:: Home » Articoli » 2007 » Maggio
2007
9
Mag

Inferno

Commenti () - Page hits: 950

Dario Argento da Suspiria alla Terza Madre

Registriamo un bel debutto nella saggistica cinematografica di una giovane critica toscana come Francesca Lenzi che decide di raccontare l’horror soprannaturale di un grande regista come Dario Argento. Il suo libro è un’analisi completa e godibile di Suspiria e Inferno che analizza sequenza dopo sequenza redigendo due sinossi precise e puntuali. Il lavoro non si limita al riassunto schematico delle pellicole, ma approfondisce ogni possibile aspetto critico. Suspiria e Inferno vengono studiate come due fiabe nere, i personaggi sono sviscerati in profondità e l’autrice dedica molta attenzione a sonoro, colore, musica, oggetti e tipologia di omicidi. Niente è trascurato in uno dei lavori più completi dedicati a Dario Argento e prodotti dall’infaticabile Luigi Cozzi. Note critiche e bibliografiche sono molto precise e un’intervista a Dario Argento completa un volume imperdibile. La parte più originale e complessa del volume consiste nella analisi critica di Inferno, film nel quale Argento amplia le tematiche già presenti in Suspiria e le porta alle estreme conseguenze. La pellicola descrive la ricerca del male, cerca di spiegare come sia diffuso nel mondo e possa colpire quando meno ce lo aspettiamo. Il male non è tanto la stregoneria, quanto il male in sé, la sua stessa natura imponderabile che provoca omicidi immotivati. Inferno e Suspiria sono molto collegati, si direbbero i film della caduta negli inferi, a imitazione di quel che è successo al demone Lucifero, pellicole che vanno a scandagliare l’orrore nascosto nelle viscere della terra. Inferno narra la storia di Friburgo, New York e Roma come triangolo infernale scelto come sede dalle Tre Madri, una Trinità rovesciata fatta di sospiri, lacrime e tenebre (morte). Inferno è un film dalle grandi invenzioni sonore e scenografiche con la musica che presenta un’incredibile importanza nell’economia della storia. Argento dimostra grande gusto per il metafisico e per un’originale costruzione degli esterni. Nel volume ricordiamo anche il romanzo tratto dalla sceneggiatura di Inferno, scritto da Antonio Tentori, un esperto di novelisation, che vale la pena di leggere. Commenti critici di Marco Locatelli, Nicola Lombardi e Gordiano Lupi (mi devo citare ma ho fatto davvero poco), completano un volume interessante che delizierà tutti gli appassionati di Dario Argento in attesa della Terza Madre.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Gordiano Lupi

Gordiano Lupi (Piombino, 1960). Collabora con La Stampa di Torino. Traduce gli scrittori cubani Alejandro Torreguitart Ruiz e Yoani Sánchez. Ha pubblicato molti libri monografici sul cinema di genere italiano per la casa editrice romana Profondo Rosso. Collabora con www.tellusfolio.it curando rubriche su Cuba, cinema italiano e narrativa italiana. Tra i suoi lavori più recenti: Cuba Magica – conversazioni con un santéro (Mursia, 2003), Un’isola a passo di son - viaggio nel mondo della musica cubana (Bastogi, 2004), Almeno il pane Fidel – Cuba quotidiana (Stampa Alternativa, 2006), Mi Cuba (Mediane, 2008), Fellini - A cinema greatmaster (Mediane, 2009), Sangue Habanero (Eumeswil, 2009), Una terribile eredità (Perdisa, 2009), Per conoscere Yoani Sánchez (Il Foglio, 2010), Fidel Castro – biografia non autorizzata (A.Car, 2010), Velina o calciatore, altro che scrittore! (Historica, 2010). Cura la versione italiana del blog Generación Y della scrittrice cubana Yoani Sánchez e ha tradotto per Rizzoli il suo primo libro italiano: Cuba libre – Vivere e scrivere all’Avana (2009). Pagine web: www.infol.it/lupi


MAIL: lupi@infol.it
WEB:
www.infol.it/lupi
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 47 millisecondi