:: Home ┬╗ Eventi ┬╗ 2007 ┬╗ Maggio
2007
16
Mag

Festival Creatività e Sviluppo Economico

Commenti () - Page hits: 900
- Istituto per le politiche dello sviluppo economico Università di Birmingham –

- Fabbrica – Comune di Gambettola

Comunicato stampa

Dalle colline al mare

Presentato il primo festival internazionale
della creatività e dello sviluppo economico

Dal 21 al 27 maggio a Fabbrica di Gambettola per la prima volta in Italia, artisti, docenti universitari, politici, imprenditori, operatori sociali, scuole saranno chiamati a riflettere sul ruolo determinante della creatività e dello spirito critico nello sviluppo economico e sociale.

Uno strano connubio creatività ed economia. E’ stato presentato questa mattina in conferenza stampa il Primo Festival Internazionale su Creatività e Sviluppo Economico che si svolgerà dal 21 al 27 maggio 2007 alla Fabbrica di Gambettola (Fc). Curato dall’Istituto per le politiche dello sviluppo economico dell’Università di Birmingham è sostenuto dai più importanti rappresentanti del territorio politico ed economico della Regione Emilia-Romagna.

Il festival intende esplorare, per la prima volta in Italia, il nesso fra sviluppo economico e creatività. Saranno presenti a discutere sull’argomento alcuni dei massimi esperti internazionali del settore politico economico ed estetico. Il festival è un momento di ricerca per capire come la creatività può essere sviluppata a favore della crescita di un’economia diversa e più utile per lo sviluppo del territorio.

Il festival rappresenta il primo “passo verso lo sviluppo di una recentissima ed innovativa prospettiva di politica economica territoriale - spiega Silvia Sacchetti dell’Università di Birmingham, una delle curatici del progetto - volta ad indagare quanto la capacità di immaginare, il senso critico e la creatività concorrono a creare condizioni favorevoli di sviluppo economico.” L’idea parte dalla considerazione che lo spirito critico e la creatività siano i fondamenti della democrazia. “Se le persone non esercitano la loro capacità di pensiero critico, - aggiunge Silvia Sacchetti - rinunciano all’uso della loro immaginazione, al perseguimento di idee e di possibilità diverse; in altre parole, non modellano il mondo intorno loro. Le persone perdono interesse a partecipare ai processi sociali, economici e politici, ai quali è quindi consentito venire invasi da obiettivi determinati da interessi esclusivi in assenza di democrazia".

Il festival è strutturato intorno ad un nucleo centrale di seminari interattivi che si svolgono dal 21 al 24 maggio tenuti da docenti e studiosi e da artisti nel campo dell’architettura, delle scienze economiche, della sociologia, dell'istruzione, del business. Tra gli invitati abbiamo nomi importantissimi come Renato Barilli, Vera Zamagni, Carlo Borzaga, Ermanno Tortia Giandomenico Amendola Piero Secondini e come rappresentanti internazionali: John Connel della scuola di Educazione dell’Università di Birmingham, Jens Christensen docente di Filosofia della Scienza all’Università di Aalborg, Danimarca, Roger Sugden della Birmingham Bissiness School, Università di Birmingham Sonja Grönblom e Johan Willner dell’Åbo Akademi Universtiy, Finlandia (vedi calendario in allegato)

Nello stesso ambito il festival, nel weekend, si trasformerà in una sorta di tavola rotonda dove si tenterà di riflettere sul territorio e sulle sue risorse creative ed economiche.

In concomitanza, ogni sera, il festival propone una serie di eventi e laboratori pratici esplorando le diverse discipline artistiche, dal cinema alla danza, dal fumetto alla poesia.

Il festival è inaugurato e chiuso da due performance dei Mutoid Waste Company, la comunità di artisti riciclatori che vive a Santarcangelo. Il nome stesso della compagnia riassume la filosofia di vita dei propri componenti, che da oggetti recuperati di qualunque tipo, vanno a creare installazioni, sculture, elementi di arredo che raccontano di esseri viventi mutanti innestati di meccanismi meccanici e di una primordiale elettronica. All’inaugurazione Lunedì 21 maggio, alle 21,30, si esibiranno con la performance sonora musicale Tamburi e in chiusura, il 27 maggio, alle 22,00 con lo spettacolo dei fuochi.

Il festival si svolge con il patrocinio e il sostegno Regione Emilia-Romagna; Provincia di Forlì-Cesena e dei Comuni di Cesenatico, Gambettola, Gatteo, Longiano, Montiano,San Mauro Pascoli e Savignano sul Rubicone

Altri partner: Antares, Banca di Credito Cooperativo di Gatteo, CGIL, CISL, CONFARTIGIANATO, CONFESERCENTI, CONFINDUSTRIA DI FORLì-CESENA, CNA, Istituto Comprensivo Statale di Gambettola, Neri S.p.a.,Technogym S.p.a.,UIL

Sede del Festival: Fabbrica viale Carducci, 119, Gambettola Fc, www.angelograssi.it

Fabbrica ex-cementificio Sicli, dismesso nel 1989 per problemi logistici ed ambientali è stato recuperato su idea e disegno di Angelo Grassi e convertito a luogo di produzione di cultura e, artigianato. E’ un originale progetto di recupero di archeologia industriale dove gli ambienti e le vecchie macchine arrugginite sono stati recuperati e riutilizzati come sale mostre, laboratori, teatro, stufe, uffici.

Per informazioni: 054752115; 054745219; info@creativityfestival.net;

Su www.creativityfestival.net, il programma in dettaglio e l’elenco dei relatori edegli eventi.

Come arrivare a Fabbrica - Gambettola

In treno:

si trova nella tratta Bologna-Rimini

In autostrada:

uscita Cesena sud, all'uscita del casello girare a destra, poi ancora a destra seguendo le indicazioni per Gambettola.

La Fabbrica e' esattamente di fronte alla stazione.

Per interviste, contatti, approfondimenti e fotografie contattare l’ufficio stampa

Ufficio stampa e servizi per l'arte e la cultura

Stefania Mazzotti

via Galvani, 16 - 48018 Faenza (RA)

tel. 339-1228409 fax 0546-622372

stmazzotti@racine.ra.it

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito ├Ę ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 44 millisecondi