:: Home » Eventi » 2007 » Luglio
2007
15
Lug

Tam Tam Cassano

Commenti () - Page hits: 1000

Tam Tam

Cassano

 

Incontri di Teatro Arte Musica

III edizione: Confini

direzione artistica Francesco Marino

26 agosto 8 settembre 2007
Cassano allo Ionio (CS)

Il campus-festival Tam Tam è un momento di  formazione, di confronto, di riflessione sul Teatro, sull’ Arte, sulla Musica; un’esperienza d’incontro, di conoscenza di vacanza e di studio in un paese della costa ionica calabrese quale Cassano allo Ionio, a 400 m di altitudine e a 15 km dal mare.

Le tre discipline, Teatro, Arte e Musica, saranno esperite in varie forme: spettacoli, concerti, performances, seminari, laboratori, ambientati nel centro storico di Cassano, nel suo paesaggio collinare, nelle sue strade, nelle sue piazze, nel suo teatro, rinnovato di recente.

Il borgo storico di Cassano diventa così, cittadella delle arti e dello spettacolo: i vicoli, le strade, le piazze, le case, i palazzi, diventano i luoghi delle manifestazioni e dei momenti di studio.

La linea guida che ha determinato le scelte del programma artistico è la contaminazione di poetiche e linguaggi diversi

 

Destinatari dei laboratori:
-allievi e giovani professionisti del teatro, delle arti visive e della musica che vogliono approfondire alcuni aspetti della disciplina che stanno studiando o che hanno studiato.
- giovani non ancora in possesso di una formazione professionale, alla ricerca di un’occasione per verificare e confrontarsi con possibili percorsi didattici da intraprendere.
- studenti o laureati in Discipline dello spettacolo (DAMS) che vogliono approfondire o conoscere sul piano pratico, oltre che teorico, ciò che hanno studiato nel loro corso di studi universitari.

-La partecipazione ai laboratori da diritto all’acquisizione di crediti formativi per gli studenti delle Università convenzionate: Università di Roma “La Sapienza”- Scienze dello Spettacolo; Università di Roma III- DAMS; Università della Calabria- Dams e Scienze della Comunicazione.

Le attività
Sono previsti laboratori teatrali e musicali. I laboratori avranno una durata giornaliera di 4 ore al mattino o al pomeriggio (10 -14; 16-20). Il numero di giorni di ogni laboratorio varia a seconda delle indicazioni del docente. La sera (22.00) sono previsti spettacoli e concerti a cui gli allievi dei laboratori possono partecipare come occasione per integrare il percorso formativo.

I costi
La quota di partecipazione ai laboratori è di 25 € al giorno per singolo laboratorio. L’iscrizione ad un secondo laboratorio tenuto nella stessa giornata (mattina e pomeriggio) ha un costo ridotto del 20%. Due laboratori giornalieri costano 40€ al giorno.

Iscrizioni e prenotazioni
Le domande di iscrizione ai laboratori dovranno essere spedite via e-mail all’indirizzo info@lesenfantsterribles.info e contenere l’indicazione del laboratorio prescelto, un breve curriculum vitae e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali. Una volta avuta la conferma da parte della compagnia della propria iscrizione, l’allievo dovrà effettuare il versamento del 50% dell’intero costo del laboratorio sul conto corrente postale N° 66136557 intestato a Les Enfants Terribles soc. coop. a r. l. Le richieste verranno accettate fino ad esaurimento posti.

Laboratori Teatrali

 

Goldoni; le donne, il borghese, il mercante.

docente: Giuseppe Argirò

26 – 31 agosto

 

il laboratorio tenderà a esplorare vari testi di Goldoni: la Pupilla, Arlecchino servitore di due padroni, la Locandiera, La trilogia della villeggiatura, Gli Innamorati.

Giuseppe Argiro’ attore e regista, è docente a contratto di Regia e Pedagogia per il Corso di Laurea Magistrale in Forme e Tecniche dello Spettacolo presso l’Università “La Sapienza” di Roma, insegna recitazione nelle scuole di teatro. È direttore artistico della scuola di formazione professionale per attori “L’attore” riconosciuta dalla Regione Lazio. Coordina l’area di recitazione della Nuova Università del Cinema e della televisione di Roma.

 

Il lavoro dell’attore davanti alla macchina da presa

docente: Paolo Triestino

27 - 31 agosto

 

Per un attore di teatro è spesso uno choc trovarsi di fronte ad una macchina da presa. Non sa dove guardare, non conosce il suo viso, come tirare fuori le emozioni... un attore a cui il salto è riuscito mette a disposizione la sua esperienza, attraverso un percorso di lavoro fatto di piccoli trucchi e di grandi emozioni, fino alla elaborazione e realizzazione di veri e propri “corti”.

