2007
23
Set

Novità editoriale Edizioni Il Foglio Autunno 2007

Commenti () - Page hits: 900

LE NOVITÁ EDITORIALI DEL FOGLIO LETTERARIO

www.ilfoglioletterario.it

Si presenta come un autunno interessante quello delle EDIZIONI IL FOGLIO che escono con alcuni titoli importanti in vista del PISA BOOK FESTIVAL di fine ottobre.

Per gli autori contemporanei NARRATIVA – collana curata in prima persona da Gordiano Lupi - abbiamo due libri scritti da autori interessanti che tentano di bissare il buon successo di critica e pubblico delle loro opere prime. Sto parlando di Gianfranco Franchi (autore di Disorder, 2006) e di Antonio Messina (autore de La memoria dell’acqua, 2006). Di seguito le schede sintetiche delle loro nuove opere.

Le vele di Astrabat - di Antonio Messina - euro 10,00- pag. 115

ISBN 978 - 88 - 7606 – 157 - 8

Era l’inizio… i quattro elementi, Aria, Terra, Acqua e Fuoco si erano uniti per ricreare l’armonia dell’universo, ma ci fu un intoppo… gli elementi pesanti formarono le Terre del Sole Pallido, gli elementi leggeri invece unendosi diedero vita alla Città del Silenzio, i Cerchi di Luce Energetica. Esisteva un confine ancora inesplorato, materia e energia a cercare l’unione perfetta… poi Atzelil tentò di varcare la zona di confine per completare il suo ciclo; era solo energia ma voleva contaminarsi con la materia ed amare: fu l’inizio della tragedia, perchè gli uomini del Sole Pallido, non appena capirono, cercarono di conquistare la Città del Silenzio e i Cerchi. Otlan amava Atzelil, l’amava di un amore assoluto, e per questo aveva inviato Neilos ad Astrabat, il pianeta di Sabbia e Ombre Lunari, dove un vento miracoloso, venendo a contatto con le cellule, le rigenerava, permettendo al corpo di rinascere tre volte... ma anche gli uomini del Sole Pallido sapevano, volevano conquistare Astrabat e lavoravano ad un progetto folle per possedere l’immortalità, estendendo il loro dominio all’intero universo. Un cerchio Illuminato non desiderava l’immortalità, però. Una storia d’amore intensa e appassionante, un monito contro i difetti dell’uomo contemporaneo, e un invito a cercare la felicità tra le pieghe dell’esistenza terrena. Due storie, all’apparenza, fuse in un cerchio’ di poesia pura, che lasciano al lettore il compito di scoprire il significato più profondo dell’essere umano.

Pagano - di Gianfranco Franchi - euro 10,00- pag. 150

ISBN 978 - 88 - 7606 – 158 - 5

Pagano è la risposta a una serie di domande. Come vivono gli intellettuali del nostro tempo? Qual è la condizione dei letterati onesti, nella popolosa giostra dell’industria culturale? Qual è il ruolo giocato dallo Stato e dalla morte della patria nelle vite degli intellettuali e dei letterati postmoderni? Quali sono le reali condizioni contrattuali proposte dalle aziende agli umanisti, e a quale prezzo si può conquistare autonomia e indipendenza? Che senso ha studiare storia quando la storia d’un popolo non è più condivisa da mezzo secolo abbondante? Che significa “espressione del territorio”? Cosa rimane, infine, d’una generazione già vecchia a trent’anni, scavalcata da cambiamenti epocali, frastornata dall’impossibilità di diventare adulta, costretta soltanto a conservare? Pagano è il credo di chi è estraneo alla corruzione e alla decadenza, e non vuole smettere di combattere. All’ultimo sangue.

EDIZIONI IL FOGLIO non si fermano alla narrativa ma continuano a indagare nei m meandri del cinema popolare dopo aver realizzato saggi su Lucio Fulci, Enrico Vanzina, Mel Gibson e Sam Raimi è la volta dell’animazione giapponese. Un genere importante che merita di essere attentamente studiato e bene ha fatto il direttore Fabio Zanllo a inserire il libro in catalogo. Ecco la scheda.

ANIME – Storia dell’animazione giapponese 1984 - 2007 - di Andrea Fontana e Davide Tarò – euro 15,00 - pag. 230 - Prefazione di Enrico Azzano – contributo di Stefano Gariglio

ISBN 978 - 88 - 7606 – 160 - 8

Il volume vuole essere un approfondimento multiprospettico su uno dei fenomeni più importanti degli ultimi decenni: l’animazione giapponese (Anime). Il libro è tra i primi ad analizzare lo stratificato mondo degli Anime sotto una luce puramente critica, abbracciando non solo il mercato cinematografico ma anche quello televisivo e degli OAV. Nel dar corpo a questa analisi, gli autori hanno affrontato numerosi titoli, apparsi in più di vent’anni di animazione, alcuni inediti, cercando di fornire le giuste coordinate per giostrarsi all’interno di una dimensione visiva così ampia e a più livelli. Per fare ciò si è partiti dal 1984, anno di fondazione dello Studio Ghibli, che sarà padre di gioielli quali La città incantata e Il Castello errante di Howl, nonché anno del primo prodotto destinato al solo mercato Home Video (OAV), arrivando sino ad oggi. Si sono tracciate le tappe più importanti, coinvolgendo nomi di grande spessore: da Hayao Miyazaki a Isao Takahata, da Katsuhiro Otomo a Mamoru Oshii, da Satoshi Kon fino ad arrivare a Hideaki Anno, tutti registi in grado di segnare un’epoca con lavori quali Akira, Tonari no Totoro, Ghost in the shell, Tokyo Godfathers, Neon Genesis Evangelion e via dicendo. Un volume unico, raro, indispensabile per chiunque voglia ulteriormente approfondire, o solo scoprire, quel meraviglioso universo colorato di nome Anime.

