:: Home » Articoli » 2005 » Maggio
2005
4
Mag

Un'isola a passo di Son

Commenti () - Page hits: 900

(Gordiano Lupi - Bastogi E.I.)

Gordiano Lupi è a Cuba con la sua famiglia. E’ uno dei suoi tanti viaggi sull’isola caraibica e, desideroso di conoscerla sempre più a fondo, compie un’accurata ricerca sul campo, utilizzando fonti orali e scritte, dilettandoci e rendendoci edotti, così, su curiosità e notizie sulla musica cubana, sui balli ritmici e sensuali, che hanno preso quota anche nelle sale da ballo italiane.
“La musica yaruba, congo, carabali si mescola con il melodramma spagnolo…, la musica cubana è un miscuglio di sonorità africane a base di tamburi e percussioni che si uniscono alla melodia della chitarra spagnola”. Pur tra la calda musicalità, emanata da ogni pagina, fa sentire la sua presenza l’acume critico, che caratterizza tutti gli scritti di G.Lupi e che tiene sabor come un pizzico di peperoncino. L’autore costruisce l’albero genealogico, una secolare ceiba, della musica cubana in sintonia ad un crescendo di notizie letterarie e storiche che appagano la nostra sete di conoscenze ed una sana curiositas.
In uno stile elegantemente sobrio, non privo di spontaneità, di familiarità e di un certo humour, sui generis , “non pippobaudesco” , ingemmato, qua e là, da una appropriata e opportuna scelta di vocabolario spagnolo, nonché attraverso una sapiente analisi etnologica, sociologica e storica, condotta sullo sfondo di qualche pittoresca descrizione paesaggistica, Lupi rappresenta la particolare atmosfera di alcuni luoghi.
Dopo la santerìa , lo scrittore si occupa amorevolmente e con competenza di un altro degli aspetti folklorici cubani più importanti: la musica.
Il saggio ha notevole importanza culturale e la forma romanzata, che già abbiamo incontrato in Cuba magica , qui possiede maggiore dignità letteraria. Inoltre, ampliando il campo visivo, Lupi coglie diversi punti di vista, li unisce con garbo, li dosa con equilibrio, li amalgama, evitando forzate giustapposizioni. Non sfugge al nostro sentire la passione con cui l’autore espone la sua ricerca, l’intuito con cui dà, a priori, le risposte a tutte le possibili domande di un attento e interessato lettore; ci trasporta per l’isola a ritmo di “son, una musica calda e passionale”, e ci conferma che è stregato da Cuba, ancora una volta magica, come da una donna bella dentro e fuori. Scopriamo che, aldilà dei problemi socio-economici e politici, forse per esorcizzarli e dimenticarli, nel Caribe governa l’allegria, il ritmo, il movimento de cintura , una contagiosa voglia di vivere e, anche noi, siamo preda di emozioni, amplificate dai testi di alcune importanti canzoni, riportati nel libro, e da foto suggestive.
Abbiamo intrapreso questo “viaggio nella musica cubana” da zingari, o come un “trovatore, un cantante che abbraccia la chitarra e se ne va per le strade dell’isola alla scoperta di un mondo sonoro fatto di accordi pieni di sentimento e di melodie che parlano al cuore”. Ci siamo subito ritrovati incapaci di chiudere il libro prima di averlo gustato appieno, tutto.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Simonetta De Bartolo
Simonetta De Bartolo, recensore ed intervistatrice, è conduttrice de “Lo Scaffale”, rubrica di recensioni letterarie di www.patriziopacioni.it autentico web-magazine dedicato alla scrittura e a ogni altra forma di espressione artistica, alla solidarietà e all’’attualità. Nata a Cosenza, si è laureata in Lettere moderne, sottoindirizzo artistico, all’Università della Calabria, e ha condotto ricerche in campo etnologico. Ha partecipato a numerosi concorsi letterari e, per alcuni anni, ha fatto parte delle redazioni de La Tela Nera e di Progetto Babele, dell’Associazione culturale “Il Foglio” e del comitato di lettura di «NetEditor», sito su cui ha pubblicato recensioni, racconti e poesie. Ha collaborato con “Il Foglio Magazine” e alla pubblicazione di un volume pensato dagli editori della rivista «Italian Culture», organo ufficiale dell’Aais (Associazione americana per gli studi di italianistica). Sulla rivista «Encuentro de la cultura cubana», ha pubblicato una recensione del volume di autori vari, curato da William Navarrete, Versi tra le sbarre, dato alle stampe nel 2006 dalle Edizioni Il Foglio di Piombino (Livorno). Collabora con le e-zine Progetto Babele, Segreti di Pulcinella, StradaNove e KULT Underground; con i siti Web La Tela Nera, che, nel 2004, le ha pubblicato alcune recensioni nell’e-book antologico “Sangue sui libri”, con Opera Narrativa, KULT Virtual Press. Fa parte dello Staff del portale culturale “L(‘)abile traccia”. In questi ultimi anni si è segnalata e distinta anche nel settore delle interviste letterarie Per La Tela Nera, dopo aver recensito alcune importanti loro opere, ha dialogato con gli scrittori Davil Buio, Andrea Moneti e il caporedattore e fondatore di Progetto Babele, Marco R. Capelli; Per Progetto Babele con Francesco Gitto, Vittorio Bongiorno, Fabio Marangoni, Patrizio Pacioni. Infine, per www.patriziopacioni.it, Sacha Naspini e lo stesso Patrizio Pacioni.
MAIL: Simonadebartolo@libero.it
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 58 millisecondi