2007
5
Nov

Gli Indifferenti

Commenti () - Page hits: 2000

 

I CARI ESTINTI

 

Non perché a giorni ricorrono le festività fine ottobre inizio novembre, compresa appunto quella dedicata liturgicamente ai Cari Estinti, che intitolo così queste righe.

E non so neanche perché, nel giorno del mio 39esimo genetliaco, mi metto a recensire uno scrittore su cui si è detto tutto ed il suo contrario.

 

Sarà perché l’edizione di cui sono in possesso è stata impressa in occasione del centenario della nascita dell’illustrissimo Alberto Nazionale; sarà perché davvero il Moravia ha saputo cogliere i segni del disfacimento degl’imperativi kantiani della (alta) borghesia nostrana.

A questo punto, vien fatto di considerare che Moravia stia al romanzo italiano come Richardson e Defoe stiano a quello inglese, in modo specularmene eguale e contrario, gli ultimi due celebrando invece l’ascesa e l’apparato concettual-attivo che guida la classe dei Produttori per eccellenza: i Borghesi, appunto.

 

“Gli indifferenti”, dunque, come affresco minimalista e claustrofobicamente preciso, con un quintetto di personaggi-teatranti archetipico di tutti i caratteri e dei modi d’essere, delle combinazioni relazionali (… e quanto, ma quanto, grevi, patetiche e sessiste) possibili, da un punto di vista psicosociale più che sociopsicologico, in un quadro di quella che il buon caro Nietzsche aveva già definito la décadence dell’Occidente (borghese), un po’ di decenni prima che Moravia redigesse questo spleen alla camomilla ed insieme al vetriolo puro.

 

Benché scritto negli anni Venti, quindi, questa opera prima si lascia leggere col medesimo spleen con cui si presume sia stata vergata.

Memorabili, nel quintetto che da solo fa tutta la narrazione, i personaggi di Lisa e Michele, ognuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani.

E mi scuseranno i costituzionalisti per la libera e sicuramente imprecisa citazione di parte dell’art. 7 della nostra Suprema Carta…

 

EDIZIONE ESAMINATA e BREVI NOTE.

Alberto Moravia, alias Alberto Pincherle (Roma 1907/1990), prolifico romanziere italiano. Non ha bisogno di presentazioni.

Alberto Moravia “Gli indifferenti”, Edizioni Mondolibri, Milano, 2007, su licenza RCS Libri, Milano.

Introduzione di Edoardo Sanguineti

Bibliogarafia di Tonino Tornitore

Cronologia di Eileen Romano  

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Elisabetta Blasi
Elisabetta Blasi è nata a Grottaglie (Taranto) nel 1968. Laureata in Scienze Politiche – indirizzo storico- politico – ha curato vari studi sull’applicazione della pari opportunità fra uomini e donne nel campo del disagio sociale (in Francia), nell’istruzione scolastica, universitaria e nella formazione professionale (in Italia). Ha collaborato colla rivista web www.lankelot.com come critica letteraria ed opinionista. Attualmente collabora con Giulio Perrone Editore.
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 72 millisecondi