:: Home » Eventi » 2006 » Ottobre
2006
25
Ott

A Molinella finale di VideoFreccia

Commenti () - Page hits: 1250

Molinella, 25 ottobre 2006

 

Aspettando il Meeting delle Etichette Indipendenti

Videoclip musicali e Video Arte all’Auditorium di Molinella
La premiazione del concorso Video Freccia 2006 e la presentazione di Videoart Yearbook 2006 - I vincitori saranno proiettati al MEI 2006

 

Giovedì 26 ottobre 2006 alle ore 20,30, presso l’Auditorium di via Mazzini n.90 del Comune di Molinella (Bo), si terrà la cerimonia di premiazione della quinta edizione di Video Freccia, concorso per  videoclip musicali e per video arte realizzati nella regione Emilia-Romagna.

L’iniziativa è promossa ed organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Molinella e dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Bologna in collaborazione con le Associazioni AudioCoop, Rumore di Fondo e Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza (che proietterà i clip vincitori nella giornata di domenica 25 novembre in occasione del Premio Italiano per il Videoclip Indipendente)

La giuria - formata da esperti del settore e da organizzatori del concorso, quali Alessandra Borgogelli, docente di Storia dell’arte contemporanea presso l’Università di Bologna, Fabiola Naldi, critico d’arte e docente universitario, Giordano Sangiorgi,  presidente di AudioCoop e direttore del Mei - Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza, David Bonato collaboratore della Run Multimedia di Gaetano Morbioli e  Christian Battiferro, regista e responsabile organizzativo del Premio Italiano Videoclip Indipendente - consegnerà i premi in palio ai primi tre videoclip classificati in concorso per  le tre sezioni: tre ai registi della sezione esordienti, per videomaker alle prime esperienze, altrettanti premi ai registi della sezione principale, dedicata ai videomaker di professione, ed altri tre premi alla neonata sezione Video Arte e Suono.

Solo il primo classificato di ciascuna sezione si aggiudicherà anche il premio in denaro equivalente ad € 500,00.

Questa nuova edizione del concorso si caratterizza fortemente per la creazione di una nuova sezione di concorso affine alle due sezioni “storiche”: Video Arte e Suono.

Infatti la cerimonia di premiazione sarà preceduta dalla visione della prima parte di Videoart Yearbook 2006, l’Annuario della Video Arte italiana organizzata e promossa dal Dipartimento delle Arti Visive dell’Università di Bologna;  la rassegna  proseguirà anche il 27 ottobre alle ore 20,30 con la proiezione della seconda e terza parte.

La serata di premiazione sarà presentata da Dj Andy, artista eclettico già componente dei Bluvertigo, noto anche per la partecipazione televisiva alle trasmissioni programmate da MTV.

L'adesione a questa nuova edizione del concorso registra un forte incremento numerico,  raggiungendo la quota di trentasei video in competizione, elencati di seguito:

 

Sezione dei Videoclip musicali professionali

Superhuman (Legal Alien); regia di Riccardo Costa

Sur le sky di Parigi (Misero Spettacolo); regia di Nicola Tranquillino

Il fuoco di Paride (Misero Spettacolo); regia di Nicola Tranquillino

No one knows me (Dream One); regia di Mirco Sgarzi

Then you come (Leg-no feat Iris); regia di Carlo Strata

Stranger (Christian Rainer); regia di Christian Rainer e Karin Andersen

Turning (RUCCI and the Lulabenjim; regia di Federico Tosi (Dildo Society)

Guttemberg (Eterea); regia di Paolo “Crysis” Ferrari

A secret message to you (Devics); regia di Marco Morandi

Satan eats seitan (Julie’s Haircut); regia di Luca Lumaca

Vertigini e suoni (SensAzione); regia di Silvio Giordano

Musica per robot (Dilaila); regia di Sirio Zuelli

La sposa Emily (ECO); regia di Stefano Grisoni

Ded (Diatriba); regia di Antonio Monti

I’m a junk (FFD); regia di Michele Putortì

Eclisse (Vanillina); regia di Valentina Bersiga

Body Electric # 1 e # 2 (Davide Pepe); regia di Davide Pepe

LS19012 (Davide Pepe); regia di Davide Pepe

Famiglia di gru con nido (Davide Pepe); regia di Davide Pepe

L’abbandono (Marta sui Tubi); regia di Fabio Luongo e Valentina Barato

Uomo di vetro (Ape regina)

Nemico pubblico (Rischio alias Jimmy Spinelli); regia di J.L. Matarese

The sublime art of devastation (Bestial devastation) regia di marco ristori

Indelebile (Interferenze); regia di Swan

I wanna be your MP3 (Tying Tiffany); regia di Swan

 

