:: Home » Eventi » 2007 » Giugno
2007
18
Giu

In prima persona di Andrea Borla

Commenti () - Page hits: 1200

In prima persona di Andrea Borla

Edizioni Il Foglio Letterario

 

 

A distanza di due anni dalla prima edizione, Il Foglio Letterario pubblica in versione rivista e con una rinnovata veste grafica il romanzo In prima persona di Andrea Borla.

I sei personaggi che si muovono tra le pagine del libro provengono da quelle che, un tempo, venivano definite classi sociali, e che costituiscono ancora oggi una sorta di stratificazione su cui Torino pone saldamente le sua fondamenta, dalla borghesia imprenditoriale al mondo della contestazione, dagli operai alla classe media impiegatizia. Le loro vite si intrecciano tra rapporti d’amore e di rottura, tra scontri burrascosi e discussioni sulla società che li avvolge e li condiziona, tra incontri quotidiani e scontri dialettici.

Dal romanzo non emergono tuttavia gli aspetti più stereotipati del capoluogo piemontese: le scene non si svolgono nei caffè storici famosi per il cioccolato ma in bar affollati dai clienti nella pausa pranzo, mentre i portici sabaudi scompaiono per lasciar posto ai parchi e ai mezzi pubblici presi d’assalto da studenti e operai nel loro viaggio quotidiano lungo i viali di periferia

Nonostante si tratti di una nuova edizione, non fanno la loro comparsa tra le pagine del romanzo né i riferimenti, fin troppo scontati, alla Torino olimpica, né ad altre piccole/grandi vicende che, nel frattempo, hanno caratterizzato la città, dagli scandali calcistici ai processi-spettacolo per omicidio. Lo sfondo resta inalterato rispetto a quello della prima edizione, anche a testimoniare una certa immobilità prudente che contraddistingue questa città.

L’autore utilizza un linguaggio più vicino al parlato che allo scritto, in cui tono colloquiale e battute taglienti si alternano in un ritmo sostenuto. In altri momenti, tuttavia, si aprono sprazzi di riflessione nei quali i personaggi analizzano loro stessi e il mondo che li circonda, e che sono sottolineati da un tono più serio e ponderato.

In prima persona si rivolge sia a chi cerca nella lettura spunti di riflessione, sia a chi è interessato agli aspetti maggiormente legati al noir, in cui sono l’azione e il colpo di scena a farla da padrone. Anche da questo punto di vista, tuttavia, Borla presenta un lavoro caratterizzato da una nota di originalità: se alcuni fatti sono ampiamente annunciati sin dalle prime pagine e si presentano come inevitabile conclusione di un percorso ossessivo e discendente, le motivazioni di certi gesti rappresentano il vero elemento da scoprire e di cui stupirsi. Ciò che sorprende nel finale non è pertanto cosa accade, ma chi compie certe azioni e soprattutto perché.

 

In prima persona – Andrea Borla

Il Foglio Letterario (2a edizione – 2007)

ISBN 987-88-76-06-05-95

 

Per maggiori informazioni:

www.ilfoglioletterario.it

www.andreaborla.com

 

 

 

Quarta di copertina

 

“Se dovessi raccontarlo a qualcuno credo che comincerei proprio così. Io e Tatti ci siamo conosciuti alla fermata del 2, quella davanti a Mirafiori.”


Gli incontri che facciamo, anche quelli apparentemente più improbabili e casuali, danno senso al nostro tempo. Alcuni si portano dietro così tanta forza da riuscire a intromettersi negli equilibri delle nostre vite, spezzando e rimodellando quella che consideriamo la normalità.


Proprio uno di questi incontri diviene il punto di contatto tra mondi contrapposti, caratterizzati da modi diversi di affrontare la vita, le relazioni con le persone che ci circondano e il rapporto tra individuo e società. Questi temi si specchiano nel cammino quotidiano di sei personaggi alle prese con piccole e grandi scelte che li cambieranno in modo inaspettato, costringendoli a vivere la vita in prima persona.


E da un incontro può anche avere inizio una storia d’amore, sullo sfondo di una Torino colpita da ripetuti atti di terrorismo e lacerata da nuove e antiche tensioni sociali.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 69 millisecondi