:: Home » Eventi » 2010 » Luglio
2010
18
Lug

CicloPoEtica 2010

Commenti () - Page hits: 1550

Un percorso di eventi ed incontri di poesia a due ruote
 
Una settimana di poesia e libertà, vissuta con un moto lento ma efficace, tanto nel verso quanto nel pedale cadenzato e capace, nel variare dei registri, di un sincretismo ancora possibile, quello percepibile attraverso un mezzo meccanico come la bicicletta, quale adeguato strumento per una poetica della condivisione. È all’incontro e all’occasione unica e irripetibile consolidata nel viaggio che, soprattutto, s’ispira l’iniziativa realizzata e curata da Daniela Fargione ed Enrico Pietrangeli. Sulla base di questo presupposto, il viaggio in questione ha già radici nell’interazione sviluppata tra più soggetti, attraverso il coinvolgimento e la comune motivazione maturata da altri incontri, quelli generati da una mirata divulgazione di finalità che ha visto parallelamente aggregarsi artisti e strutture lungo il percorso, permettendo la realizzazione di più tappe-eventi, ulteriori occasioni di condivisione sia per viandanti a due ruote che per la gente di ogni luogo attraversato. Tra i tanti gruppi, associazioni, riviste ed altro che hanno collaborato all’allestimento delle serate, abbiamo l’Agenzia di Sviluppo Quartiere Roma di Piacenza, Blu di Prussia, l’Archivio Giovani Artisti, MUP Editore, Fare Poesia, Comedu, Corrente Alternata e l’Osservatorio Letterario. Al territorio, le sue tradizioni e le anime che lo rendono ancora vivo custodendole, viene riposta una particolare attenzione, così come accaduto anche nelle precedenti edizioni del Sicilia Poetry Bike, che si pone come riferimento storico d’interazione tra i nuovi menestrelli in viaggio e la precostituita strutturazione di una rassegna itinerante. Questa manifestazione evidenzia la centralità del bacino del fiume Po a partire dalla titolazione assunta, ne ripercorre buona parte del suo corso assecondando tematiche ambientali con un turismo possibile, innescando una trama nel suo divenire. Interventi di Legambiente con ciclo-delegazioni locali nell’ambito di bicicliamo, ma anche presenze performative a tema strada facendo, come quelle di Poesia vagabonda di Enrico Lazzarin, caratterizzeranno alcuni happening on the road. Coloro che seguiranno l’iniziativa iscrivendosi presso il Circolo dei Lettori di Torino (Info tel. 011/4326827), saranno quindi coinvolti in un ruolo di presenza attiva lungo l’intero tragitto. Frammenti di un vissuto rielaborato e condiviso interagiranno anche attraverso il conseguente progetto editoriale preventivato sulla rassegna. Il termine delle iscrizioni coincide con la fine di luglio, mentre per la partenza vera e propria del tour bisognerà aspettare il 3 agosto, con l’appuntamento delle 8.30 previsto a Torino in via San Ottavio, di fronte a Palazzo Nuovo, per avviarsi alla volta di Frassineto Po raggiungendo Palazzo Mossi alle ore 21. Sempre a Torino, il giorno precedente, la rassegna verrà aperta all’Imbarchino, con un aperitivo poetico alle 19.30 e, a seguire, una serata inaugurale a tema. Le altre tappe previste sono Pavia il 4 agosto, al Castello Visconteo, Piacenza il 5, ai Giardini Margherita, Parma il 6, al Caffè della Creatività, San Benedetto Po il 7, al Matildeland, Ferrara l’8, a Palazzo Bonacossi, e Chioggia il 9, all’Auditorium S. Nicolò. Il 10 agosto si punterà verso Venezia per un congedo sul mare. CicloPoEtica 2010 è un’iniziativa patrocinata dalla Federazione Ciclistica Italiana, l’Università degli Studi di Torino, la Provincia di Mantova e di Ferrara, le Città di Torino, Pavia, Parma, Piacenza, Ferrara e Chioggia, l’Associazione Castelli del Ducato, Literary.it “Sistema letterario italiano” e l’Associazione Gruppo Scrittori Ferraresi. È annunciato anche un breve inserto di poesia internazionale, che dal Danubio riconduce al Po, a Ferrara, città dove vive e opera Melinda Tamas Tarr. Nel frattempo, un’emblematica esortazione alla frequentazione tanto della poesia quanto della bicicletta, permane in alcuni versi di Vittoria Arena dedicati alla manifestazione lo scorso anno in Sicilia: “Fate che i vostri versi cantino / pari alle gomme delle bici / nello scricchiolio di gaia / e baluginata ghiaia”.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Enrico Pietrangeli
ENRICO PIETRANGELI ha partecipato, fin dai primi anni ottanta, a diverse rassegne ed incontri di poesia nella capitale. Ha recentemente pubblicato il libro “Di amore, di morte” per la Teseo Editore. Ha inoltre completato la stesura del suo primo romanzo “In un tempo andato con biglietto di ritorno” e realizzato una seconda raccolta in versi inedita dal titolo: “Ad Istanbul, tra pubbliche intimità”. Collabora con Tam Tam, l'UNS, il sito Supertrigger ed altri siti/riviste. Inediti ed alcune traduzioni sono stati inseriti in riviste ed antologie. Gestisce il sito Poesia, scrittura e immagine (www.diamoredimorte.too.it)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 59 millisecondi