Sezione dei Videoclip musicali non professionali

O.F. (D.j. Shablo); regia di Federico Ajello

Miseri sbagli (Livello Zero); regia di Filippo Borghesi

Ho perso il mio tempo (Derrumbles); regia di Francesco Rossi

Ansiolitic (Jolaurlo); regia di Davide Rizzo e Adam Selo

Humans (Intermedia); regia di Daniele Balboni

Riscaldamento (Antonio Marzo); regia di Danilo Caracciolo

La rabbia del leone in gabbia (Simone Felici); regia di Stefano Taurino

L’amore al tempo del telefono fisso (Jocelyn Pulsar); regia di Luca Coralli

Valentino Brillantino (La y La);  regia di Edoardo Savorelli

She’s so wild (Yankee Rose); regia di Edoardo Savorelli

Guarda là come piove (Comedi Club); regia di Maria Elisabetta Marelli

Il postino (Trabicolo); regia di Giacomo Prestinari

Cenerentola per stupidi (Riccioband); regia di Francesco Giannini

Due bambine nel bosco (Allun); regia di Francesca Grilli e Alessandra Caccia

Way-out (Ellen Alien); regia di Francesco Barozzi, Gabriele Manzo e Fabrizio Chyrek

L’evidenza (Fata); regia di Francesco Barozzi, Gabriele Manzo e Fabrizio Chyrek

Jonh G. (Atomic Ants); regia di Francesco Barozzi, Gabriele Manzo e Fabrizio Chyrek

Sara, è giusto? (Clamidia); regia di Giuseppe Gennusa

Enigma (SweetJane); regia di Marco Marchesi

Atto secondo – Niente da dire (Pornography); regia di Enrico C.

Atto secondo – Nessuna reazione (Pornography); regia di Enrico C.

Parliamo del tempo (Alex Campedelli); regia di Alex Campedelli

All about this (Disco Drive); regia di Nico Vascellari

 

Sezione di Video Arte e Suono

A second before waking up (M.U.R.M.U.R.); regia di Rino Stefano Tagliafierro

Icaro (Satie); regia di Michele Putortì

Dictadura (International Noise Conspiracy) ; regia di Michele Putortì

Le 4 cattive (Daniela Taglioni e Alessandro Quadrelli); regia di Rita Andreetti

Pentesilea (Daniela Taglioni); regia di Rita Andreetti

L’arte è alla frutta (Luca Coclite); regia di Luca Coclite

Pru-rito (Sarcophaga Muscaria); regia di Luca Pivetti

Otoscratch, the ultimatr wax to remove the wax! (Dj Balli); regia di Federico Bigi

Schiuma (V. Gallo e J.M. Basquiat); regia di Andrea Zucchini

Do you remember? (Alessandro Malgioglio); regia di Valentina Bersiga

Die unsehebare stadte (My happy freak di Giuseppe Pagano); regia di Luana Visciglia

Craze & Smoke (Cortese di Rene Aubry); regia di Chiara Soldati

Flaneur (12 stage phaser di Marco Messina); regia di Laura Camellini

 

I videoclip vincitori saranno proiettati al MEI 2006 che si terrà a Faenza dal 24 al 26 novembre nell'ambito del PIVI,  il Premio Italiano del Videoclip Indipendente, che si terrà domenica 26 novembre alla Fiera di Faenza

 

 

 

VIDEO FRECCIA STORY

 

Video Freccia (concorso per videoclip musicali realizzati nella Regione Emilia-Romagna) nasce nella primavera del 2002 da un’idea di Alessandra Maccagnani, responsabile della Biblioteca comunale di Molinella (Bo) nell’ambito della Commissione tecnica delle iniziative culturali dell’Associazione dei Comuni di Terre di Pianura, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Bologna.

L’organizzazione del concorso e la realizzazione della cerimonia di premiazione si avvale della collaborazione di alcune associazioni ben note nell’ambiente musicale quali Audiocoop, Rumore di Fondo e Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza

La cerimonia di premiazione avviene nell’ottobre di ogni anno nei suggestivi locali della Chiesa di San Matteo (Sec.XIV), edificio recuperato e ormai sconsacrato, adibito ad auditorium dal Comune di Molinella.

