:: Home » Eventi » 2007 » Luglio
2007
5
Lug

CONCEPTS Moda e Moda Posh

Commenti () - Page hits: 1200

CONCEPTS Moda

AA.VV., ARPANet

ISBN 88-7426-978-032-4

pp. 232, cm.20x20

Prezzo di copertina: euro 15,00

 

PRESENTAZIONE:

 

Un vecchio maglione, un gioiello, l’ultima collezione griffata, uno stile che ha contraddistinto un epoca: questi e moltissimi altri elementi costituiscono il variegato universo della moda, raccontato ed esplorato con esiti diversissimi ma ugualmente affascinanti dagli autori di questo volume.

Dal racconto noir di Raul Montanari, Roulette Russa, incentrato sulla figura di un vecchio stilista, si passa al futuristico 48° 49' 48.22'' N - 2° 19' 51.17'' di Luca Merendi, che esplora l’ipotesi di un tessuto in grado di variare con i sentimenti di chi lo indossa; dal futuro si scivola nel passato con la poetica di Raffaella Cantillo che, con un linguaggio del tutto originale, rievoca gli anni Settanta o con Laura Bonelli, che fa del punk uno strumento di salvezza contro il dolore.

Una vasta collezione di emozioni diverse sfila dunque tra le pagine di CONCEPTS Moda che, come un raffinato defilé, porta alla ribalta mode, stili, capi di abbigliamento e pone sotto i riflettori le innumerevoli stoffe e gli svariati tessuti di cui è composta l’esistenza umana.

      

 

 

AUTORI:

 

Jessica Arghimenti 

Gaspare Bitetto 

Laura Bonelli

Raffaella Cantillo 

Euro Carello

Luca de Simone 

Annamaria Di Michele 

Barbara Gozzi

Maria Giovanna Luini 

Ler - Lucia Manigrasso 

Giancarlo Montalbini

Raul Montanari 

Simone Pera 

Rita Ricucci

 

ESTRATTO:

 

“Il richiamo fu per Agata un colpo di frusta che sveglia, molesto, dal sonno: il sangue le arrivò alla testa, quando tutti si voltarono verso di lei, che stava in fondo, dietro ai suoi alunni, impietrita e incollata al pavimento. Si pentì di quel vestito triste, vecchio di anni, che proprio quel giorno aveva deciso di indossare. I bambini la spinsero, senza che se ne accorgesse, accanto a Claudette, la quale le stampò un bacio sulla guancia. Agata ne percepì subito il profumo alla vaniglia, discreto all’inizio, poi più avvolgente fino a dar fastidio. Avrebbe voluto dire che no, non voleva essere ripresa, ma la voce non le usciva o forse non si sentiva in mezzo a quegli applausi e le risa che facevano tremare i vetrinoni alti, istoriati di disegni infantili nelle tinte del giallo e del blu. Allora cominciò ad applaudire anche lei, senza motivo, frastornata da tutto quel chiasso”.

(Tratto da “Chiedimi scusa!” di Jessica Arghimenti ispirato da stoffe in raso di seta, luce d’ambra nei capelli)


CONCEPTS Moda POSH (edizione limitata – 180 esemplari numerati)

AA.VV., ARPANet

ISBN 88-7426-978-039-3

pp. 232, cm.20x20

Copertina metallica iridescente e tavole eseguite a mano all’interno.

Prezzo di copertina: euro 45,00

 

CONCEPTS Moda POSH è più di un libro. In edizione limitata a 180 esemplari numerati, è un oggetto d’arte per collezionisti ed appassionati di prodotti esclusivi.

È una spilla scintillante su un vestito da sera, una vetrina illuminata anche di notte che tra tulle, chiffon, seta e raso rende desiderabile ogni centimetro di stoffa. Costi quel che costi: la moda non ha prezzo.

Le narrazioni di CONCEPTS Moda vengono ispirate dal patinato mondo delle passerelle, dalle tendenze che i più famosi stilisti hanno cucito addosso a donne perfette, stagione dopo stagione, e dalle ambizioni che ogni fashionaddicted coltiva.

La Moda è lusso venato di eterna eleganza, necessità e desiderio di essere ammirati e di esternare la propria interiorità attraverso l’immagine.

È un pavone che vanitoso sfoggia una coda ampia e dalle mille iridescenze, un caleidoscopio di colori e di scintillanti attrattive e speranze da inseguire.

Le narrazioni si tirano come fili colorati tra l’esaltazione di un tessuto a fiori colorato, un morbidissimo visone che avvolge un corpo nudo o, ancora, una tuta aderente completamente nera.

Tutte testimonianze di eventi di vita, frammenti di anima e memoria che si impigliano tra le cuciture e i bottoni di un

mondo ricoperto di paillettes multicolor. Un ponte sospeso tra vita e morte, sogno e realtà, dimensione surreale e

verosimigliante.

Gli autori, come abili stilisti, hanno cucito tra loro le parole, componendo un arazzo dalle molteplici sfumature, espressione di

ricercatezza, eleganza e bellezza, proprio come l’haute couture insegna.

La copertina di ogni esemplare è metallica iridescente color oro bianco. All’interno, sono contenute tavole illustrative eseguite a mano. Finalmente, eleganza e stile si possono comprare!

 

AUTORI:

Jessica Arghimenti 

Gaspare Bitetto 

Laura Bonelli

Raffaella Cantillo 

Euro Carello

Luca de Simone 

Annamaria Di Michele 

Barbara Gozzi

Maria Giovanna Luini 

Ler - Lucia Manigrasso 

Giancarlo Montalbini

Raul Montanari 

Simone Pera 

Rita Ricucci

 

ESTRATTO:

 

“Dieci delle ragazze rientrano, poi escono e le altre dieci danno loro il cambio, sono quasi nude ma la musica le avvolge in una stupidità consolante e assolutoria, come se tutto fosse lecito fra bip elettronici e tastiere ansimanti, voci filtrate, inumane, e queste lame e cubi e cilindri di luce. Dietro le giornaliste il pubblico è una bolgia, e intanto nessuno la vede ma la morte è già al lavoro”.

 

(Tratto da Roulette Russa di Raul Montanari ispirato da le ultime volontà di un vecchio stilista)

 

Si ricorda di una scena simile che ha vissuto lei secoli fa, ormai. Solo che lei non aveva un abito bianco leggero, ma un cappotto, un cappotto marrone spigato di bianco, come usava una volta. Sì, perché era inverno, e a lei tutte le cose importanti erano successe sempre d’inverno. Chissà se c’era una ragione sotterranea. Ancora adesso, conserva quasi tutti i cappotti della sua vita in un vecchio armadio”.

 

(Tratto da Chiaroscuro di Annamaria di Michele, ispirato da la morbidezza di un vecchio tessuto fra le dita.)

 

“Ed eccolo qua, ti pareva, ormai me lo aspettavo. Eskimo originale, Sessantotto doc.

Non mi ricordavo di avercelo messo, avrei giurato di averlo perso, o buttato. D’altra parte avrei potuto, visto com’è ridotto: tutto sbiadito, la pecora sintetica dell’imbottitura, che da nuova era candida, è di un bel giallo sporco, i bordi ingrigiti”.

 

(Tratto da Retrogusto di un sogno andato a male di Euro Carello, ispirato da un eskimo ritrovato in un baule)

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 149 millisecondi