Il libro, oltre alla prefazione di Enrico Azzano, conta un intervento di Stefano Gariglio sulla Nuova Animazione Seriale (Nas).

Per la COLLANA GAY E LESBICA diretta da Ennio Trinelli e realizzata in collaborazione con La manica tagliata abbiamo un’uscita importante, una sorta di omaggio a un’icona della narrativa gay, ma anche un ricordo di uno degli scrittori italiani contemporanei più interessanti e originali.

Io & Tondelli di AA. VV - euro 10,00- pag. 110

a cura di Enos Rota ed Ennio Trinelli - con un saggio di Patrick Dubois

ISBN 978 - 88 – 7606 – 161 - 5

Racconti dedicati e ispirati a Pier Vittorio Tondelli di Enos Rota, Vincenzo Trama, Sergio Lo Gatto, Giovanni Ragonesi, Roberto Laghi, Federica Soncini, Piergiorgio Leaci, Antonio Del Ramo, Mirko Roglia, Valentina Soluri ed Ennio Trinelli. Dalla prefazione di Enos Rota: Avrei voluto in occasione del 15° anniversario della morte di Pier, e nel 20° di "Biglietti agli Amici", dedicargli un piccolo testo dove avrei riportato i cinquanta incontri in Italia e i cinque all’estero in cui ho avuto la fortuna di parlare di lui, presentando il mio libro "Caropier". Credo che avrei sorpreso non pochi lettori perché ovunque, l’accoglienza che mi è stata riservata come emissario e amico di Pier, è stata calorosa, indimenticabile. Ho sentito una partecipazione affettuosa alla vicenda, anche umana, di Pier Vittorio, a dimostrazione di quanto sia ancora seguito a tanti anni dalla morte. Avevo pensato che sarebbe stato bello stavolta, dopo due edizioni di testimonianze dei lettori, dedicargli qualcosa di attinente alla sua attività più naturale, cioè quella della "scrittura". E anche a quella, più involontaria, di "provocatore culturale": quella sua capacità intatta anche dopo la morte, di provocare con i suoi scritti riflessioni, stimoli al confronto, dibattiti, anche aspri, grazie a quel meraviglioso mezzo – che lui avrebbe chiamato strana pratica – che è la scrittura. Quando Ennio Trinelli mi illustrò la sua felice idea di raccogliere in un’antologia scritti di giovani e non giovani esordienti, invitandoli a descrivere il loro rapporto con la narrativa Tondelliana, io fui subito entusiasta perché da tempo volevo proporre qualche interrogativo del tipo "Che cosa suscitano oggi le sue pagine? Che impatto emotivo possono avere su chi si appresta a "raccontare" e "raccontarsi" ? Tondelli ha un messaggio da trasmettere anche oggi? E se sì in quale modo, direzioni, con quali effetti?". Sono queste più o meno le domande poste agli Autori che ci hanno inviato gli interventi che troverete nel libro. Interventi che nei contenuti richiamano temi cari a Pier Vittorio, ma che vivono, naturalmente, di esperienze proprie, legate anche alla letteratura di Tondelli, senza però esserne figli ingrati.

Ultima (ma non ultima) la poesia, con la prestigiosa collana diretta da Fabrizio Manini e promossa da Renzo Montagnoli. Una collana che pubblica Peter Russell, Ivan Fedeli, Patrizia Garofano, Antonio Diavoli…

Ecco le novità.

Fiori e fulmini di Cristina Bove - euro 15,00- pag. 180

ISBN 978 - 88 – 7606 – 163 - 9

Questa raccolta comprende un centinaio di poesie, solo una parte delle numerose che nel corso della sua vita l’autrice ha saputo creare, senza mai essere ripetitiva. L’animo di Cristina è uno specchio in cui si riflettono visioni che rimbalzano sulla carta pregne di intime considerazioni, una presa di coscienza che solo il confronto fra la realtà e il sentimento trasfigura in messaggi, ora soffusi, spesso silenziosi, e quasi mai in urla liberatorie (dalla prefazione di Renzo Montagnoli).

Canti celtici di Renzo Montagnoli - euro 10,00- pag. 90

ISBN 978 - 88 – 7606 – 162 - 2

Davanti ad un mondo tramontato, la dolorosa meraviglia dell'autore trova un originale riequilibrio nel sogno e nella sua permanenza sostenendo con intensità empatica l'irrazionalità del vagheggiamento come unica soluzione al vivere.

Profondamente attaccato alla sua terra solitaria, estesa, nebbiosa, percorsa da canneti e barene e stagni e alberi secolari, l'autore la ripercorre nelle sue liriche con la precisione di una memoria che non stacca mai sia nella ritmica del canto, sia dalla luce, elementi dominanti della silloge (dalla prefazione di Patrizia Garofalo).

Gordiano Lupi – www.infol.it/lu

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 57 millisecondi