:: Home » Eventi » 2005 » Gennaio
2005
26
Gen

Ferrara, città delle biciclette.

di
Commenti () - Page hits: 750
Finalmente a Ferrara, “Città delle Biciclette” per antonomasia, un salone sul cicloturismo!
Su ogni strada, di accesso della città appare un cartello “Ferrara, Patrimonio dell’Umanità” e sotto “City for ciclysts” ma, come ricorda un vecchio adagio “il ciabattino va spesso con le scarpe rotte”, così anche la città degli Estensi, non aveva capito fino ad oggi, l’importanza di farsi conoscere in uno degli ambiti che le sono propri, la cultura della bicicletta e del turismo slow.
Ad ovviare a questa mancanza sarà il primo Salone sul Turismo in Bicicletta e a piedi, che avrà luogo da venerdì 11 a domenica 13 Marzo 2005 nell’ambito della Fiera “Tempo Libero” nel Quartiere Fieristico di Ferrara tra la città e l’uscita SUD dell’Autostrada BO  PD.
L’occasione tende a dare visibilità a tutti i protagonisti (e sono sempre più numerosi) che hanno capito il valore di questo modo di fare vacanza, lontano dai tempi frenetici della vita moderna, immersi nella “Natura”; motivo per il quale numerose Amministrazioni Pubbliche locali hanno realizzato, o stanno realizzando, percorsi cicloturistici a servizio sia dei potenziali turisti che dei propri cittadini.
A questa prima fase di investimenti strutturali è necessario faccia seguito una seconda più articolata e complessa, sia per far conoscere questa nuova offerta, che per arricchire in termini turistici queste piste di tutte le particolarità che quel territorio può offrire;
Proprio di queste tematiche si parlerà nei tre giorni della Fiera, nei convegni e nelle tavole rotonde, insieme agli espositori che offriranno i loro prodotti ed i loro territorio, insieme con Amministratori di ogni parte d’Italia, con giornalisti del settore, con sportivi famosi, con il pubblico degli appassionati e dei visitatori presenti alla manifestazione previsti in oltre 20.000 persone.
La Fiera del “Tempo Libero” offrirà numerosi altri temi di interesse come sport, benessere, bellezza, hobbistica, caravan ed enogastronomia per chi vuol fare, come dice il nome, un uso intelligente di quel tempo che gli antichi romani chiamavano “otium” (in contrapposizione al “negotium”) che non era un tempo vuoto, ma rappresentava un tempo per essere e non per fare, magari a contatto con la natura, con la propria corporeità, cosa che nei nostri giorni si estrinseca al meglio, in termini salutistici, in un’attività fisica come il passeggiare o il pedalare.
Questo primo appuntamento del Trek & Bike Festival è nato proprio per dare visibilità, in particolare, al turismo in bicicletta che risulta essere un’attività praticata e praticabile a qualunque età, in linea con il desiderio di molti cittadini di riappropriarsi delle proprie città, come hanno dimostrato in un recente passato le manifestazioni che hanno escluso il traffico automobilistico da numerosi centri storici.
Proprio partendo da tutte queste considerazioni è nato il Trek & Bike Festival, per pubblicizzare, far provare, invogliare un sempre maggior numero di persone ad usare questo mezzo di trasporto e divenire cicloturisti.
Quanti sanno che in Austria sulla pista ciclabile ricavata sulla riva del Danubio lunga oltre 350 Km, transitano ogni anno provenendo da ogni parte del mondo, decine di migliaia di turisti.
Perché non dovrebbe poter avvenire la stessa cosa sulle rive del Po?
In occasione della manifestazione proveremo a chiedere ad esperti ed Amministratori di dare risposte concrete ed ai giornalisti che saranno presenti di farle conoscere in Europa.

Segreteria Organizzativa:
 Fin Ter srl - Corso V. Veneto, 6 - 44100 - Ferrara - Tel. 0532 209478 - fax 0532 249339  cell 335 7142620
 e mail: trekandbikefestival@libero.it borsadelturismo@libero.it - www.wonferful-italy.it
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
::
È nata a Montecchio Emilia (RE) nel 1980, ma risiede da sempre in provincia di Parma. Laureata in lettere classiche presso l’Università degli Studi di Parma con una tesi in Storia del Teatro e dello Spettacolo dedicata alle riscritture del mito di Antigone, è attualmente dottoranda in discipline teatrali e cinematografiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Collabora con alcuni siti internet dedicati a letteratura e teatro, con un’agenzia letteraria e con un mensile locale. Da sempre interessata all’universo della scrittura e all’editoria, si è recentemente qualificata al primo posto nel concorso Storie a Mezzogiorno (sezione narrativa). Autrice della post-fazione al libro di Fortuna Della Porta IO CONFESSO, sta attendendo l’uscita del suo primo racconto nell’antologia dal titolo Piccole Storie, edizioni La Chiave.
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 39 millisecondi