:: Home » Eventi » 2007 » Maggio
2007
9
Mag

La ricognizione del dolore

Commenti () - Page hits: 1100

È appena uscita “La ricognizione del dolore”, un’interessante antologia elettronica in cui Pietro Pancamo ha raccolto ben dodici fra i poeti più significativi della rivista «Progetto Babele»: e parliamo di autori come Pierluigi Ambrosini, Simone Balbi, Cristina Bove, Andrea Cambi, Massimiliano De Santis, Giovanni Di Girolamo, Lisa Massei, Francesco Massinelli, Davide Morelli, Matteo Regazzi, Sandro Salvi, Simone Veltroni.

 

Il volume può essere scaricato gratuitamente dall’homepage del sito culturale «L(’)abile traccia» (http://www.labileabile-traccia.com/) oppure dalla sezione BOOKSHOP del sito di «Progetto Babele».

 

Dalla prefazione di Pietro Pancamo: Chiunque utilizzi la penna per “questioni personali”, e dare almeno il sollievo di un grido lirico alle incertezze o pene private con cui quotidianamente è costretto a misurarsi, viene tacciato subito d’essere un incompetente, in preda a svaghi emozionali e meramente liberatori.

Ma ad una simile accusa, intendo opporre senz’indugio una filastrocca imbizzarrita, che (lo confesso) mi contraddistingue da molto: “Dinanzi a voi/ critici ottusi/ amanti sfegatati/ di quello che chiamate/ in estasi/ l’afflato universale/ (“perché se parla/ della propria vita”/ – stroncate a iosa/ nei vostri saggi –/ “il poeta,/ o comunque artista,/ non è tale”),/ questa nenia/ – con rabbia originale/ e di superiorità –/ rivendica senz’altro/ la dignità dell’individuo,/ del rimatore autocentrato/ che poi quand’è solo/ subito si sceglie/ una lama di compagnia,/ per narrare di sé/ a tutto spiano/ ed esclamarvi/ in piena faccia:/ «Della filosofia/ v’è rimasta la spocchia./ Ma ho recuperato/ l’uso della spada,/ ultimamente:/ così ora/ alla guida del mio circolo/ (il Cenacolo degli “isPirati”)/ io scrittore livoroso/ di versi ammutinati/ vi tenderò un agguato:/ un arrembaggio/ da bucanieri/ che mi auguro assai facile/ e liscio come l’odio»”.

E l’abbrivio intrepido dell’assalto è puntualmente costituito dall’antologia telematica che voi lettori state ora sfogliando coi tasti del mouse: “La ricognizione del dolore”; ovvero un e-book assortito, forte di ben dodici autori scelti, i quali – oltre a meditare, senz’ombra di vergogna (com’è giusto e sacrosanto che sia), sulle proprie vicende intime di singoli individui – ci aiuteranno (abilmente assecondando il titolo similgaddiano della raccolta) ad esplorare con cura, ma anche riscoprire, tutti i sentimenti dell’uomo; e specialmente, in ogni sua forma o implicanza, una componente fondamentale della nostra identità. Il dolore esistenziale.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 79 millisecondi