:: Home » Eventi » 2007 » Marzo
2007
13
Mar

All'inferno ci vado in Porsche

Commenti () - Page hits: 1300

"ALL'INFERNO CI VADO IN PORSCHE", LE STORIE DELLA SPEED GENERATION , I DANNATI DELLA DISCOTECA, FANNO IL TUTTO ESAURITO IN LIBRERIA.

DUE EDIZIONI IN QUATTRO SETTIMANE .

Tutto esaurito per All'inferno ci vado in Porsche di Pier Francesco Grasselli (Mursia), il romanzo che racconta la realtà dannata dei ragazzi delle discoteche.

Arrivato nelle librerie solo quattro settimane fa è già alla seconda edizione. Un successo decretato da un passaparola tra i lettori che trovano nelle storie di Jessica, Claudio, Tony, Gloria e gli altri personaggi del romanzo una fotografia della loro generazione.

"Racconto la speed generation , quella dei giovani che si consumano nelle notti in discoteca, stravolti dall'alcool e dalle "paste, che vivono alla ricerca di emozioni veloci, da consumare subito. E' una generazione che vive in luoghi che gli adulti non conoscono. Ragazzi che non distinguono le emozioni virtuali da quelle reali. Giovanissimi ma anche trentenni accomunati dal vuoto. " dice Pier Francesco Grasselli, ventinove anni, alla sua seconda prova letteraria dopo l'Ultimo Cuba libre (tre edizioni), "Ho provato a raccontarli, a far sentire la voce di questi ragazzi che non piacciono a nessuno ma che ci sono e sono centinaia di migliaia. Basta andare in una qualunque discoteca il sabato sera per trovarli.".

Grasselli è andato in decine di discoteche a presentare il suo libro. Niente relatori o sociologi ma vocalist e dj che tra un pezzo musicale e l'altro leggono frasi del libro.

"Tantissimi ragazzi si sono riconosciuti nei miei personaggi, altri mi hanno attaccato dicendo che ho esagerato e che non tutti i giovani sono come quelli che racconto io. E' così, ma credo che ci sia un dato comune a tutta una generazione: non ha voce. Per questo ho aperto sul mio sito internet www.pierfrancescograsselli.com un blog nel quale raccolgo le storie di chi è a un passo dall'inferno. Forse bisognerebbe ascoltare la speed generation per poterla capire."

Grasselli nei suoi romanzi ha lasciato mano libera ai personaggi che si raccontano in prima persona attraverso episodi di vite minime. C'è Jessica che ci sta con tutti, Claudio che tira di coca e Costantino che ce la mette tutta ma resta l'eterno sfigato, Tony in fissa sul sesso, Gloria la strafica e attorno a loro un mondo di soldi facili, di pomeriggi passati davanti alla playstation o ai video di MTV.

"Tutti personaggi liberamente tratti dalla realtà. Io non giudico il loro vuoto, ci guardo dentro e lo racconto così com'è." conclude Grasselli.

Ufficio stampa Mursia 02 67378527 – ufficiostampa2@mursia.com

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 63 millisecondi