 

Le prime quattro edizioni

 

La prima edizione del Concorso (2002) vede la partecipazione di ventiquattro videoclip musicali provenienti da tutta la regione. I videoclip premiati sono: 1. Trompso is ok dei Giardini di Mirò per la regia di Sirio e Diego Zuelli e di Simone Pace (videoclip programmato anche da Massimo Coppola in Brand:new su Mtv), 2. Rise di Envision per la regia di Michele Putortì, 3. Sotto il cielo dei Massimo Volume per la regia di Diego Borgazzi. I videoclip segnalati sono: Disco F**k degli Overflow per la regia di Cristiano Morello, Simone Bellonio e Gianluca Sportelli e Cy-Tech eye dei Sistema per la regia di Davide Masi; il premio speciale della giuria è andato al videoclip di Alessandro Ristori.

I premi consistono in una targa ricordo per ogni videoclip premiato.

La giuria del concorso è formata da esperti del settore e dagli organizzatori del concorso: Franco Zanetti (direttore di Rockol), Domenico Liggeri (direttore di Match Music Satellite), Guido Michelone (critico cinematografico), Paolo Mosca (regista), Luca Monarca (autore Mediaset) e Giordano Sangiorgi (Meeting delle Etichette Indipendenti).

Alla serata di premiazione viene presentato Nelle galassie oggi come oggi – Covers. 30 anni di rock e pop suonati dalla poesia lettura-spettacolo dj-poetry-set (testi poetici ispirati alle canzoni di Peter Gabriel, Kraftwerk, Morcheeba, Chemical Brothers, Aphex Twin, Police, Radiohead, Pink Floyd, Aqua, Bauhaus e molti altri) di Raul Montanari, Aldo Nove, Tiziano Scarpa.

 

 

La seconda edizione del Concorso (2003) vede la partecipazione di ventitre videoclip musicali provenienti da tutta la regione. Le sezioni di concorso sono raddoppiate: principale ed esordienti.

I videoclip premiati nell’ambito della sezione principale sono:  1: Nuovo, il video dei C.V.D. (Come Volevasi Dimostrare) per la regia di Daniele Pezzi, 2. She’s still rockin’ (please don’t stop her) il videoclip di Mr.Soul  per la regia di Matteo Dondi, Federico Clementi e Filippo Bigianti, 3. Shvrentz dei Mistonocivo per la regia di Carlo Strata.

Invece quelli premiati per la sezione esordienti sono: 1. Solitudine e me dei 4fioriperzoe realizzato da Matteo Romagnoli e Giammarco Rossetti, 2. Jnja di Pepe Medri e Timbuktù Orkestra con la regia di Simone Nerini, Mirko Battaglia e Mirco Sgarzi, 3. Borderline dei Nausicaa per la regia di IRIS.

I videoclip vincitori partecipano alla selezione del concorso Premio Videoclip Indipendente al Meeting delle Etichette Indipendenti a Faenza il 30 novembre 2003. I premi consistono in una targa ricordo per ogni videoclip premiato.

La cerimonia di premiazione viene sapientemente presentata da Roberto Freak Antoni, carismatica voce degli Skiantos (lo storico gruppo punk-demenziale di Bologna), nonché poeta, attore ed impeccabile presentatore di eventi. Fanno parte della giuria: Domenico Leggeri (regista TV e videomaker), Fabiola Naldi (critico d’arte e docente universitario), Giordano Sangiorgi, (organizzatore e direttore artistico del Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza) ed il presentatore Roberto Freak Antoni.

Evento della serata: show case dei 4fioriperzoe vincitori del primo premio per la  sezione esordienti.

Il concorso è seguito ad un corso intensivo per videoclip musicali diretto da Domenico Liggeri, regista di alcuni tra i video più famosi ed apprezzati da pubblico e critica, tra cui quello che ha consacrato al successo il gruppo musicale di Le Vibrazioni e quello della canzone “Lo zingaro felice” di Alex Britti. La sede del corso è stata la Biblioteca comunale “Severino Ferrari” di Molinella, nella quale si sono svolte le due intense giornate di lavoro a cui hanno partecipato una decina di ragazzi tra i 18 e i 26 anni di età. Il corso, che aveva per finalità l’insegnamento e l’apprendimento delle tecniche per la realizzazione di un videoclip musicale, ha prodotto il videoclip della canzone “Crystal planet” degli Ibex, un gruppo rock di Molinella. Il video è stato sceneggiato, diretto, girato, montato dagli allievi del corso e partecipa a pieno titolo al concorso Video Freccia per la Sezione Esordienti. Le locations del videoclip sono state alcune zone del centro di Molinella e gli interni dell’Auditorium; il personaggio principale è stato interpretato da uno dei ragazzi partecipanti al corso.

 

La terza edizione del Concorso (2004) vede la partecipazione di ventidue videoclip musicali provenienti da tutta la regione. Le sezioni di concorso sono due: principale ed esordienti.