Paolo Triestino, attore, per anni in compagnie di prosa italiane, in particolare con Lavia,  Parenti, Orsini, Carlo Giuffrè, Luca de Filippo, Fantoni, Calenda, Carriglio ed altri. Negli ultimi anni si è indirizzato verso la drammaturgia italiana contemporanea: Franceschi, Erba, Santanelli, Camerini, Salemme, Lauro ed altri ancora. Molto attivo anche in cinema e in televisione dove ha collaborato, tra l’altro, con Carlo Verdone, Carlo Vanzina, Francesca Archibugi, Mario Monicelli, Dino Risi. E’ stato fra gli interpreti di: Il Maresciallo Rocca, Commesse, Don Matteo, Una Donna Per Amico, Il Commissario. Premiato con il Ciak d’argento per il film Il Gallo Cedrone di Carlo Verdone, con il Prima Award nel 2001 come migliore attore teatrale dell’anno e recentemente, nella terna finalista al premio Oscar del Teatro come migliore attore protagonista di monologo per Il Custode. E’ fra gli interpreti principali dell’ultimo film di Carlo Verdone “Il mio miglior nemico” e, in teatro rappresenta da diversi anni, insieme a Nicola Pistoia, Muratori di Edoardo Erba, diventato ormai un vero e proprio cult, giunto alla quinta stagione di repliche.

 

Scrivere un testo teatrale

docente:Marcello Isidori

27 - 31 agosto

 

Il laboratorio ha lo scopo di apprendere le regole di base della drammaturgia e di esercitarsi ad applicarle, coniugandole con la propria creatività, percorrendo tutto il percorso che dall’idea di partenza approda ad un testo per la scena passando attraverso le tappe del soggetto, la biografia dei personaggi, il trattamento, la scaletta, i dialoghi ecc. Sono previsti 5 pomeriggi di lavoro (dalle 15 alle 19,30) con il docente, mentre le mattine saranno libere per esercitarsi individualmente.

Marcello Isidori, drammaturgo, fra i più interessanti della scena contemporanea. E’ stato vincitore di diversi premi di drammaturgia fra cui il Premio Rosso di San Secondo ed il Fondi La Pastora. E’ direttore artistico del sito internet Dramma.it e docente di drammaturgia.

 

Le possibilità inaspettate del corpo in scena (Teatro-Danza)
docente: Valerio Tambone 
29 – 4  settembre
      
Lo stage si rivolge ad attori con particolare attitudine al movimento o all'inizio di un percorso di conoscenza fisica, i quali condividano l´idea dell´abbattimento delle barriere tra attore, attore-danzatore e danzatore. Il lavoro si baserà su esercizi atti a far "constatare" il proprio corpo ai partecipanti, capendone modalità, attitudini naturali o indotte e acquisite nel tempo. Inoltre, si lavorerà per "smontare" le articolazioni maggiori e minori, in modo da stimolare l'allungamento dello scheletro e liberare l'energia accumulata in esse. Il programma prevede anche l´attività a pavimento per gambe, bacino ed il proprio centro, l´acquisizione di una sequenza di riscaldamento, un lavoro fisico sul Coro. Altri argomenti trattati: la tecnica del cerchio neutro come ricerca del corpo del personaggio,la maschera neutra, la creazione della "propria danza" personale, l´attore e il principio della poliritmia.
Valerio Tambone, attore, cantante e danzatore,diplomato come attore di prosa presso la scuola G. Garrone di Bologna,inizia la su carriera professionale molto giovane studiando e lavorando in Italia e all'estero con svariati artisti di fama internazionale, tra cui Loriano della Rocca (attore del maestro Kantor), Teri J.Weikel, Pierre Doussaint, Philippe Menard, Monica Casadei,Silvia Traversi, Julie Ann Stanzak (del Wupperthal Tanzteater di Pina Bausch), Juan Diego Puerta Lopez. 

 

I percorsi dell’attore
docente Francesco Marino

2 - 7 settembre 

 

L’attore è artista di se stesso, egli stesso è il suo strumento. Non si tratta di apprendere uno stile d’espressione o una tecnica di rappresentazione, ma di risvegliare le fonti della realtà organica dell’attore nella sua ambivalenza fisica e psichica, nonché emotiva. Unire il corpo al pensiero, il movimento alla necessità interiore che lo anima. Il lavoro proposto non sarà che un pretesto per un confronto sempre nuovo tra il possibile e divenire dell’attore. Non si tratterà di acquisire, ma di scoprire. L’allievo attore avrà occasione di confrontarsi con se stesso, di riconoscere le sue evasioni o i suoi modelli stereotipi; e ancora potrà percepire parte delle energie non utilizzate; interrogarsi sul fatto stesso di essere attore. Per la partecipazione è richiesto un monologo o dialogo tratto da un testo teatrale scelto a piacere dall’allievo.

