2009
3
Feb

Nella brezza del tramonto

Commenti () - Page hits: 800
Presentazione di Marco Tabellione
Copertina di Giuseppe Torchi
Edizioni Tabula Fati
Poesia silloge
Pagg. 108
ISBN: 9788874751563
Prezzo: € 8,00

Se la poesia è anche la rappresentazione di sensazioni rivenienti da un afflato con la natura, Viola Di Muzio ha saputo cogliere questo aspetto con il ricorso prevalente a immagini elegiache, per lo più in funzione di metafora, ma che donano ai suoi versi un’eleganza sobria e spontanea  che lascia in chi legge una traccia di sereno appagamento.
Sono visioni aggraziate che richiamano alla memoria tempi andati, in cui l’uomo ancora riusciva a stupirsi di fronte alle bellezze del creato, accompagnando la sua emozione a una dolce malinconia, premessa indispensabile per pervenire a quella beatitudine dell’anima che è propria della serenità ( Nascerà un altro giorno / e dalle ceneri risorgeranno / nuovi sogni. / Sboccerà un’altra primavera / e nell’aria si respirerà / profumo di mimose / e di mandorli in fiore. /…).
Divisa in tre sezioni, l’opera affronta, come tematiche, l’assenza  (E’ il calar della sera…/ Seduta sul pontile cerco te, / padre negato…/…), l’amore (Amo te / come il cielo ama la terra, / il bimbo il seno materno. /…) e l’assoluto ( Con la pelle baciata / dall’azzurro del cielo / come farfalla vola il mio pensiero / sui rigogliosi monti, / ove fra le rocce splendenti di ginestre / nacque una Stella. /…).
Vibranti, ma senza enfasi, sgorgano naturali i versi diffondendosi in punta di piedi, quasi timidi, ma gioiosamente liberi di mostrare un animo incline alla meraviglia per la natura, al ricordo commosso di cari scomparsi, a un amore che è sentimento allo stato puro, trasporto affettivo, desiderio di cuori.
Poesia che in apparenza può sembrare anche semplice con significati immediatamente comprensibili, ma che cela intenzioni più profonde da cogliersi con successive riletture, perché sotto il naturale velo di pudore battono concetti dell’esistenza che impreziosiscono ulteriormente l’opera.
Ne consiglio senz’altro la lettura.
 
Viola Di Muzio è nata a Chieti, ma vive ed opera a Pescara da lungo tempo. Con le sue poesie è apparsa in diverse riviste culturali e in numerose antologie. Ha vinto molti premi letterari Nazionali ed Internazionali, fra i quali: Concorso Letterario “R. Pellicciotta” (Perano CH, 2001); Concorso Letterario Europeo (Piediluco TR, 2002); Premio Internazionale “Victor Hugo” (Luco dei Marsi AQ, 2002); Concorso Internazionale “La Torre d’Argento” (Castelnuovo di Farfa RI, 2002); Concorso Nazionale “Il Ceppo d’Oro” (Sulmona AQ, 2003) e il Concorso Internazionale Poetico Musicale (Basilea, Svizzera, 2003).
Ha pubblicato cinque sillogi poetiche: Amare l’amore (Solfanelli, Chieti 1994), Nostalgie (Europa, Pescara 1996), Sinfonia di sogni (Tabula fati, Chieti 2000), Trionfi di luce (Tabula fati, Chieti 2004) e Arcobaleni di luci (Tabula fati, Chieti 2006).
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Renzo Montagnoli
Renzo Montagnoli nasce a Mantova l’8 maggio 1947. Laureato in economia e commercio, dopo aver lavorato per lungo tempo presso un’azienda di credito ora è in pensione e vive con la moglie Svetlana a Virgilio (MN). Suoi racconti e poesie sono pubblicati sulle riviste letterarie Isola Nera, Prospektiva, Writers Magazine Italia e Carmina. E’ il dominus del sito culturale Arteinsieme (www.arteinsieme.net). Blog:  http://armoniadelleparole.splinder.com  
WEB: www.arteinsieme.net
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 83 millisecondi