/Estate 2015
Associazione culturale Ricercatori Moda d’Epoca
Infoline +39+339+6729704
9 – 10 – 11  febbraio 2014, orari 9/20 (continuato) ingresso gratuito
Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61, Milano
 
 
 
 
 
Comunicato a cura di Stefano Wolf per Comunicazione e Marketing Perla, Uff. Stampa dell’Associazione culturale Ricercatori Moda d’Epoca                                                                                                                Vicenza, 3 febbraio 2014
 

 

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 52 millisecondi