Francesco Marino attore, regista e insegnante. Come attore ha lavorato con diversi registi tra cui Ugo Chiti, Glauco Mauri, Lorenzo Salvati, Giancarlo Sepe, Luca Ronconi. Ha collaborato a lungo con Maurizio Costanzo al teatro Parioli di Roma. Ha curato diverse regie teatrali per altre compagnie. Nell’ambito della formazione è insegnante di recitazione per il Teatro Stabile di Calabria, ed è stato docente nella Scuola di Musical di Bari diretto da Gino Landi e il Centro Studi Musical di Roma diretto da Franco Miseria. Ha tenuto corsi e laboratori sulla comunicazione all’Università della Calabria e per altri enti privati e pubblici. E’ fondatore e direttore artistico della compagnia LES ENFANTS TERRIBLES.

 

Voce alla voce

docente: Eleonora Moro

4 – 8 settembre

 

Il nostro primo gesto è un canto. La nostra prima parola un suono. La voce è espressione sincera, intima, umana e teatrale. Un essere “vivo”  desidera la scoperta e lo sviluppo del proprio potenziale energetico ed espressivo così da coinvolgere la voce attraverso il corpo, poichè insieme realizzano la vibrante ed individuale “presenza” scenica. Attraverso  improvvisazioni strutturate, partiture di movimento, utilizzo dei risuonatori vocali giungeremo alla composizione di ritmi, testi, e maschere vocali che diventeranno scene, personaggi, canzoni. Particolare attenzione verrà data ai singoli “caratteri” della voce e del corpo dentro e fuori dal coro.

Eleonora Moro è attrice, autrice, regista e cantante. Diplomata in regia alla Paolo Grassi di Milano ha lavorato con   Gabriele Vacis, François Kahn, Serena Sinigaglia e altri. Dal 1996 conduce laboratori e corsi per cantanti, attori, atleti e danzatori. E’ docente di tecniche di narrazione per la Scuola Holden di Torino. Come regista ha diretto opere di prosa, liriche, musicali e per ragazzi collaborando  tra gli altri, con Teatro Sociale di Como, Laboratorio Teatro Settimo, Casa del Teatro Ragazzi di Torino e Teatro Litta e di Milano.

 

Corso di avviamento: Percorsi Teatrali

docenti Carlo Fanelli, Imma Guarasci

31, 2, 3 settembre

 

Il laboratorio diviso in due sezioni, una teorica e una pratica, è destinato a tutti coloro che abbiano curiosità di avvicinarsi per la prima volta e affrontare la pratica del teatro. Il primo percorso servirà ad orientare i partecipanti su testi teatrali e spettacoli da conoscere, nonché sulle necessarie letture teoriche. Il secondo sarà pratico e con esercizi di respirazione, emissione vocale, postura, gestualità, avvierà i partecipanti all’esperienza dell’attore. Il laboratorio esalterà le capacità individuali di ciascun soggetto, soprattutto quelle sopite e occultate da blocchi e limitazioni caratteriali.

Carlo Fanelli Drammaturgo e docente di  Storia del teatro rinascimentale e barocco e Storia del teatro italiano al DAMS dell’Università della Calabria.

Imma Guarasci  regista, attrice e teatroterapeuta.

 

 

 

Laboratori Musicali

 

Stage di Percussioni

docente Karl Potter

 30 – 3 settembre

 

Karl Potter è uno dei musicisti più attivi nel panorama della world music italiana, sia come solista e animatore di band di percussioni, sia in qualità di ricercato collaboratore di importanti artisti del calibro di Pino Daniele, Gato Barbieri, Lucio Dalla, Edoardo Bennato, Karl Anderson, Banco e così via.

 

Stage monografico sull'organetto

docente Mario Salvi

31 – 2 settembre

 

Il seminario tenderà ad esplorare i mondi della  musica tradizionale dell'Italia meridionale (repertorio di tarantelle, pizziche, ecc.).

Mario Salvi inizia ad interessarsi alla musica tradizionale dell’Italia centrale e meridionale nel 1977 svolgendo ricerche sul campo nel Lazio e in Campania. Nello stesso tempo si dedica allo studio degli strumenti tradizionali a percussione e della fisarmonica diatonica, tradizionalmente nota come "organetto". Questa piccola fisarmonica popolare diventa ben presto lo strumento d’elezione di Mario Salvi, portandolo in pochi anni a distinguersi come uno dei migliori interpreti italiani dell'organetto.

