:: Home » Eventi » 2007 » Luglio
2007
4
Lug

Adesso tienimi - Flavia Piccinni

Commenti () - Page hits: 2000

 Fazi Editore

 

Flavia Piccinni

 

Adesso tienimi

 

Collana: Le vele

pp 140  ca.- euro 12,00 ca.

isbn: 978-88-8112-848-8

 

In libreria: luglio  2007

  

«Sono nata a Taranto. 500 milioni di debiti e 90,3% della diossina che uccide l'Italia. Vivo in Via Cagliari 23/A, in una villetta bianca con il cancello in ferro battuto arrugginito. Fumo due pacchetti di Chesterfield blu al giorno, mangio solo caramelle gommose senza zucchero e popcorn al formaggio. Nel tempo libero guardo la televisione o piango. Ho due amiche, Iolanda e Giulia. Avevo un fidanzato, prima che si ammazzasse».

 

Martina, diciassette anni, vive a Taranto - “500 milioni di debiti e 90,3% della diossina che uccide l’Italia” - e frequenta il liceo classico. Un giorno, nel santuario inviolato della sua adolescenza fa irruzione la morte, nella forma più abbietta e deprimente, portandosi via il suo grande amore segreto, Vianello. Martina da quel momento è sempre sull’orlo di un crollo, rischiando di rimanere sotto le proprie macerie. Con l’ansia che galoppa e il cuore in gola, percorre la città in lungo e in largo, carambola in birrerie, ippodromi, stadi di calcio, si collega compulsivamente con eBay, si ossessiona con le spille e gli anelli Hello Kitty di Tarina Tarantino, che tenta di comprare con la carta di credito di sua madre: tutto pur di non pensare, pur di non franare nel buco nero della depressione. Ma niente e nessuno riesce a farle dimenticare la sua pena, a distrarla veramente, tanto meno la scuola con le sue lezioni stanche e avvilite e i suoi riti vuoti e consunti. Nella testa di Martina rimbomba ancora giorno e notte il colpo di pistola con cui Vianello, che scopriremo essere il professore di matematica e fisica, si è sparato al poligono.

Adesso tienimi, l’esordio letterario della ventenne Flavia Piccinni, è un libro aspro e malinconico, che racconta con spietata precisione il mondo scolastico - professori bugiardi e traditori, compagne di classe fredde e calcolatrici - e tocca nel profondo come una lettera d’amore spedita all’indirizzo sbagliato.

 

 

Flavia Piccinni è nata a Taranto nel 1986. Ha lavorato in una televisione e collabora con diversi quotidiani e mensili di informazione e cultura. Ha vinto, nel 2005, il Premio Campiello Giovani e il Premio Subway Letteratura. Ha partecipato all’antologia di minimumfax Voi siete qui, con il racconto Manco un po’.

 

 

 

 

Fazi Editore srl., Via Isonzo, 42c 00198 - Roma   - Tel. 06/84541313 - Ufficio stampa: Martina Donati, mdonati@fazieditore.it

 

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 130 millisecondi