:: Home ┬╗ Eventi ┬╗ 2006 ┬╗ Novembre
2006
16
Nov

Leggende e Racconti Popolari della Puglia

Commenti () - Page hits: 1050

Sabato 2 dicembre, ore 18.00

Antonella Lattanzi presenta

Leggende e Racconti Popolari della Puglia

streghe, Templari, angeli, fate e demoni nella ricca eredità della tradizione orale

Relatrice: Gilda Camero, giornalista

Lettura di brani del libro: Angela Lattanzi, attrice

Sarà presente l’autrice


Sabato 2 dicembre 2006

Ore 18.00

Libreria Rinascita

Viale Agosta, 36 (tra via Prenestina e Via Anagni, vicino Via Federico Delpino e Via Tor de’ Schiavi)

il libro: È vero che Federico II, il puer Apuliae, era un Templare? E se questo è vero, Castel Del Monte era, come dicono, la Magna Sede dei Templari? È vero che San Michele Arcangelo, lo Sterminatore Celeste protettore del Gargano, è la nemesi del demoniaco Calcante, il quale aveva il suo oracolo proprio all’interno della stessa grotta di Castel S. Angelo ora dedicata a San Michele? È vero che la Guglia Orsini è stata costruita in una sola notte, e per di più dal diavolo? È vero, inoltre, che, nella Chiesa dei diavoli di Marina Serra di Trifase, una strega, tale Bianca, stipulò un sanguinario patto con il diavolo, e che dalle viscere della Chiesa Nuova si sentono ancora oggi provenire urla terrificanti, perché quello è un luogo maledetto? È sempre possibile razionalizzare l’irrazionalizzabile, sfatare il mito, la leggenda, il racconto. Tramortire, mai assassinare, l’alone magico che gravita intorno alla mitologia. Tutto è possibile e, allora, la verità potrebbe essere quella delle leggende. E cioè che siano stati gli dèi a creare il mondo, che diavoli e angeli affollino ancora le immensità degli spazi aperti, che le fate esistano. Che il popolo, per secoli, non abbia inventato, ma solo testimoniato. È, questa, la sola eredità dei nostri avi, l’eredità del pensiero, della storia della gente. In questo libro l’autrice ha mescolato il vero al falso, collocando le leggende all’interno della Storia, per sperimentare un’esperienza totale, nella quale il mito trovi ubicazione in mezzo a date e personaggi veri. Sono storie quelle che ci racconta. Sono leggende non perché non sono accadute. Si chiamano leggende solo perché non si sa se siano accadute o meno.

Insieme all’autrice, sabato 2 dicembre, alle ore 18.00, presenteranno il libro la giornalista Gilda Camero e l’attrice Angela Lattanzi. La presentazione, che, mediante una serie di domande mirate, illustrerà temi e contenuti dell’opera, sia dal punto di vista storicistico che da quello fabulistico, sarà accompagnata dalla lettura, da parte di Angela Lattanzi, di alcuni dei racconti che compongono il libro. L’autrice, nel libro come nel corso della presentazione, non si limita infatti a raccontare quelle che sono le leggende e i miti pugliesi, ma si impegna a collocarli in un contesto storico-sociologico, indagandone la genesi e l’impatto sull’Italia di oggi, ma non tralasciando di raccontare miti, leggende e fiabe con un tono estremamente godibile. Attraverso questo sguardo antropologico, i miti perdono la loro collocazione regionale, e indagano, su piani plurimi, la realtà, la storia, il mito, l’immaginazione, il folklore, la cultura, i costumi europei e, in taluni casi, anche orientali. Il testo acquista maggior valore in quanto corredato di splendide fotografie, “fotografie-poesie”, come le definisce l’autrice, scattate appositamente per il saggio in questione dal fotografo Nino Lattanzi.

Per informazioni:

Ufficio Stampa Newton&Compton: Tel: 06/65002553

Antonella Lattanzi: maeouzo@yahoo.it

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito ├Ę ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 60 millisecondi