 

Stage sulla vocalità tecnica e interpretazione

docente Pilar

3 - 5 settembre

 

Pilar (Ilaria Patassini) proviene da diversi studi ed esperienze artistiche (musica classica e popolare). Dal 2004 inizia l'esperienza di Pilar come autrice al fianco di Franco Piana (musica) e Fabio Stassi (testi) con un repertorio che spazia dal jazz al popolare alla musica leggera. Nel 2006 vince il Premio Audizioni  Musicultura di Macerata come migliore interprete. Nel giugno 2007 conquista lo Sferisterio aggiudicandosi il Musicultura 2007 ed anche il Premio della Critica.

 

Stage di composizione

docente Alessandro Girotto

3 – 5  settembre

 

Lo stage sarà improntato sulla  rielaborazione di materiali tradizionali, si affronteranno le relazioni ed i rapporti tra le musiche etno/popolari e l’improvvisazione Jazz. Particolare riguardo si avrà verso gli strumenti acustici in relazione alla loro crescente affermazione in contesti extraclassici.

Alessandro Girotto chitarrista, da molti anni impegnato nell'ambito della Nuova Musica Improvvisata, nella rielaborazione delle Musiche Popolari. Nel 1989  appare tra i "Nuovi Talenti Europei del Jazz", concorso indetto dalla rivista "Blu Jazz". E’ stato animatore di diversi gruppi gli Unidade, gli  Ensemble in Bilico e negli ultimi anni l’ ensemble Sinenomine, con cui inizia la sua collaborazione  con  Fulvio Maras e Jean Louis Matinier (ENJA/ECM).

 

 

Sezione Arte

 

“Confini” mostra per fotografie e installazioni; artisti in mostra: Luigi Cipparrone, Achille Le Pera, Pino Le Pera, Gregorio Patanè, Nanni Spina.

Vernissage 26 agosto ore 20:00

 

 

 

 

 

Incontri

 

29 agosto (ore 18,00) Nino Racco,“Tra cantastorie e teatro, tradizione e innovazione dell’arte cantastoriale”. Lezione

 

1 settembre (h.10.00 –19.00)  Tavola Rotonda sul tema: Metodologie nel percorso di formazione dell’attore. Saranno ospiti: Marcantonio Lucidi (giornalista e critico teatrale), Alessio Bergamo (docente), Piergiorgio Giacchè docente – Università degli Studi di Perugia; Massimo Navone regista – direttore della Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano

 

2 settembre Paolo Manganiello (didatta e studioso di teatro)  Seminario di approfondimento sui temi trattati nella tavola rotonda.

 

 

                                                                                      

Spettacoli e concerti (ore 21:30)
 
26 agosto ore 20:00
“Confini”
inaugurazione mostra
 

27 agosto

concerto

Mare del Nord

Luca Grimieri e Riccardo Romano
 
28 agosto 
spettacolo
Piccolo Teatro Umano

‘ntricata storia di Peppe Musolino

di e con Nino Racco

 

29 agosto

spettacolo

Virus Teatrali

l’infame         

scritto e diretto da Giovanni Meola

con Luigi Credendino

 

30 agosto

spettacolo
Les Enfants Terribles
La guerra di Troia non si farà
di Jean Giraudoux
regia Francesco Marino

 

31 agosto

spettacolo

Statale 106                                                 

di e con Giuseppe Argiro'

 

 

 

1 settembre

concerto

Diwan

Mario Salvi organetto, Luciano Orologi fiati, Alessandro Girotto chitarra

 

2 settembre

Autura

Fabio Caricchia,voce e chitarra, Luciano Orologi fiati, Roberto Bellatalla contrabasso, Marco Ariano batteria, Alessandro Girotto chitarra, Mario Salvi organetto

 

3 settembre  

Karl Potter Percussion Band

Karl Potter percussioni, Stefano Cesare contrabasso e basso, Roberto Genovesi chitarra, Claudio Gioannini batteria.

 

4 settembre

spettacolo

Teatro Minimo

Cirano

scritto e diretto da Michele Santeramo

con Michele Santeramo e Giorgio Vendola

 

5 settembre

concerto

Pilar voce, Stefano Cesare contrabasso, Alessandro Girotto chitarra

 

7 settembre

spettacolo

St. Kilda

Tredici buoni motivi

di Laerte Neri        

Regia di Caterina Simonelli

con Laerte Neri e Matteo Romoli

 

8 settembre
teatro stabile di Grosseto
Groppi d'amore nella scuraglia
di Tiziano Scarpa
diretto e interpretato da
 Emanuele Arrigazzi
 
 

direzione artistica: Francesco Marino

responsabile artistico sezione musica: Alessandro Girotto

organizzazione Marzia Martino

promozione: Pierangela Raddi

ufficio stampa: Pasquale Cersosimo, Anna De Blasi

 

 

Per informazioni: 06 5123238 - 347 8642380 - 328 9509457

www.lesenfantsterribles.info

 

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 111 millisecondi