:: Home » Eventi » 2007 » Aprile
2007
23
Apr

Due supplementi de Il libro volante

Commenti () - Page hits: 850
Sono usciti, come supplementi della rivista Il libro volante diretta da Andrea Panerini, due libri della collana Biblioteca del '900 curata da Tiziano Arrigoni in collaborazione con l'Archivio storico della Città di Piombino.
I due volumi sono Sulle tracce di Mazzini nell'Europa del novecento di Tiziano Arrigoni e Garibaldi socialista di Ezio Bartalini.
 
Sulle tracce di Mazzini nell'Europa del novecento è un saggio innovativo e non scontato di Tiziano Arrigoni sulle influenze mazziniane nell'europa novecentesca. “Mazzini è difficile da classificare ideologicamente e politicamente” scrive un suo recente biografo, R.Sarti, così come P. G. Zunino, parlando dell’ideologia fascista, riconosceva a Mazzini “una innegabile poliedricità (che) aveva fatto del genovese un ispiratore di uomini e tendenze diversissime”. Questo ha fatto in modo che nel novecento il pensiero mazziniano abbia seguito strade divergenti e talvolta inaspettate. In base alla documentazione contenuta nel fondo Bartalini dell’Archivio Storico della città di Piombino, Arrigoni cerca di seguirne alcune, che dall’Italia portano verso l’Inghilterra e la Turchia. Il nostro viaggio con Mazzini attraverso il novecento non può non partire da Genova (dove Bartalini ha trascorso la sua giovinezza), in particolare da un simbolo della nuova Italia post risorgimentale, ossia quel monumento a Mazzini, eretto nel Parco della Villetta nel 1882, il Mazzini cantato da Algernon Charles Swinburne (“Italia, mother of the souls of men…”). Il percorso ideale prosegue nell’Italia liberale prefascista e nel primo dopoguerra quando il Mazzini progressista venne in gran parte messo “ai margini dalla crescita del movimento socialista”, tanto che ormai “più di Mazzini era temuto Marx”, così come nella geografia elettorale italiana i repubblicani mazziniani avevano un seguito consistente solo in certe aree del paese come la Maremma toscana, la Romagna e le Marche.
 
Garibaldi socialista è una raccolta di articoli che Ezio Bartalini, pubblicista socialista, pubblica tra gli anni quaranta e cinquanta del novecento per analizzare e commemorare la figura del grande condottiero italiano. Un Garibaldi laico e socialista è il filo conduttore che attraverserà gli scritti di Ezio Bartalini sul generale fin dagli inizi del secolo e che riproporrà anche sull’ “Ordine Nuovo” di Gramsci, associando il socialismo di Garibaldi a quello di Mazzini. A questo proposito poneva l’accento sopra alcuni aspetti della biografia di Garibaldi, in particolare l’incontro con il gruppo di socialisti sansimoniani, guidati da Emile Barrault, a bordo della nave “Clorinda” che li trasportava a Costantinopoli nel 1833. Il gruppo costituiva la cosiddetta “Mission des compagnons de la femme” e cercava una nuova terra dove poter sperimentare la “religione” sansimoniana. Un'opera preziosa  e non comune riesumata grazie al paziente lavoro di Tiziano Arrigoni che intende in questo modo onorare i bicentenario della nascita di Giuseppe Garibaldi.
 
Ogni supplemento è ordinabile presso l'editrice La Bancarella (www.bancarellaweb.eu - labancarella@aruba.it) al prezzo di euro 6,00 per le copie cartacee e di euro 3,00 per i volumi in formato e-book.
 
Prossimamente per la collana Biblioteca del '900 curata da Tiziano Arrigoni (supplementi alla rivista Il libro volante diretta da Andrea Panerini) testi preziosi e talvolta inediti di Gabriele D'Annunzio, Giuseppe Garibaldi, Pietro Nenni, Ada Negri, Antonio Gramsci e molti altri...
 
----------------------------------------------------
Supplementi al n. 1 de Il libro volante
Dir. Resp. Pino Bertelli
Direttore Andrea Panerini
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 122 millisecondi