I videoclip premiati nell’ambito della sezione principale sono:  1. Dentro questo bicchiere di El-Muniria per la regia di Carlo Strata, 2. 1 dubbio di Cecco per la regia di Antonello Di Leo, 3. Trattenendomi rmx dei 4fioriperzoe per la regia di Davide Pepe ex-aequo con Amore sia di NocturLab per la regia di Domenico Ciolfi.

Invece quelli premiati per la sezione esordienti sono: 1. Brain fag dei Kissthebride per la regia di Rino Stefano Tagliafierrro, 2. Alter Ego (Go Le Mixè) di Dario Moroldo per la regia di Luana Visciglia, 3. Multis dei Transgender per la regia di Elisa Seravalli.

I videoclip vincitori partecipano alla selezione del concorso Premio Videoclip Indipendente al Meeting delle Etichette Indipendenti a Faenza del  novembre 2004. I premi consistono in una targa ricordo per ogni videoclip premiato oltre ad un premio in denaro di €500,00 per il primo classificato di ogni sezione.

La cerimonia di premiazione viene presentata da Marco Carena, cabarettista e cantautore noto per i frequenti passaggi televisivi, con la partecipazione della giuria: Domenico Liggeri, regista TV e videomaker, Fabiola Naldi, critico d’arte e docente universitario, Giordano Sangiorgi, organizzatore e direttore artistico del Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza.

Evento della serata: presentazione di alcuni tra i  videoclip più divertenti dei Koppertoni, il noto gruppo di rock demenziale romagnolo premiato al Festival di Sanscemo.

Alla fine serata,  la proiezione di tutti i videoclip in concorso.

La terza edizione del concorso si è contraddistinta per l’accresciuta qualità dei videoclip presentati in entrambe le sezioni rispetto a quelli delle due edizioni precedenti.

Nel novembre dello stesso anno il videoclip Dentro questo bicchiere di El-Muniria per la regia di Carlo Strata si aggiudica un premio anche al Premio Videoclip Italiano Indipendente al Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza. Il regista dello stesso videoclip, Carlo Strata, firma la regia di un videoclip nel nuovo dvd Buoni o Cattivi di Vasco Rossi.

 

La quarta edizione del Concorso (2005) vede la partecipazione di trentasei  videoclip musicali provenienti da tutta la regione. Le sezioni di concorso sono due: principale ed esordienti.

I videoclip premiati nell’ambito della sezione principale sono:  1. Marmalade dei Julie’s Haircut  per la regia di Luca Lumaca, 2. Caffè viennese di Kyrie per la regia di Valentina Bersiga, 3. So bring your iron rain down upon me dei Der Blutharsch per la regia di Davide Pepe.

Invece quelli premiati per la sezione esordienti sono: 1. That’s all di  Massimiliano Nazzi, 2. Ruggine di Mr. Brace per la regia di Francesca Grilli e Alessandro Cavallini ex aequo con Calamita di Elton Junk per la regia di Federico Penzo, 3. Desert inn part I degli Herba Mate per la regia di Andrea Barlotti.

Una menzione speciale è stata assegnata al videoclip Seitan is my favorite drug / Spiritual warrior di Dj. Balli per la regia di Ultraba realizzato dagli studenti dell’Istituto professionale “A Fiorevanti” di Molinella.

I premi consistono in una targa ricordo per ogni videoclip premiato oltre ad un premio in denaro di €500,00 per il primo classificato di ogni sezione.

Ancora una volta, la cerimonia di premiazione viene sapientemente presentata da Roberto Freak Antoni, reduce dai successi televisivi di Colorado Cafè. La Giuria, presieduta dalla critica d’arte Fabiola Naldi, vede la presenza del regista  Domenico Liggeri, di Giordano Sangiorgi, di Roberto Freak Antoni, di Gianluca Castellini e di Francesco Vignatelli.

La serata si è conclusa con lo show-case e la proiezione del nuovo video della cantautrice Pia, nota autrice della scuderia di Vasco Rossi. Di seguito la proiezione di tutti i video in concorso.

I videoclip vincitori del concorso sono stati presentati domenica 27 novembre 2005 di seguito alla cerimonia di premiazione del Premio italiano del videoclip indipendente al Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza.

 

La nuova edizione

 

La quinta edizione del concorso si caratterizza per la creazione di una nuova sezione di concorso affine alle due sezioni “storiche”: Video Arte e Suono. Al video vincitore della neosezione sarà aggiudicato un premio di € 500,00.

 

 

Ufficio Stampa
Tel 0546 24647
E-mail:
ufficiostampa@lamiarete.com
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 159 millisecondi