:: Home » Eventi » 2006 » Giugno
2006
13
Giu

Kaizenology #12 - Giugno 2006

Commenti () - Page hits: 850
Creare è dare una forma al proprio destino.  (Albert Camus)


KAIZENOLOGY #  12 -  Giugno 2006 - Edizione Speciale
newsletter periodica di kai zen : ensemble narrativo :
www.kaizenlab.it
info@kaizenlab.it


1) Kaizen live @ Villa Serena, via della Barca 1, Bologna. 16 giugno 2006 ore 21:45
 
1) Nell’ambito del progetto «I denti del drago. Serate di arte, musica e poesia»  organizzato dall’Associazione Culturale NUOVE ARGONAUTICHE, in collaborazione con la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Bologna e l’Associazione BO-ART Venerdì 16 giugno ore 21.45 a Villa Serena, via della Barca 1, Bologna si terrà «Paris-Trieste-Verona-Bologna: viaggio alla scoperta dei collettivi di artisti»: Electron Libre-59 Rivoli; Laboratorio P; Johnson&Co. e KAI ZEN

Venerdì 16 Giugno, a partire dalle ore 21.45, la redazione di ARGO presenterà a Villa Serena il collettivo dello squat di artisti Electron Libre di Parigi, il collettivo di pittori ex Laboratorio P di Trieste, i gruppi di scrittura collettiva Johnson and Co. (Verona) e Kai Zen (Bologna, anche se d'adozione), con l’intento di far conoscere la forma “collettiva” di produzione artistica e coinvolgere attivamente il pubblico, si cercherà di creare un’atmosfera di interazione e scambio tra autori e pubblico.
La serata curata dal Direttore di ARGO, Valerio Cuccaroni, prevedrà oltre alla conoscenza dei singoli gruppi artistici, anche letture e proiezioni tematiche. Chiuderà l’incontro Wang Inc. con una selezione musicale dal suo ultimo progetto Meditations 4 A Better World.

Prima tappa del percorso conoscitivo verso l’arte e le sue forme del progetto «I denti del drago» che proseguirà nei prossimi mesi con le serate: “Carte d’imbarco” , legata a un bando di concorso per poesia e prosa, e “Pazzi di casa nostra”, presentazione del numero 11 di ARGO legato al tema della “Follia in soggettiva”.

Per informazioni e comunicazioni: argo@argonline.it - www.argonline.it

Gli altri colelttivi oltre ai vostri affezionati Kai Zen di quartiere:

Electron Libre-59 Rivoli. > Parigi

Nato nel 1999 da una feconda irruzione del trio K.G.B., composto dallo scultore Kalex, dallo scrittore Gaspard e dal pittore Bruno, il celebre squat di rue de Rivoli, noto anche come Chez Robert o Electron Libre, è divenuto in breve tempo un libero spazio di espressione artistica, una residenza gratuita per artisti provenienti da tutto il mondo, nonché il terzo spazio espositivo più visitato dell’intera Francia, quindi di buona parte d’Europa, vista la consistenza del pubblico dei musei francesi. http://www.59rivoli.org

Collettivo ex-Laboratorio P > Trieste

Il Laboratorio P nacque negli anni '80 come risultato dell'incontro tra artisti, operatori e pazienti del Dipartimento di Salute Mentale di Trieste nell'ambito del grande movimento culturale generato dal processo di chiusura e superamento degli Ospedali Psichiatrici, avviato negli anni '70 da Franco Basaglia, l'ispiratore della Legge 180 che nel1978 decretò l'abolizione dei manicomi. Il Laboratorio P fu uno spazio in cui si tentarono di superare le linee di separazione tra arte, normalità e follia attraverso l'interscambio, la produzione creativa, il contatto continuo tra le realtà sociali e culturali del territorio.  Per più di venti anni il Laboratorio P è stato il punto di riferimento  culturale sia per i giovani della città sia per i giovani svantaggiati amanti dell'arte.Guillermo Giampietro, argentino, venne a Trieste, assieme a tantissimi altri volontari, dopo aver conosciuto la storia della liberazione condotta da Basaglia. Oltre al Laboratorio P, Guillermo è entrato a far parte anche di un altro gruppo artistico (il Gruppo 78), coordinato da Maria Campitelli, poliedrico rappresentante del milieu artistico triestino. http://www.triestesalutementale.it/letteratura/testi/4poli.htm

Johnson & Co. > Verona

Non classificabile, rientra nella categoria dei collaboratori di ARGO benché nessuno l'abbia personalmente incontrato. L'unico ad intrattenere rapporti, attraverso posta elettronica, con lui è Filippo Furri, redattore di ARGO, che suppone di conoscerlo ma che difficilmente si sbilancia a riguardo. Johnson è autore prolifico ma difficilmente pubblicato per propria reticenza o per inattualità dei testi. Non si definirebbe coerente. Suoi racconti ed articoli sono apparsi su ARGO n. 9 (http://www.argonline.it/territori/territorio_nove/johnson_falluja.html), n. 10 e n. 11.

 

KAI ZEN

 
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Eventi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 103 millisecondi