2007
14
Set

L'Enigma degli avori medioevali

Commenti () - Page hits: 850

L’ENIGMA DEGLI AVORI MEDIEVALI  da Amalfi a Salerno

L’INIZIATIVA È REALIZZATA NELL’AMBITO DEL POR CAMPANIA 2000/2006 MISURA 2.1

 

Con il contributo del COMUNE DI SALERNO

Comunicato n° 45   del 14 settembre 2007

 

L’opera sarà esposta nella mostra L’ENIGMA DEGLI AVORI MEDIEVALI  da Amalfi a Salerno   

Al Museo Diocesano di Salerno visite guidate gratuite

per ammirare il restauro in corso  della Cassetta di Farfa

L’iniziativa a cura della Soprintendenza Bappsae di Salerno e Avellino

 

              Presso il Museo Diocesano, Largo Plebiscito, a Salerno,  sono   iniziati i lavori di   restauro della cassetta di Farfa (prov. Rieti).  L’opera sarà esposta nella  mostra: L’ENIGMA DEGLI AVORI MEDIEVALI  da Amalfi a Salerno, a cura di Ferdinando Bologna,  che  si   svolgerà al Museo Diocesano “San Matteo”  dal 20 dicembre 2007 al 30 aprile 2008.   Il progetto della mostra nasce dalla raccolta di 67 tavolette d’avorio conservate presso lo stesso Museo Diocesano, che costituisce la più vasta e completa serie di opere eburnee del Medioevo cristiano esistente al mondo, la cui importanza e notorietà travalica ampiamente i confini nazionali collocandosi in una dimensione internazionale. Aiutano a ricostruire un capitolo fondamentale dell'arte del Medioevo europeo 34 opere,  provenienti da musei e collezioni di diverse nazioni. 

              La Cassetta di Farfa, realizzata negli anni ’70  dell’XI secolo in Costa d’Amalfi, anticipa  in maniera significativa il ciclo eburneo salernitano. Custodita nel Museo dell'Abbazia di Farfa,  è possibile ammirarla nel Museo Diocesano di Salerno dal 14 settembre 2007 al 30 aprile 2008 (per la durata del restauro e poi della mostra).

             Il Soprintendente per i Bappsae di Salerno e Avellino, Giuseppe Zampino, in accordo con la Soprintendenza del Lazio, ha incaricato  i Funzionari restauratori della Soprintendenza di Salerno di progettare l’intervento di restauro e  realizzarlo nei propri laboratori con la supervisione del prof. Ferdinando Bologna. Il dott. Antonio Braca, invece, curerà il coordinamento organizzativo dell’intera  mostra.

           Il pubblico potrà seguire tutte le fasi  dei lavori di restauro, dal 15 al 30 settembre 2007,  con visite guidate  gratuite da lunedì a sabato dalle 9.00 alle ore 13.00  e con prenotazione la domenica e pomeriggi.  Info 089/ 2573227 – 56    /  Web www.avorisalerno.it  -

Il Museo resta aperto dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00  tutti i giorni della settimana.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 71 millisecondi