:: Home » Articoli » 2007 » Dicembre
2007
12
Dic

Nero Di Luna

Commenti () - Page hits: 800

Guanda Pagg.
 
 Emilio Bettazzi è uno scrittore fiorentino che va a vivere in una casa nel Chianti, presa in affitto da un amico prematuramente scomparso. Vuole scrivere un romanzo-capolavoro, il migliore della sua produzione letteraria  e pensa che la campagna sia il posto ideale per dare vita ad un “capolavoro”. Incomincia a frequentare di Fontenera  e Montesevero, paesi apparentemente tranquilli, ma la sua esistenza  viene sconvolta da strani fatti: sente delle agitate voci che provengono  dalla disabitata  villa “Rondinini” dove, ben 36 anni fa, si è  registrato un delitto orribile:  attorno alle case  del Chianti,   conigli e galline vengono uccisi, Emilio  vede una sagoma di quasi due metri aggirasi di notte per le campagne, conosce la nipote della signora Rondinini, Rachele,  minorata mentale, una donna viene uccisa a circa dieci chilometri dalla sua abitazione. Episodi  inquietanti: si trasforma in un detective, nonostante la gente del posto lo tratti con indifferenza, quasi con astio e il maresciallo dei carabinieri Pantano lo inviti a non indagare, a non porsi interrogativi e a godersi la campagna. Unica  nota positiva del libro, l’incontro con la bella Camilla, una dottoressa che opera nelle campagne e della quale si innamorerà, felicemente ricambiato.Una serie di misteri avvolgono le campagne del Chianti, misteri ai quali  quale Emilio troverà una spiegazione tanto che deciderà di continuare a vivere in campagna rinunciando a ritornare a Firenze. Vichi, nell’esergo al volume, cita una frase di Pessoa:” non avvicinarsi, questo è nobile”, ma il libro è l’ opposto dell’esergo perché non solo si avvicinerà, ma domanderà, indagherà, fino a trovare la soluzione dei casi, delle “stranezze”. Ribaltando il luogo comune della ospitalità della gente del Chianti, se il noir è lo specchio del disordine, del caos della vita, lo scrittore ha fatto centro: ci descrive delle scene dense e crude, l’ambientazione delle stesse è prevalentemente notturna e il libro è certamente  una lettura forte, dirompente, a tratti allucinante. Libro forse autobiografico, Emilio come Vichi è scrittore, è fiorentino ed abita nel Chianti, lo scrittore  riesce a far entrare in uno stato di tensione emotiva e di fibrillazione il lettore, grazie anche ad uno stile narrativo impeccabile e perfetto,forse eccessivamente lineare, lettore che si trova coinvolto in una vertigine di paura e di sgomento. In questo risiede la grandezza di un giallista.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Giuseppe Petralia
Giuseppe Petralia è giornalista pubblicistica dal 1984. Recensisce il primo libro ''Intervista sul socialismo italiano a Pietro Nenni'' a 18 anni, intervista apparsa sul periodico “Proposta Socialista”. Inizia a scrivere sulle pagine di ''Trapani Nuova'' e diventa, sempre nel 1981 corrispondente da Partanna (Trapani) de ''Il Giornale di Sicilia''. Collabora da dieci anni al periodico ''Il Belìce'', con recensioni di libri e articoli di cronaca e di politica. Ha collaborato con il periodico ''La Notizia-In'' e per quanto riguarda il web con il sito dello scrittore Antonio Messina, con www.belice.it e con libri.brik.it. Ha collaborato con recensioni ed interviste con la scrittrice Francesca Mazzucato e con ''I libri della settimana'' di Giancarlo Macaluso sul sito www.gds.it. Ha intervistato, fra gli altri, Vanessa Ambrosecchio, Simona Vinci, Domenico Cacopardo, Marco Vichi, Luca Di Fulvio, Ivan Cotroneo, Gabriella Imperatori, Paola Mastrocola, Grazia Verasani, Pietro Spirito, Teresa Ciabatti, Simona Corso, Alessandra Montrucchio, Enrico Remmert, Alessandro Perissinotto.
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 42 millisecondi